• Dagospia

    1. CHI LO AVREBBE MAI DETTO!? ROBERTO BOLLE È GAY E HA UN FLIRT CON UN BONAZZO! 2. LE FOTO-SCOOP DI "CHI" DI QUELLA BIRBANTELLA DI ALFONSINA LA PAZZA IN CUI BOLLE SLINGUAZZA PASSIONALE IL CHIRURGO (AMANTE DEI FLASH) DELLE STAR, ANTONIO SPAGNOLO 3. PROMOTION? GUARDA CASO IL BELL'ANTONIO STA PROMUOVENDO IL SUO PROGRAMMA IN ONDA SU "LA 5" IN QUESTI GIORNI


     
    Guarda la fotogallery

    roberto bolle e antonio spagnolo il bacio su 'chi' 2 roberto bolle e antonio spagnolo il bacio su 'chi' 2

    1. CHI LO AVREBBE MAI DETTO!? ROBERTO BOLLE È GAY E HA UN FLIRT CON UN BONAZZO

    Alberto Dandolo per Dagospia

     

    Fermi tutti! Allacciate le cinture e mettete i pupi nel seggiolone. Abbiamo la notizia dell'anno, anzi del secolo: il ballerino scaligero Roberto Bolle è gay e ha un flirt con un bonazzo di nome Antonio!

     

    roberto bolle e antonio spagnolo il bacio su 'chi' 1 roberto bolle e antonio spagnolo il bacio su 'chi' 1

    Ebbene sì…  chi lo avrebbe mai detto! Cotanta virilità questa mattina è stata appannata dalle foto "rubate" del settimanale "Chi" diretto da quella birbantella di Alfonsina la Pazza in cui Bolle slinguazza passionale il chirurgo (amante dei flash e delle telecamere) delle star (Luna Berlusconi) Antonio Spagnolo.

     

    I due vengono “casualmente” immortalati a camminare nel cuore della notte meneghina, appassionati come due adolescenti alle prime armi. Si abbracciano, si stringono, si sfiorano si guardano complici negli occhi e poi l’affondo finale: un lungo, sensuale e appassionatissimo bacio.

    antonio spagnolo antonio spagnolo

     

    Guarda caso il bell'Antonio sta promuovendo il suo programma in onda su "La 5" proprio in questi giorni (ieri era ospite dalla D’Urso a “Pomeriggio 5”) e guarda caso i paparazzi proprio nell'istante del bacio frocione passavano in quel vicoletto defilato del quartiere Brera! Quando si dice "il destino"…

     

    antonio spagnolo antonio spagnolo

    L’ufficio stampa del dott. Spagnolo ci fa sapere che “se questa fosse una paparazzata organizzata, non saremmo svegli dalle 7 a gestire questo caos che è arrivato all'improvviso. Se fosse organizzata non avremmo avuto interesse a far pulizia in passato sulla sessualità di Antonio. Se fosse tutto strumentale a promuovere il suo programma avremmo altre interviste e, invece, vedrai che non andrà ne in TV (infatti eri era dalla D’Urso) e ne sulla stampa. Ricorda: Antonio è un dottore di rilievo e non gli interessa apparire in questo modo.” Amen!?

     

    LA PASSIONE PER ANTONIO ESCE ALLO SCOPERTO

    Gabriele Parpiglia per Chi

     

    roberto bolle roberto bolle

    La mia vita in gran parte conosce una sola parola amica: sacrificio». Queste parole ricolme di soddisfazione e sudore Roberto Bolle le aveva dette a “Chi” nel nostro ultimo incontro. E ancora. «Nureyev? (il celebre ballerino russo che univa classe con una vita indisciplinata, che notò Bolle e lo ha voluto per interpretare il ruolo di Tadzio nell’opera Morte a Venezia, ndr).

     

    Non so come facesse a mantenere i suoi ritmi infarciti di eccessi. Io conduco una vita fatta di preparazione rigorosa, spettacoli e sano riposo. Non bevo nemmeno caffè, ma acqua tiepida. Il mio focus: non concedermi niente». Roberto Bolle, visto dall’esterno, è una macchina perfetta, in un corpo perfetto, per un mestiere che non permette imperfezioni e, come lui stesso ha ribadito da sempre, non regala quasi mai emozioni (nel privato), ma tantissimi elogi, onorificenze e gli applausi conclamati in pubblico.

    roberto bolle pacco roberto bolle pacco

     

    Già, forse. E invece la magia, la grandezza, la semplicità dell’amore riesce a smussare anche gli angoli più stretti, le regole più ferree. E le foto esclusive che pubblica “Chi” in queste pagine lo dimostrano.

     

    Siamo a Milano, in una delle zone più caratteristiche della città, Brera. Qui, a tarda sera, due ragazzi seduti su una moto, parlano, ridono, scherzano e si guardano come due adolescenti al primo incontro. Sembra tutto normalissimo, i loro sorrisi raccontano una particolare sintonia, una dolce euforia che trapela ai primi incontri di due persone che si stanno piacendo e chissà, magari innamorando.

     

    BOLLE 8 BOLLE 8

    Tutto normale, dicevamo, se non fosse che i protagonisti di queste immagini sono due persone molto conosciute: Roberto Bolle, appunto, e Antonio Spagnolo, chirurgo plastico, noto anche per aver partecipato più volte al salotto tv di Barbara D’Urso e perché è il protagonista della serie Bella più di prima, in onda su La5 da lunedì 26 ottobre.

     

    Roberto e Antonio, due uomini molto conosciuti nei loro, seppur diversi, ambiti lavorativi. E con una cosa in comune: la fortissima gelosia per la loro privacy. Pare che i due si siano conosciuti non molto tempo fa a un party di un’amica comune e che da quel momento siano  inseparabili. Infatti, da settimane, negli ambienti della Milano che conta e in quelli più esclusivi della Capitale non si parlava d’altro che della passione di Roberto Bolle per un celebre chirurgo.

     

    ROBERTO BOLLE ROBERTO BOLLE

    Le immagini di queste pagine non hanno bisogno di tante spiegazioni, di aggettivi o di orpelli: parlano da sole e raccontano una storia che raccoglie tutti i canoni, gli elogi, la bellezza delle parole: felicità e amore. Quindi gli ingredienti sono perfetti e ci sono tutti. E proprio lì, dietro alle spalle della Scala, quel teatro che ha portato tanti successi a Bolle, ma che in fondo ha anche, in un certo senso, “portato via” gli anni più belli al ballerino.

     

    Un’adolescenza e una vita trascorse ad allenarsi fino allo stremo, alla ricerca della perfezione assoluta, una fatica che ha portato il ballerino a essere uno dei più celebri e più acclamati al mondo, sacrificando la vita privata.

    ROBERTO BOLLE 1 ROBERTO BOLLE 1

     

    E oggi, proprio lì, sta assaporando la semplicità di un momento come un ragazzo qualsiasi. Perché per una sera questi due professionisti sono stati solo Roberto e Antonio, scegliendo di vivere le loro vite senza pensarci troppo su, liberi da etichette. E come nelle più belle favole, i due, carichi dei loro più bei sorrisi, sono saliti in sella alla stessa moto. L’augurio è che questo “viaggio” li porti lontano. Ma sempre insieme.

     

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie