• Dagospia

    IL NECROLOGIO DEI GIUSTI - ANARCHICO, FUORI DAL CORO,  GENIALE MA ANCHE TRIVIALE, ASSOLUTAMENTE INCLASSIFICABILE, IL CINEMA FRANCESE PERDE UNO DEI SUOI AUTORI-ATTORI PIÙ STRAMPALATI E INTERESSANTI, JEAN-PIERRE MOCKY, 86 ANNI. POLEMISTA IN TV IN QUESTI ULTIMI ANNI, MOCKY AVEVA FATTO TUTTO O QUASI TUTTO NEL CINEMA…


     
    Guarda la fotogallery

    Marco Giusti per Dagospia

    JEAN PIERRE MOCKY JEAN PIERRE MOCKY

     

    Anarchico, fuori dal coro,  geniale ma anche triviale, assolutamente inclassificabile, il cinema francese perde uno dei suoi autori-attori più strampalati e interessanti, Jean-Pierre Mocky, 86 anni. Polemista in tv in questi ultimi anni, Mocky aveva fatto tutto o quasi tutto nel cinema. Attore protagonista per Michelangelo Antonioni, I vinti, e per Georges Franjou, La tete contre les murs, film che aveva scritto e avrebbe voluto sirigere, ma anche attore per Jean Cocteau, Jean-Luc Godard, Henri Decoin, Bernard Borderie.

     

    JEAN PIERRE MOCKY JEAN PIERRE MOCKY

    Avrebbe potuto diventare un bello e un duro del noir francese  tra Jean Gabin e Alain Delon, diciamo, ma ha preferito un percorso più difficile, quello di un cinema personale e fuori da ogni scuola, lontano dalla nouvelle vague e dal cinema di papà, specializzandosi nel noir politico anarcoide assolutamente personale e sempre di serie B.

     

    Lì si trovava meglio. Ma lanciò e rilancio' stelle comiche come Bourvil e Fernandel, diresse attori del calibro di Jeanbe Moreau, Catherine Deneuve, Jabe Birkin, perfino la coppia Alberto Sordi e Philippe Noiret nel curioso Il testimone. Nato a Nizza nel 1933, o forse nel 29, fivlio di padrr ebreo-polaacco e madre cattolica, studia recitazione con Louis Jouvet prima di esordire nel cinema con Les visiteurs du soir di Marcel Carne'. Ma più della recitazione è interessato alla regia.

    JEAN PIERRE MOCKY JEAN PIERRE MOCKY

     

    Lo ricordiamo nei suoi esordi negli anni 60, Les dragueurs con Jacques Charrier e Charles Aznavour, Un couple da un testo di Raymond Quenau,Les bierges, ma soprattutto nei suoi cupi noir anni 70, Solo  Un lenzuolo non ha tasche, Albatros, La piege a cons, che lo hanno visto anche protagonista. Riscopri' Bourvil facendone il protagonista di una serie di film di successi, Un drole de paroissien, La grande lassive, ma diresse anche monumenti come Fernandel e il nostro Alberto Sordi.

    JEAN PIERRE MOCKY JEAN PIERRE MOCKY JEAN PIERRE MOCKY JEAN PIERRE MOCKY JEAN PIERRE MOCKY JEAN PIERRE MOCKY JEAN PIERRE MOCKY JEAN PIERRE MOCKY

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie