• Dagospia

    IN LOMBARDIA UN'INOCULATA TIRA L'ALTRA - LE PRENOTAZIONI AL VACCINO PER I 40ENNI PARTIRANNO DAL 20 MAGGIO, POI SI ACCELERA COL CALENDARIO: AL VIA I TRENTENNI DAL 27 E LA FASCIA 29-16 ANNI DAL 2 GIUGNO - BERTOLASO SI TOGLIE QUALCHE MACIGNO DALLE SCARPE: "APRIRE IN ANTICIPO A QUARANTENNI COPRE I RITARDI DELLE ALTRE REGIONI. SE L'EUROPA SI SVEGLIA DAREMO ALMENO UNA DOSE A TUTTI I LOMBARDI ENTRO IL 10 LUGLIO"


     
    Guarda la fotogallery

    Stefania Chiale per www.corriere.it

     

    coronavirus - vaccinazioni all ospedale militare di baggio 1 coronavirus - vaccinazioni all ospedale militare di baggio 1

    Le certezze sull’arrivo di nuove scorte di vaccino a quanto pare per ora non sono arrivate. La Lombardia aprirà le prenotazioni ai suoi 40enni il 20 maggio e non da lunedì come consente alle Regioni il commissario straordinario all’emergenza Covid, generale Figliuolo.

     

    Il motivo? La Lombardia, da target assegnato da Figliuolo, deve somministrare 85 mila vaccini al giorno e con le categorie in corso di vaccinazione le agende sono piene fino a fine maggio/inizio giugno, grazie alla grande adesione alla campagna dimostrata dalla popolazione.

     

    guido berolaso 2 guido berolaso 2

    «Prima di aprire ai 40-49enni - ha spiegato Guido Bertolaso, responsabile della campagna di vaccinazione lombarda, in conferenza stampa a Palazzo Lombardia - tendiamo ad aspettare. Perché prima vogliamo vaccinare quelle categorie che ne hanno più diritto e che si sono già prenotate. Avremmo potuto aprire ai 40enni solo nel caso in cui avessimo le agende di fine maggio e inizio giugno libere, e quindi solo se fossimo nella situazione di non raggiungere il target affidatoci da Figliuolo. Aprire ai 40enni può sembrare un’ipotesi suggestiva ma può anche nascondere che alcune Regioni d’Italia non siano in grado di coprire tutti i posti disponibili e quindi non siano in grado di raggiungere i numeri che Figliuolo affida su base quotidiana».

     

    bertolaso bertolaso

    Ecco quindi le prossime tappe della campagna massiva della Lombardia: la Regione aprirà ai 40-49enni (1,2 milioni di persone) il 20 maggio, con l’ipotesi di ricevere circa 850 mila prenotazioni da questa fascia d’età (il 70%).

     

    Aprirà invece ai 30-39enni (944.250 persone) il 27 maggio, con ipotesi di ricevere 660 mila prenotazioni (70%). Infine i 20-29enni e i ragazzi dai 16 ai 19 anni potranno iniziare a prenotarsi dal 2 giugno.

     

    coronavirus - vaccinazioni all ospedale militare di baggio coronavirus - vaccinazioni all ospedale militare di baggio

    Di seguito, quindi, le ipotesi di vaccinazione delle ultime fasce d’età, a seconda che il target Figliuolo resti di 85 mila dosi o salga a 100mila e poi a 120mila dosi. «Se nella peggiore delle ipotesi - spiega Bertolaso - dovessimo continuare a ricevere solo 85mila dosi, finiremo di vaccinare con almeno una dose i 50-59enni l’8 giugno; se riuscissimo ad averne 100mila li finiremmo il 5 giugno, con 120mila il 3 giugno».

     

    guido bertolaso 1 guido bertolaso 1

    Passando agli under 49: «Se rimanessimo a quota 85mila dosi apriremmo le vaccinazioni a questa fascia d’età il 9 giugno e finiremmo il 30 agosto; se saliamo a 100mila, le apriamo il 6 giugno e le terminiamo il 30 luglio. Se finalmente l’Europa si sveglia e saliamo a quota 120mila, apriamo le vaccinazioni alla fascia d’età il 4 giugno e finiamo di inoculare almeno una dose a tutti i cittadini della Lombardia entro il 10 luglio».

    Guarda la fotogallery


    Con Acea Energia puoi vincere la nuova Fiat 500 Passion Cabrio 100% elettrica. Partecipa al Concorso "Una vincita che farà ECO". Scopri di più!

    ultime notizie