Dagospia

MANOVRA CON L’ACCONTO – PRIMA ANCORA DELLA LEGGE DI STABILITA’, IL GOVERNO VARA UN DECRETO FISCALE PER FARE CASSA: ROTTAMATE LE CARTELLE ESATTORIALI RICEVUTE FINO A SETTEMBRE – LUNEDI’ ARRIVA IL CONTO: 20 MILIARDI. ELEZIONI VICINE: LA MADIA ASSUME QUASI 8 MILA STATALI


 
Guarda la fotogallery

 

Enrico Marro per il Corriere della Sera

 

1. BOLLETTE OGNI MESE PER EVITARE DI PAGARE L’8,7% IN PIÙ

MERKEL GENTILONI PADOAN MERKEL GENTILONI PADOAN

Per stroncare il fenomeno delle bollette ogni 28 giorni anziché ogni mese, il Pd ha presentato alla Camera una proposta di legge firmata da Alessia Morani che, secondo gli accordi presi col governo, dovrebbe essere assorbita nella legge di Bilancio da approvare entro l’anno. Il testo introduce l’obbligo della fatturazione dei servizi su base mensile per tutti gli operatori sottoposti alle Authority (telefonia, pay tv, luce, gas), raddoppia le sanzioni, introduce il rimborso agli utenti vittima della tredicesima bolletta (con un aggravio medio dell’8,7% l’anno) e limita la possibilità per gli operatori di variare unilateralmente le condizioni del contratto.

 

2. IL DECRETO FISCALE

DALEMA PADOAN DALEMA PADOAN

Va avanti la messa a punto della manovra che, ha ribadito ieri il premier Paolo Gentiloni, «eviterà l’aumento dell’Iva e non introdurrà nuove tassazioni». Oggi dovrebbe riunirsi un primo consiglio dei ministri per varare il decreto legge fiscale mentre lunedì una seconda riunione sarebbe dedicata all’approvazione del disegno di legge di Bilancio per il 2018 e del Draft budgetary plan, la sintesi della manovra, che deve essere inviata alla commissione europea.

 

Il decreto fiscale conterrà la rottamazione bis per consentire la sanatoria sulle cartelle esattoriali emesse nella prima parte del 2017 (probabilmente fino a settembre) pagando gli importi dovuti senza sanzioni e interessi di mora. Ci saranno inoltre norme per recuperare le domande di rottamazione respinte per chi aveva una piano di rateizzazione in corso e non era in regola con i pagamenti e per riammettere alla sanatoria chi è in ritardo con le rate. Infine, dovrebbero essere riaperti i termini anche per la rottamazione delle liti pendenti col fisco.

FISCO FISCO

 

3. LA MANOVRA PER IL 2018

La manovra per il 2018 sarà di almeno 20 miliardi. Più di 15 serviranno per impedire il previsto aumento dell’Iva. Dieci verranno da maggior deficit. Il governo, inoltre, ha aperto alla revisione del super ticket da 10 euro. Allo studio una riduzione graduale o per reddito. Ci sarà poi lo sconto del 50% sui contributi per le aziende che assumeranno giovani under 29 e la conferma della decontribuzione al 100% al Sud.

evasori fisco evasori fisco

 

Circa 600 milioni saranno destinati a rafforzare il reddito di inclusione per i poveri e verranno assicurate le risorse per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego. Possibile il potenziamento degli assegni per i figli a carico.

 

4. ASSUNZIONI NEL PUBBLICO IMPIEGO

marianna madia e annamaria bernini marianna madia e annamaria bernini

Intanto, la ministra della Funzione pubblica, Marianna Madia, ha firmato i decreti che autorizzano 7.903 assunzioni: 5.590 immediate e 2.313 con concorsi. La maggior parte riguarda le forze dell’ordine: 5.149 tra polizia, carabinieri, vigili del fuoco e guardia di finanza. Tra i concorsi da bandire, ci sono quelli per i ministeri, per l’Inps e per l’Agenzia delle entrate.

 

Guarda la fotogallery