Dagospia

HOLLYWWOD E LA CITTA’ DEI DIAVOLI – L’EPOCA DEI PROVINI SUL DIVANO INIZIO’ NEL 1921, DA MARYLIN A JOAN COLLINS, DA SHIRLEY TEMPLE A JUDY GARLAND LE ATTRICI SONO TUTTE PASSATE PER LE MANI DI REGISTI O PRODUTTORI MAIALI, E QUALCHE STRUPRO E’ FINITO ANCHE IN DECESSO…


 
Guarda la fotogallery

 

roscoe fatty arbuckle roscoe fatty arbuckle

Da “Associated Press

 

Per chi pensava che l’era dei provini sul divano fosse finita, la scorsa settimana è stata una doccia fredda. A vedere la lista di donne che accusano il produttore Harvey Weinstein, si capisce che ad Hollywood funziona ancora così.

 

virginia rappe virginia rappe

Il primo scandalo sessuale risale al party selvaggio di Roscoe "Fatty" Arbuckle nel 1921, a San Francisco, che finì con la morte di Virginia Rappe. L’attrice raccontò di essere stata brutalmente violentata da lui, riportò la lacerazione della vescica, seguì il decesso. Roscoe fu prima incriminato per omicidio, dopo tre processi venne assolto.

 

errol flynn errol flynn

L’attore Errol Flynn ebbe una relazione di due anni con Beverly Aadland, che all’epoca aveva 15 anni. All’epoca era già stato accusato (e ritenuto non colpevole) dello stupro di due minorenni nel 1942. «Ero spaventata - aveva raccontato la Aadland - Era troppo forte per me. Io piangevo, mi spogliò e mi portò nell’altra stanza. Pensavo solo a cosa avrei detto a mia madre».

 

Joan Collins raccontò di essere stata scartata al provino di ‘Cleopatra’ perché si era rifiutata di andare a letto con il capo della produzione. Le disse: «Vuoi davvero la parte?Be’ allora devi solo essere carina con me».  Il ruolo andò a Elizabeth Taylor.

joan collins joan collins

 

Nel suo memoir Shirley Temple raccontò che quando aveva appena 12 anni un produttore della MGM si slacciò i pantaloni e si mostrò nudo al loro primo incontro, nel 1940. Lei, così innocente di fronte all’anatomia maschile, rispose ridendo nervosamente e venne sbattuta fuori dall’ufficio. Per fortuna aveva già firmato il contratto.

 

Marilyn Monroe scrisse nel suo memoir "My Story" delle proposte continue ricevute da registi e produttori: «Li ho incontrati tutti. Alcuni erano disonesti e violenti. Ti dovevi sedere con loro, ascoltare le loro bugie, i loro complotti. Vedevi Hollywood con i loro occhi: un bordello sovraffollato, una giostra con i letti al posto dei cavalli».

shirley temple shirley temple

 

Judy Garland, tra i 16 e i 20 anni, fu palpeggiata e invitata a fare sesso da alcuni dei più grossi nomi della casa di produzione MGM. Tra i suoi maggiori molestatori, c’era il capo Louis B. Mayer: la lodava pe rla sua bellissima voce e intanto le metteva le mani sulle tette.

 

Il regista Roman Polanski è accusato di aver violentato la allora 13enne aspirante attrice Samantha Geimer, ma non ha fatto più ritorno negli Stati Uniti per non subire il processo. Da allora altre donne lo hanno accusato di stupro.

judy garland judy garland

 

Bill Cosby è stato accusato da oltre molte donne di violenza sessuale. Le drogava e le stuprava. Rischia anni di prigione, intanto è libero su cauzione di un milione di dollari.

 

Charlize Theron non ha fatto nomi ma ha raccontato di una strana audizione in una villa di Los Angeles, di sabato sera. «Entrai e mi offrì da bere un drink, presto capii che genere di situazione fosse e me ne andai dicendo che aveva scelto la ragazza sbagliata».

 

Due donne nel 2010 hanno accusato l’attore Casey Affleck. Una ha detto di averlo trovato nel suo letto mentre dormiva e senza avergli dato il consenso, l’altra ha raccontato di come lui insistette ad invitarla nella stanza d’albergo con modi violenti, di convincerla a restare nella sua camera d’albergo. In entrambi i casi sono stati raggiunti accordi economici.

Guarda la fotogallery