MESSI MALE – L’EX DIFENSORE DEL BARCELLONA ABIDAL RACCONTA LA SUA BATTAGLIA CONTRO IL CANCRO: “QUANDO ERO MALATO LEO MI INVITO’ A NON MANDARE PIU' VIDEO ALLA SQUADRA. IL MIO TUMORE LI TURBAVA" – "I MIEI EX COMPAGNI MI FECERO CAPIRE CHE MI VEDEVANO COME UN CADAVERE CHE SI MUOVEVA E QUESTO LI DEPRIMEVA" - VIDEO


 
Guarda la fotogallery

 

Marco Letizia per corriere.it

 

abidal messi abidal messi

Una confessione commovente. Con alcuni particolari inediti. E’ quella contenuta nel reportage «La mia parte d’ombra» trasmesso mercoledì sera in Francia e che narra la storia di Eric Abidal, difensore francese del Barcellona (193 partite 4 Liga e due Coppe del Re vinte oltre ad una Champions) colpito da un cancro al fegato da cui poi è riuscito a guarire. Tanto da poter alzare nel 2011 la Champions League vinta dagli azulgrana.

 

Il dolore

abidal messi abidal messi

In tv Abidal ha raccontato alcuni episodi inediti di quei momenti: «Avevo questo dolore che non aveva mai sentito in tutta la mia vita. Era insopportabile, come un coltello che lentamente s’infila in una ferita aperta. Quando il medico mi disse che avrei dovuto fare un’ altra operazione, paradossalmente ero felice».

 

La reazione dei compagni

Abidal ha anche rivelato la reazione alla malattia di alcuni dei suoi compagni di squadra del Barcellona soprattutto quella del più famoso tra tutti, Lionel Messi: «Ci sono alcuni che mi avevano visto troppo dimagrito. Così ho fatto un video per i giocatori prima di una partita per incoraggiarli. Sapete cosa mi ha detto Messi? Non mandarci altro, ci fa troppo male». Così, prosegue Abidal, ho detto loro «ragazzi, non vi preoccupate, continuerò a tifare per voi». «Loro poi mi hanno spiegato che mi avevano visto come un cadavere che si muoveva e che questo li aveva buttati a terra» aggiunge Abidal .

messi messi

Abidal Abidal

 

Guarda la fotogallery