• Dagospia

    UNO SGUARDO ALLA SPERANZA – UN OCCHIO PROTESICO STAMPATO IN 3D È STATO IMPIANTATO PER LA PRIMA VOLTA SU UN PAZIENTE. L’INTERVENTO È STATO ESEGUITO SU UN 47ENNE IN UN OSPEDALE DI LONDRA: “HO BISOGNO DI UNA PROTESI OCULARE DA QUANDO AVEVO 20 ANNI E MI SONO SEMPRE SENTITO A DISAGIO. QUESTO NUOVO OCCHIO HA UN ASPETTO FANTASTICO” – RISPETTO ALLA TRADIZIONALE PROTESI, QUESTO OCCHIO È PIÙ…


     
    Guarda la fotogallery

    Da Ansa

     

    steve verze 4 steve verze 4

    Impiantato in Inghilterra, per la prima volta al mondo, un occhio protesico stampato in 3D completamente digitale.Il paziente, Steve Verze, è un ingegnere di 47 anni.

     

    L'intervento è stato eseguito al Moorfields Eye Hospital di Londra. Verze ha provato per la prima volta il suo nuovo occhio l'11 novembre, insieme a una tradizionale protesi acrilica. Il 25 novembre è tornato a casa con solo il suo occhio stampato in 3D. "Ho bisogno di una protesi oculare da quando avevo 20 anni e mi sono sempre sentito a disagio", ha detto Verze. "Questo nuovo occhio ha un aspetto fantastico".

     

    steve verze steve verze

    Rispetto alla tradizionale protesi acrilica, la protesi oculare stampata in 3D è più realistica e definita, e dà la percezione della profondità reale della pupilla. A differenza dei metodi tradizionali, utilizza scansioni dell'occhio invece di uno stampo invasivo della cavità oculare. Anche la velocità del processo di produzione, fanno notare dall'ospedale, è un elemento che potrebbe favorire l'utilizzo di protesi oculari stampate in 3D.

       

    steve verze 3 steve verze 3 steve verze 2 steve verze 2

     

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie