• Dagospia

    SULL'ILVA C'È INTESA - LA BANCA SOSPENDE LE RATE DEI MUTUI PER TUTTI GLI OPERAI, FINO A 12 MESI, RACCOGLIENDO LA PROPOSTA DEI SINDACATI DEI BANCARI - MESSINA: ''VOGLIAMO DIMOSTRARE LA NOSTRA VICINANZA AI DIPENDENTI''. IL CEO DELLA BANCA, IN UN'INTERVISTA A BLOOMBERG (VIDEO INTEGRALE) DICE CHE SE NON SI TROVA UN ACCORDO CON MITTAL, BISOGNA ESSERE PRONTI A NAZIONALIZZARE LA FABBRICA. ''È TROPPO IMPORTANTE, NON PUÒ FALLIRE''


     
    Guarda la fotogallery

     

     

    A.MITTAL: INTESA SOSPENDE RATE MUTUI PER LAVORATORI

     (ANSA) - Intesa Sanpaolo sospende le rate dei mutui per gli operai ex Ilva. La banca, si legge in una nota, "per supportare i dipendenti della società ex Ilva, ha deciso di dare la possibilità a coloro che tra i lavoratori del gruppo e dei fornitori sono suoi clienti, di sospendere le rate di mutui e prestiti personali per un periodo fino a 12 mesi, raccogliendo così la proposta della Fabi".

     

    carlo messina carlo messina

     La domanda di sospensione, viene specificato, andrà presentata dai dipendenti interessati presso la propria filiale Intesa Sanpaolo, che provvederà a finalizzarla. "Intesa Sanpaolo vuole dimostrare la propria vicinanza ai dipendenti ex Ilva e delle aziende fornitrici e alle loro famiglie in questo momento di seria difficoltà - spiega il ceo Carlo Messina - Abbiamo ritenuto che la sospensione di mutui e prestiti fosse un intervento di concreto sostegno per le persone e le comunità locali nell'attuale situazione".

     

    INTESA:MESSINA, AVANTI CON GESTIONE RISPARMIO, SPINTA SPREAD

     (ANSA) - La gestione del risparmio sarà un'area chiave per il futuro di Intesa. "Certo sicuramente - ha detto il ceo Carlo Messina a Bloomberg Tv -. Anche in questo ambiente di tassi di interesse negativi avremo un aumento della velocità nelle aree della gestione del risparmio perché con la riduzione dello spread Btp/Bund abbiamo molti clienti e famiglie italiane che stanno ritornando alla gestione del risparmio e noi siamo in una posizione unica per avere queste opportunità per crescere".

    ilva ilva

     

    Messina ha ricordato che Intesa ha aumentato in 9 mesi i suoi "asset nel wealth management di 52 miliardi di euro, un ammontare equivalente a Fineco. Quindi un lavoro molto buono e opportunità molto buone per noi", considerato che Intesa dispone sia della "distribuzione" che delle "fabbriche" prodotto. "Abbiamo la possibilità di trasformare i conti correnti e i depositi amministrati in asset under management ed è tipico di una situazione in cui lo spread sta scendendo come l'attuale".

     

    Messina è scettico sulla possibilità di "crescere con acquisizioni fuori dall'Italia" perché "c'è un problema di avviamenti incorporati in possibili target, c'è un problema di contenziosi". Quindi "ci focalizzeremo per raggiungere risultati sulla nostra base clienti in Italia" dove "abbiamo probabilmente più di 250 miliardi di euro di ricchezza che può essere convertita in asset under management".

    ilva taranto 9 ilva taranto 9

     

    A.MITTAL: MESSINA, SENZA ACCORDO NAZIONALIZZARE EX ILVA

     (ANSA) - Secondo il ceo di Intesa Sanpaolo, Carlo Messina, il governo italiano deve cercare di "trovare un accordo" con ArcelorMittal sull'ex Ilva ma, se ciò non fosse possibile, dovrebbe procedere alla sua nazionalizzazione. "La mia aspettativa è che ci sia una negoziazione sull'Ilva" ma "se non fosse possibile trovare un accordo con Mittal il governo dovrebbe considerare una nazionalizzazione molto dura, anche contro l'Europa", ha detto il banchiere intervistato da Bloomberg Tv.

     

    "E' davvero una situazione molto complicata perché abbiamo uno dei migliori investitori al mondo, che è Mittal, che vuole investire nel nostro Paese" e "la decisione di dare lo scudo giudiziario, poi quella di non darglielo, poi di darglielo ancora ha creato una situazione difficile per il governo italiano da un punto di vista negoziale" "La mia aspettativa è che ci sia una negoziazione sull'Ilva" in quanto si tratta di "un asset strategico per l'Italia perché è il secondo impianto di produzione di acciai in Europa, quindi è fondamentale trovare un accordo con Mittal" anche per una questione "reputazionale" dell'Italia di fronte agli investitori internazionali. Ma "se non riesci a raggiungere il piano A devi spostarti sul piano B, anche facendo una nazionalizzazione perché altrimenti perderesti un asset strategico".

    ilva taranto 8 ilva taranto 8

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie