SALVINI E DI MAIO TENTENNANO, I MERCATI NO - PIAZZA AFFARI IN CALO DEL 2,29% E LO SPREAD E’ A 147 PUNTI A CAUSA DEI TIMORI DEGLI INVESTITORI PER IL POSSIBILE GOVERNO LEGA-M5S - TUTTI SPAVENTATI PER POSSIBILI POLITICHE “AGGRESSIVE” NEI CONFRONTI DELL’EUROPA


 
Guarda la fotogallery

Da www.ansa.it

 

SALVINI DI MAIO SALVINI DI MAIO

I timori per lo stallo politico e per il possibile governo Lega-M5 continuano a pesare su Piazza Affari anche dopo l'apertura positiva di Wall Street. Milano resta la Borsa peggiore in Europa, in calo dell'2,29%%, con Madrid (-0,93%). Rialzano invece timidamente la testa Parigi (+0,15%), Francoforte (+0,28%) e Londra (+0,15%). I timori di politiche aggressive verso l'Europa e le tensioni geopolitiche mondiali pesano sull'euro (a 1,1795 sul dollaro).

 

Migliora lievemente lo spread-bund, a 147,6 punti. A Piazza Affari continua a soffrire Mediaset (-5,22%), nel giorno della stretta sul governo giallo-verde e del rinvio a giudizio di Berlusconi per corruzione a Roma nel procedimento Ruby Ter. Giù anche le banche. Continua il rally di Saipem (+10,7%), grazie ai giudizi positivi di Morgan Stanley e Bernstein, e Vittoria Assicurazioni (+19,7% a 13,96 euro) in allineamento all'opa di Acutis.

EFFETTO DOMINO SULLO SPREAD jpeg EFFETTO DOMINO SULLO SPREAD jpeg SALVINI DI MAIO SALVINI DI MAIO

Guarda la fotogallery