L’ARIA CHE TRIA ALLA CONSIP – IL MITE MINISTRO DELL’ECONOMIA VUOLE PIAZZARE AL COMANDO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA PA RENATO CATALANO, DIRIGENTE DI SUA FIDUCIA E ATTUALMENTE CAPO DIPARTIMENTO AL MEF – APRITI CIELO, I 5 STELLE SUBITO SULLE BARRICATE: “È CONFLITTO D’INTERESSI E NESSUNO CI HA INFORMATO”


 
Guarda la fotogallery

Marco Antonellis per “Dagospia”

 

il ministro giovanni tria (2) il ministro giovanni tria (2)

Dio solo sa quando finirà la "saga" Consip. Dapprima per gli annosi fatti di cronaca giudiziaria che hanno visto protagonisti eminenti esponenti del Giglio magico e ora per il totonomi che, per il momento ancora sottotraccia, si sta muovendo sull'asse Mef-Palazzo Chigi e che rischia di provocare un "frontale" con gli azionisti di maggioranza del governo Conte, i 5Stelle.

 

Che è successo? Succede che da qualche tempo gira voce che il mite Giovanni Tria (si mormora anche con il placet della struttura di Palazzo Chigi) voglia piazzare al comando della Consip Renato Catalano, dirigente di sua fiducia e attualmente Capo Dipartimento al Mef.

luigi di maio giovanni tria luigi di maio giovanni tria

 

Apriti cielo, è bastato un attimo per far girare l'umore ai 5Stelle: "Si tratta di un chiaro conflitto d'interessi tra controllore e controllato dato che lo stesso Ministero è azionista di Consip" spiegano "e poi nessuno ci ha informato”.

di maio conte salvini tria 1 di maio conte salvini tria 1

 

Siamo sempre alle solite: quando si tratta di nomine "economiche" pesanti ci tengono volutamente fuori dalla stanza dei bottoni". Ma al Mef sono fermamente intenzionati ad andare avanti forti anche dell'appoggio ricevuto dalla struttura di vertice di Palazzo Chigi (e forti del fatto che i sottosegretari grillini non hanno ancora ricevuto le deleghe operative).

 

giovanni tria a porta a porta 2 giovanni tria a porta a porta 2

La vicenda, comunque, non finirà qui perché i 5Stelle non hanno nessuna voglia di farsi "scavalcare": "Consip è fondamentale per il Paese è la più grande centrale acquisti d'Italia e tra le maggiori in Europa. Non possiamo permetterci errori sulla questione. Tria non può decidere tutto da solo". Insomma, una nuova "disfida" tra pentastellati e Mef sta per cominciare.

Guarda la fotogallery
ultime notizie