• Dagospia

    VIVA VIVA IL SOCIAL SCAZZO - LA SORELLA DI FEDERICO BODO, CANDIDATO SINDACO A VERCELLI CON “+EUROPA”, ATTACCA IL LEGHISTA TIRAMANI EVOCANDO LA MORTE DI GIANLUCA BONANNO: “CHISSÀ CHE A FORZA DI FARE POLITICA SULLA PELLE DELLA POVERA GENTE UNO UN GIORNO SI PIEGHI A RACCOGLIERE IL TELEFONO IN MACCHINA MENTRE GUIDA…” - LA RISPOSTA DI TIRAMANI E LA CONTROREPLICA


     
    Guarda la fotogallery

    paolo tiramani 7 paolo tiramani 7

    1 - DALLA BACHECA FACEBOOK DI PAOLO TIRAMANI

    Mi hanno dato del sessista per giorni ingiustamente. Poi la sorella del candidato sindaco di più Europa mi augura di morire come Gianluca Buonanno. Ci indigniamo a senso unico?

    Per fortuna oggi finisce questa assurda bagarre elettorale....

     

    2 - VERCELLI: TIRAMANI (LEGA), LA SINISTRA MI AUGURA LA MORTE. VERGOGNOSO ATTACCO. RISPETTO PER FAMIGLIA BUONANNO

    Comunicato stampa

     

    LO SCAMBIO TRA PAOLO TIRAMANI E LA SORELLA DI FEDERICO BODO LO SCAMBIO TRA PAOLO TIRAMANI E LA SORELLA DI FEDERICO BODO

    Vercelli, 9 giu - “Mi hanno dato del sessista per giorni ingiustamente. Adesso la sorella del candidato sindaco di +Europa mi augura di morire come Gianluca Buonanno. Non ci sono parole per definire questo vergognoso attacco alla mia persona: la politica è ben altra cosa ed alla minaccia postata su Fb da questa inqualificabile persona, risponderanno i risultati del ballottaggio. Ma sia io che la Lega esigiamo rispetto per il ricordo dell’amico Gianluca e per la sua famiglia”.  Lo dichiara il deputato della Lega Paolo Tiramani e sindaco di Borgosesia.

     

    3 - IL COMMENTO DI GIULIA BODO

    Anche Hitler ha vinto democraticamente conquistando le paure e le fobie più nascoste delle masse disperate, ed è stato il migliore delle merde. Poi però c’è anche il karma. Chissà che a forza di fare politica sulla pelle della povera gente uno un giorno si pieghi a raccogliere il telefono in macchina mentre guida…

     

    GIULIA BODO GIULIA BODO

    4 - DALLA BACHECA FACEBOOK DI GIULIA BRIDGET BODO

    I coraggiosi legaioli&friends potrebbero darmi la possibilità di rispondere quando mi dedicano una serie di post in bacheca...no? No, la coda di paglia prende fuoco e mi bloccano. I vostri adepti commentano con “meno uno” sotto a tutti gli articoli in cui si annuncia la morte in mare di un poveraccio che aveva l’unica colpa di essere nato dalla parte sbagliata del mediterraneo. I vostri adepti mi hanno augurato di essere stuprata dagli immigrati quando ho intrapreso il digiuno per i sequestri di persona a bordo della nave Diciotti.

     

    I vostri adepti strumentalizzano il corpo femminile di una donna in nome di una becera campagna sessista. Io ho fatto una considerazione sulla caducità della vita e sul karma.

    Pure in italiano. Il problema è che non sapete cos’è il karma o cos’altro? La legge di causa-effetto, ognuno raccoglie quello che semina...no? Muoiono bambini senza futuro, muoiono donne incinta nei lager libici, qualcuno muore per l’asciugacapelli nella vasca, qualcuno perché viene colpito da un fulmine, qualcuno perché non rispetta il codice della strada.  C’est la vie.

    FEDERICO BODO FEDERICO BODO

     

    E se ci leggete gli auguri di morte, sì: mi faccio una risata. Perché o non sapete leggere una semplice frase in italiano corretto o strumentalizzate volontariamente le mie parole nella vostra campagna elettorale perenne basata sugli attacchi ad personam e nient’altro: cominciate a dare lo stesso valore alla vita umana dei poveracci che vi augurate muoiano in mare. Poi venite a pontificare.

    Magari dandomi modo di rispondere, se non vi spavento troppo

     

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie