Dagospia

I DUBBI DI DONALD – TRUMP: NON SO QUANTO ISRAELE CERCHI LA PACE CON I PALESTINESI, D’ALTRA PARTE NEMMENO I PALESTINESI LA CERCANO… - LA CONFESSIONE AD UN GIORNALE DI TEL AVIV - IL PROBLEMA DEGLI INSEDIAMENTI EBREI E DI GERUSALEMME CAPITALE 


 
Guarda la fotogallery

 

Da www.rainews.it

 

donald trump allo yad vashem donald trump allo yad vashem

Sorprendente dichiarazione di Donald Trump sul Medio Oriente, due mesi dopo il suo controverso riconoscimento di Gerusalemme capitale di Israele. "Ad oggi, i palestinesi non stanno cercando di fare la pace. E non sono necessariamente sicuro che Israele stia cercando la pace", dice il presidente Usa in un'intervista al direttore del quotidiano 'Israel Ha-Yom', che venerdì scorso aveva diffuso già alcune anticipazioni. "Dobbiamo vedere cosa succede", ha aggiunto.

 

IL PROBLEMA DEGLI INSEDIAMENTI

Sugli insediamenti israeliani in Cisgiordania, Trump ha osservato che "sono qualcosa che complica moltissimo, hanno sempre complicato la pace. Penso quindi che Israele debba fare molta attenzione con gli insediamenti".  L'ambasciatore di Trump in Israele, David Friedman, in passato è stato un sostenitore degli insediamenti israeliani nella Cisgiordania occupata.

 

NEGOZIATI IMPOSSIBILI?

donald trump al muro del pianto di gerusalemme donald trump al muro del pianto di gerusalemme

Trump ha detto che intende portare israeliani e palestinesi "all'accordo finale" che risolverà il conflitto decennale, ma nell'intervista ha messo in dubbio che i negoziati al momento siano possibili. "Francamente non so se possiamo nemmeno avere colloqui. Vedremo che succede, ma penso che sia molto stolto per i palestinesi e penso anche che sarebbe molto stolto per gli israeliani se non fanno un accordo", ha dichiarato il presidente Usa. "È la nostra unica opportunità e non succederà mai più dopo adesso", ha aggiunto.

 

IL RICONOSCIMENTO DI GERUSALEMME CAPITALE DI ISRAELE

donald trump firma per spostare l ambasciata a gerusalemme donald trump firma per spostare l ambasciata a gerusalemme

Le relazioni fra Washington e i palestinesi sono state notevolmente danneggiate da quando il 6 dicembre scorso Trump ha annunciato la decisione di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele e spostare lì da Tel Aviv l'ambasciata Usa.

 

I palestinesi sostengono che non ci saranno colloqui con l'amministrazione Usa finché non sarà ritirata la decisione sulla città, che considerano capitale del loro futuro Stato. Trump ha anche tagliato decine di milioni di dollari di aiuti all'Unrwa, cioè l'agenzia Onu per i rifugiati palestinesi.

melania trump melania trump

Guarda la fotogallery