• Dagospia

    ATTENZIONE, RECESSIONE IN ARRIVO – LA PRODUZIONE INDUSTRIALE ITALIANA A LUGLIO, RISPETTO ALLO STESSO MESE DEL 2021, CALA DELL’1,4%. IL RIMBALZO POST-COVID SI È GIÀ ESAURITO, E TRA INFLAZIONE E COSTI ENERGETICI INSOSTENIBILI, MOLTE IMPRESE RISCHIANO DI CHIUDERE BARACCA E BURATTINI – SECONDO L’ISTAT, NEI PROSSIMI MESI CI SARÀ UN “RIDIMENSIONAMENTO DEI RITMI PRODUTTIVI” E LA FIDUCIA DELLE AZIENDE È IN DISCESA LIBERA…


     
    Guarda la fotogallery

    Luigi Grassia per “La Stampa”

     

    ITALIA RECESSIONE 5 ITALIA RECESSIONE 5

    Il rimbalzo post-Covid dell'economia italiana sta perdendo slancio e la recessione, finora rinviata da una forte crescita del turismo quest' estate, è in arrivo. Per colpa di un'inflazione sempre più alta e di costi energetici insostenibili, il confronto con il 2021 sta virando in negativo, e secondo l'Istat nei prossimi mesi assisteremo a un «ridimensionamento dei ritmi produttivi»; ad agosto «la fiducia delle imprese ha registrato un ulteriore calo», soprattutto nel settore manifatturiero, cioè quello che traina l'economia italiana.

    ITALIA RECESSIONE ITALIA RECESSIONE

     

    Non basta a contrastare queste tendenze il +0,4% della produzione industriale di luglio rispetto a giugno; nel confronto con luglio 2021 c'è un regresso dell'1,4%. E sebbene nei primi sette mesi del 2022 l'andamento sia in crescita (+1,3%), la frenata in corso è evidente se si guarda al dato del trimestre: nella media del periodo maggio-luglio la produzione è diminuita dell'1,6% rispetto ai tre mesi precedenti.

     

    RECESSIONE ITALIA RECESSIONE ITALIA

    Cala dello 0,7% a luglio rispetto a giugno la produzione di beni di consumo, e dell'1,9% quella dei beni durevoli. Per adesso resta in positivo la variazione degli investimenti, ma con numeri sempre più deboli: +1,7% contro un valore più che doppio nella prima parte dell'anno. Non è chiaro se la crescita negli altri Paesi dell'Eurozona potrà darci una mano a sostenere la nostra: qualche giorno fa la Bce rivisto le stime sul Pil dei Paesi dell'euro (3,1% invece del 2,8% previsto a giugno) ma la previsione per il 2023 è in netto ribasso: 0,9% invece di 2,1%. -

    ITALIA RECESSIONE 5 ITALIA RECESSIONE 5 RECESSIONE ITALIA 2 RECESSIONE ITALIA 2 RECESSIONE ITALIA RECESSIONE ITALIA

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie