• Dagospia

    ALTRO CHE IL DILEMMA DI AMLETO: È MEGLIO LAVARSI I DENTI PRIMA O DOPO LA COLAZIONE? - ISTINTIVAMENTE VERREBBE DA PENSARE CHE LA SCELTA MIGLIORE SIA DOPO AVER CONSUMATO IL PASTO, MA IN REALTÀ TUTTI E DUE I MOMENTI HANNO UN VANTAGGIO: LAVANDOSI PRIMA SI ELIMINANO I BATTERI DELLA NOTTE E SI AVVIA LA PRODUZIONE DI SALIVA. PULENDOSI DOPO SI ELIMINERÀ IL CIBO RESIDUO - OCCHIO: PERCHÉ BISOGNEREBBE ASPETTARE ALMENO 30 MINUTI PRIMA DI…


     
    Guarda la fotogallery

    Silvia Turin per www.corriere.it

     

    I termini del problema

    lavarsi i denti 3 lavarsi i denti 3

    L’igiene orale è importante, specialmente mattino e sera, ma le opinioni dei dentisti sul lavarsi i denti prima o dopo il primo pasto della giornata sono discordi.

    Ci sono stati pochi studi ad esaminare la questione e i risultati sono stati di poco conto. Ci sono pro e contro per ciascuna delle due scelte. Per decidere che cosa sia meglio fare, ci si può basare su alcune considerazioni in merito al funzionamento del nostro cavo orale, ai batteri della bocca e alle misure di prevenzione.

    Ecco che cosa fare, con qualche consiglio finale.

     

    colazione colazione

    Prima di colazione: sì perché...

    La maggior parte delle persone a colazione mangia cibi contenenti carboidrati zuccherati (dolci, brioches, marmellate, biscotti, cereali) di cui i batteri del cavo orale amano nutrirsi. Al risveglio i livelli di batteri presenti in bocca sono al loro apice (ed ecco perché abbiamo l’alito cattivo): di notte c’è poca saliva a proteggere la dentatura. Una bocca piena di batteri con una colazione piena di carboidrati zuccherati crea le condizioni perfette per la moltiplicazione ulteriore di batteri. Vengono rilasciati acidi che possono logorare lo smalto protettivo dei denti, rendendoli più inclini alle carie. Lavarsi i denti prima di colazione elimina i batteri della notte.

     

    lavarsi i denti 2 lavarsi i denti 2

    Un altro motivo per scegliere la pulizia mattutina è proprio quello di avviare la produzione di saliva, una delle forze maggiormente protettive per i denti, che contiene anche bicarbonato (che aiuta a neutralizzare l’acidità in bocca).

    Un terzo vantaggio è che il dentifricio al fluoro renderà i denti più resistenti alla carie rafforzando lo smalto e neutralizzando anche gli acidi della colazione successiva.

    Infine, una notazione di «colore» ma da non trascurare: lavarsi i denti prima di colazione previene la possibilità che il tempo per farlo si esaurisca o ci si dimentichi, nella fretta di uscire. E una volta usciti, difficilmente i denti verranno lavati fino a sera.

    lavarsi i denti 1 lavarsi i denti 1

     

    Dopo colazione: sì perché...

    I vantaggi di lavarsi i denti dopo aver mangiato sono innanzitutto la rimozione del cibo che rimarrebbe altrimenti sui denti.

    Secondo elemento: il fluoro del dentifricio funzionerà meglio durante il giorno se non viene spostato masticando il cibo subito dopo la spazzolatura.

    Attenzione però alle tempistiche: lavarsi i denti troppo presto dopo un pasto – specialmente uno con bevande acide come caffè o succo d’arancia – danneggerà lo smalto. Cibo e bevande acide indeboliscono lo smalto dei denti, pertanto prima di lavarli sarebbe meglio aspettare che si ripristini il Ph naturale della bocca. Ci vorrebbero almeno 30 minuti. Quindi, per tornare alla fretta che spesso si ha di uscire di casa la mattina, le tempistiche di colazione e del successivo lavaggio dei denti andrebbero coordinate in modo opportuno.

     

    lavarsi i denti lavarsi i denti

    Anche risciacquare i denti subito dopo averli spazzolati non sarebbe opportuno, contrariamente alla comune abitudine. Facendolo, non si permette al dentifricio di ricreare un ambiente ottimale all’interno della bocca. Meglio limitarsi a sputare, così il fluoro resterà sui denti almeno i canonici 30 minuti dopo averli lavati. Ovviamente la manovra riesce meglio quando si metta poco dentifricio, come peraltro sarebbe opportuno fare: ne basta la dimensione di una perla.

     

    Le conclusioni e tre consigli

    Ci sono pro e contro per entrambe le scelte possibili, così in definitiva la decisione si riduce a ciò che funziona per ciascuno. La domanda più importante da porsi è: quale abitudine tra le due mi renderà più propenso a lavarmi i denti?

    spazzolino 5 spazzolino 5

    Il consiglio è non saltare l’appuntamento con lo spazzolino, quello del mattino e quello della sera (almeno). Anche spazzolarsi prima di andare a letto è particolarmente importante, infatti, perché le placche si formano più facilmente durante il sonno. I residui di cibo, combinati con il fatto che la bocca rimane più secca di notte, creano un ambiente particolarmente sfavorevole.

     

    Altri due consigli utili: il floruro (ovvero il fluoro in forma attiva) si trova generalmente nell’acqua del rubinetto e garantisce ai denti una protezione extra. Non bevete acqua filtrata o minerale in bottiglia che non hanno i sali minerali che l’acqua dell’acquedotto contiene.

     

    sedia per lavarsi i denti sedia per lavarsi i denti

    Infine, non coprite lo spazzolino con il cappuccio: l’aria della stanza da bagno non è la più fresca, coprire lo spazzolino fa sì che le sue setole rimangano bagnate e chiuse, in modo da favorire la crescita di muffe e batteri. Lasciatelo asciugare all’aria, ma non troppo vicino alla toilette.

    spazzolino 6 spazzolino 6 spazzolino 4 spazzolino 4 spazzolino 2 spazzolino 2 spazzolino 3 spazzolino 3

     

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie