• Dagospia

    IL PARROCO NON PORGE L’ALTRA GUANCIA – AD AVERSA, IN PROVINCIA DI CASERTA, UN PRETE E UN FEDELE SI SONO PICCHIATI IN STRADA, FUORI DALLA CHIESA. LA LITE È NATA DOPO LA CELEBRAZIONE DI UN FUNERALE: UN PARENTE HA LASCIATO UN’OFFERTA CHE IL SACERDOTE GIUDICAVA TROPPO BASSA. PER QUESTO SI È MESSO A DISCUTERE CON L’UOMO, E NE È NATO UN ALTERCO, CULMINATO IN UNA LOTTA VERA E PROPRIA…


     
    Guarda la fotogallery

     

     

     

    Ch. Ma. per www.corriere.it

     

    rissa tra un parroco e un fedele ad aversa 1 rissa tra un parroco e un fedele ad aversa 1

    Botte tra il parroco e un fedele fuori la chiesa. Accade ad Aversa, nel Casertano, dove martedì mattina i due si sono picchiati in strada ed è stato necessario che alcune persone li dividessero perché la violenza cessasse.

     

    Il tutto è stato ripreso da una videocamera di sorveglianza e il filmato - rilanciato dal quotidiano online LaRampa.it - sta suscitando commenti indignati sui social. La Diocesi di Aversa ha aperto un’indagine per chiarire quanto avvenuto.

     

    L’offerta dopo il funerale

    Ma come è nata la lite degenerata poi nella colluttazione? Secondo quanto finora emerso, dopo la celebrazione di un funerale un parente del defunto avrebbe lasciato un’offerta, giudicata però troppo bassa dal parroco.

     

    rissa tra un parroco e un fedele ad aversa 3 rissa tra un parroco e un fedele ad aversa 3

    Ci sarebbe stato un alterco proseguito all’esterno della chiesa e sfociato poi in una vera e propria lotta, un corpo a corpo, nel corso della quale il sacerdote non avrebbe esitato a colpire il fedele con pugni e schiaffi.

     

    In una nota, la Diocesi retta dal Vescovo Angelo Spinillo, esprime «il proprio rammarico per quello che è accaduto e attiva i propri organismi canonici deputati a fare piena luce sull’accaduto.

    rissa tra un parroco e un fedele ad aversa 4 rissa tra un parroco e un fedele ad aversa 4

     

    Altresì esprimiamo - prosegue la nota - vicinanza ad ogni persona che possa sentirsi lesa e si dichiara disponibile a continuare il dialogo già intrapreso per riportare serenità nella vita di tutti coloro che sono stati coinvolti nell’accaduto». Al momento nessuna denuncia è stata formalizzata a carabinieri o alla Polizia di Stato.

     

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie