''ABBASSATE I TONI'' - TRIA INCONTRA MNUCHIN, SEGRETARIO AL TESORO AMERICANO, IN UN BILATERALE A BALI: ''SIAMO DETERMINATI A RIDURRE IL RAPPORTO DEBITO/PIL''. LEGGETE BENE: NON RIDURRE IL DEBITO, MA RIDURRE IL RAPPORTO COL PIL. OVVERO: IL DEBITO POTRÀ ANCHE CRESCERE, MA NOI PUNTIAMO SU UNA MAGGIORE CRESCITA PER CAMBIARE LE PROPORZIONI - L'AMERICANO AVREBBE INVECE PARLATO DI ''STABILITÀ'' - BILATERALE ANCHE CON MOSCOVICI, ''ATMOSFERA BUONA''


 
Guarda la fotogallery

 

  1. TRIA INCONTRA MNUCHIN, BILATERALE A BALI

 (ANSA) - Il ministero dell'Economia e delle Finanze Giovanni Tria ha avuto in mattinata un bilaterale con il segretario al Tesoro americano Steven Mnuchin, a margine dell'assemblea annuale di Fmi/Banca Mondiale in corso a Bali. Alla domanda su come fosse andato il faccia a faccia, Tria ha risposto "bene". Quanto ai temi trattati tra globali e Italia, il ministro ha risposto che si è parlato "di tutto, ovviamente".

STEVE MNUCHIN GIOVANNI TRIA STEVE MNUCHIN GIOVANNI TRIA

 

 

  1. TRIA A MNUCHIN, DETERMINATI A CALO RAPPORTO DEBITO/PIL

 (ANSA) - L'Italia è determinata "a proseguire sul sentiero della riduzione del rapporto debito/Pil": è la rassicurazione del ministro dell'Economia e delle Finanze Giovanni Tria data al segretario al Tesoro Usa Steven Mnuchin, incontrato questa mattina in un bilaterale a Bali, a margine dei lavori delle assemblee annuali di Fmi/Banca mondiale. Tria, si legge in una nota del Tesoro, "ha illustrato lo spirito e i contenuti della manovra di bilancio per il 2019, mirata al rafforzamento della crescita economica italiana".

 

Tria, continua la nota, "ha confermato l'intenzione di continuare il dialogo costruttivo con la Commissione europea e i Paesi membri dell'eurozona". Il ministro, giunto a Bali ieri sera, ha infine ribadito agli Stati Uniti "la volontà di avere un ruolo attivo e positivo nel processo di rafforzamento dell'euro e dell'Unione europea".

 

giovanni tria giovanni tria

Mnuchin, secondo quanto si apprende, ha auspicato il ritorno alla "situazione precedente" di stabilità, a quella che risultava prima dell'annuncio della manovra. L'invito, insomma, è ad abbassare i toni nella considerazione che l'Italia sia un partner importante nell'euro e in 'Europa. Gli Usa, infine, sono per la stabilità e non hanno alcun interesse, rispetto a recenti rumor di stampa, a destabilizzare l'area dell'euro attraverso l'Italia.

 

 

  1. MANOVRA: BILATERALE TRIA-MOSCOVICI, 'ATMOSFERA BUONA'

 (ANSA) - Il ministro dell'Economia e delle Finanze Giovanni Tria e il commissario Ue agli Affari economici e monetari Pierre Moscovici hanno avuto un bilaterale a margine dei meeting annuali di Fmi/Banca mondiale di Bali, in Indonesia. L'incontro, maturato a sorpresa, si è svolto in una "atmosfera buona" e un "clima dialogante" avendo come tema centrale, naturalmente, la manovra in fase di definizione. Secondo quanto si apprende, l'obiettivo condiviso è di "cercare una soluzione". Ieri Moscovici ha ricordato che avrebbe "incrociato" oggi Tria nelle riunioni in calendario e che poi lo avrebbe incontrato durante la sua visita a Roma il 18 e il 19 ottobre prossimi.

moscovici moscovici

 

Guarda la fotogallery
ultime notizie