• Dagospia

    FAI DEL BENE E SCORDATELO (E INIZIA A PAGARE GLI AVVOCATI) - STEFANO BOERI ASSOLTO NELL'INCHIESTA SUL CENTRO POLIVALENTE DI NORCIA. L'ARCHITETTO ERA INDAGATO PER ABUSO EDILIZIO PER AVER LAVORATO ALLA STRUTTURA CHE DOVEVA NASCERE GRAZIE ALLE DONAZIONI RACCOLTE DA ''CORRIERE'' E LA7 DOPO IL SISMA DEL 2016. CON LUI ERA ANDATO A PROCESSO PURE IL SINDACO: NON ERA UN'OPERA EMERGENZIALE


     
    Guarda la fotogallery

    centro boeri norcia centro boeri norcia

    Riccardo Bruno per il “Corriere della Sera

     

    L' architetto Stefano Boeri è stato assolto, «perché il fatto non costituisce reato», in merito alla realizzazione del centro polivalente di Norcia. Lo ha deciso ieri il Gup di Spoleto Federica Fortunati, che ha invece rinviato a giudizio il sindaco del centro umbro, Nicola Alemanno, con l' accusa di falso e abuso d' ufficio.

     

    «Sono felice per questa sentenza di piena assoluzione - ha commentato l' architetto Boeri, che ha progettato l' opera ma era indagato per abuso edilizio in qualità di direttore dei lavori -. Impegnarsi per un' architettura al servizio delle situazioni di emergenza rappresenta il valore più profondo della nostra professione».

     

    centro boeri norcia centro boeri norcia

    L' inchiesta condotta dalla Procura di Spoleto è relativa alla struttura chiamata «Norcia 4.0», ideata dopo il sisma del 2016 e realizzata grazie alla raccolta fondi «Un aiuto subito» promossa dal Corriere della Sera e dal Tg La7 . Secondo l' accusa, l' opera venne autorizzata con una ordinanza del sindaco sfruttando le deroghe previste per l' emergenza, e invece avrebbe dovuto seguire l' iter ordinario. In più violerebbe la normativa sulla temporaneità.

     

    Tesi rigettate dall' architetto Boeri e dal primo cittadino. Il primo ha scelto il rito abbreviato, mentre Alemanno ha preferito quello ordinario (l' inizio del processo è fissato per il 26 novembre). E ieri il sindaco di Norcia ha espresso «soddisfazione» per l' assoluzione di Boeri «perché sta a testimoniare come la realizzazione del centro abbia rispettato le leggi vigenti».

    centro boeri norcia centro boeri norcia

     

    Quindi ribadisce la propria innocenza: «Affronterò il processo con la serenità con cui autorizzai la costruzione del centro polivalente - spiega -, essendo ben consapevole dell' importanza strategica che avrebbe avuto nella ripresa della vita quotidiana di un' intera comunità sconvolta dagli eventi sismici». Il procuratore di Spoleto Alessandro Cannevale valuterà invece se presentare appello sull' assoluzione di Boeri dopo aver letto le motivazioni del gup che saranno depositate entro 90 giorni.

     

    stefano boeri stefano boeri

    Il centro, che era stato inaugurato nel giugno 2017 ospitando consigli comunali e incontri con la Protezione civile, è sotto sequestro dal marzo 2018. «Il mio unico desiderio adesso - aggiunge Boeri - è che il Padiglione temporaneo realizzato a Norcia venga presto restituito alla cittadinanza».

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie