• Dagospia

    A COSA SERVONO I PITBULL? A FAR DA CANI DA GUARDIA ALLA DROGA! - LA NUOVA PIAZZA DI SPACCIO DELL’IDROSCALO DI OSTIA PRESIDIATA DAI "CANI VEDETTA" - CON LE FAMIGLIE SPADA E FASCIANI NEL MIRINO DELLE FORZE DELL'ORDINE, E CON PIAZZA GASPARRI MONITORATA H24 DA POLIZIA E CARABINIERI, IL BUSINESS DEL CRACK E DELLE ARMI SI SPOSTA NEI VILLINI OCCUPATI – IL BLITZ DELLA FINANZA


     
    Guarda la fotogallery

    Mirko Polisano per "il Messaggero"

     

    PITBULL PITBULL

    Cani e «sentinelle» a guardia della droga. Pitbull in strada a difesa delle ville impenetrabili occupate da famiglie cilene e sudamericane collegate con quelle di piazza Gasparri che da mesi stanno tentando la scalata per impadronirsi dello spaccio di droga sul litorale. Con le famiglie Spada e Fasciani sotto la lente costante delle forze dell' ordine e con piazza Gasparri monitorata h24 dalle pattuglie di polizia e carabinieri, c' è chi cerca nuovi spazi altrove. Lontano da occhi indiscreti e dove poter portare avanti indisturbati i propri affari.

     

    idroscalo ostia idroscalo ostia

    Nessun posto migliore dell' Idroscalo, da sempre considerato terra di nessuno e che ora si sta trasformando nel nuovo bunker della mala. In questo contesto è maturato l' ultimo blitz della guardia di finanza di Ostia che ha scoperto proprio all' Idroscalo un giro di spaccio.

     

    I baschi verdi hanno arrestato un 38enne, residente del luogo e legato alla criminalità locale, mentre confezionava dosi di stupefacenti. I militari lo hanno sorpreso l' altra notte in possesso di 80 dosi di crack.

     

    pitbull 2 pitbull 2

    Le fiamme gialle hanno trovato un vero e proprio laboratorio tra le case dell' Idroscalo, quartiere divenuto negli ultimi tempi il «deposito» della droga. Popolato da esponenti delle famiglie sudamericane, più volte sono stati scoperti carichi di droga e numerose siringhe in strada, accreditando l' area come nuova piazza di spaccio, dopo quella di piazza Gasparri sempre più blindata da controlli delle forze dell' ordine. Il crack, dunque, che insieme all' eroina - con siringhe che vengono trovate a terra sulle strade e infilzate negli alberi di Ostia - tornano a scorrere sul mercato della droga.

     

     

    OSTIA IDROSCALO 3 OSTIA IDROSCALO 3

    E poi c' è il via vai notturno, i più piccoli utilizzati come «baby corrieri» e i punti di ritrovo dove si cedono bustine e grammi di coca. Tra i riferimenti le mura esterne al porto e le attività commerciali della zona. Giovani sentinelle utilizzate come «vedette» per controllare chi entra e chi esce e poi ci sono le abitazioni «fortino» ma con le porte aperte dove sarebbe nascosta la droga. Basta entrare, chiedere, pagare e andare via. I fatti parlano chiaro: lo scorso anno quando nei pressi del porto turistico una bambina si è punta con una siringa. Le «spade» sono tornate a Ostia come negli anni '80 quando il Lido fu il set di Amore Tossico.

     

    «All' Idroscalo la droga non è mai girata, ora se ne trova più qui che a piazza Gasparri», dice la gente perbene che da queste parti vive con grande dignità.

    cocaina cocaina

     

    IL PRECEDENTE E c' è un collegamento tra questo blitz e un' altra operazione portata a termine pochi giorni fa sempre dalla Guardia di Finanza di Ostia. L' altro giorno, i militari - insospettiti da uno strano via vai - hanno fatto irruzione in un appartamento posto proprio sopra il SerT - il servizio per le tossicodipendenze della Asl Roma 3 - di via Tagaste. Qui, le fiamme gialle hanno ritrovato una loro vecchia conoscenza.

    Si tratta di un pregiudicato di 36 anni che spacciava nonostante fosse agli arresti domiciliari.

     

    pitbull 3 pitbull 3

    Una volta entrati, i baschi verdi lo hanno colto in flagranza di reato: l' uomo stava cedendo una dose di droga a un cliente.

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie