• Dagospia

    ELON MUSK MEJO DI LUKE SKYWALKER! VUOLE SOSTITUIRE I TERGICRISTALLI CON DEI LASER! - IL SISTEMA RILEVEREBBE AUTOMATICAMENTE LO SPORCO SU UNA SUPERFICIE, PER POI COLPIRLO CON UN RAGGIO LASER – LA TECNOLOGIA LASER POTREBBE ESSERE USATA ANCHE PER PULIRE LE LENTI DELLE TELECAMERE DELLE VETTURE, USATE PER L’AUTOPILOTA, CHE NEGLI ULTIMI ANNI È FINITO NEL MIRINO PER I NUMEROSI INCIDENTI MORTALI…


     
    Guarda la fotogallery

    tergicristalli laser tesla tergicristalli laser tesla

    Emiliano Ragoni per www.motori.corriere.it

     

    La Tesla non è di certo un’azienda convenzionale e non solo per le sue auto tecnologiche, sempre più simili a smarphone con le ruote, ma, soprattutto, per l’istrionismo del CEO Elon Musk, che con le sue trovate sta cercando di svecchiare e semplificare l’industria dell’auto.

    brevetto tergicristalli laser tesla 2 brevetto tergicristalli laser tesla 2

     

    Le innovazioni Tesla

    Del resto basta vedere l’ultima Tesla Model S Plaid per comprendere l’essenza di Musk: il «vecchio» volante ha lasciato il posto a quello che è stato definito come «Joke», ossia un volante a cui manca la parte soprastante della corona. Oppure i cambi di marcia e di direzione azionati attraverso il touch screen. E in futuro potremo aggiungere anche un’altra trovata: il laser al posto dei tergicristalli.

     

    Addio ai vecchi tergicristalli

    I tergicristalli, così come li conosciamo, esistono dal 1903. Ok, all’epoca l’azionamento avveniva attraverso una manovella prima di passare, diversi anni dopo, all’energia elettrica. Ma il principio indicativamente è sempre rimasto il medesimo: una lama di gomma morbida viene trascinata sul parabrezza per togliere le impurità. Ecco quindi l’intuizione di Elon Musk: perché usare della gomma quando i laser sono decisamente più cool?

    brevetto tergicristalli laser tesla 1 brevetto tergicristalli laser tesla 1

     

    Il brevetto depositato

    La volontà dell’imprenditore americano di voler implementare questa tecnologia sostituendo così i vetusti tergicristalli risale a circa due anni fa, tuttavia, solo qualche giorno fa è stato depositato il brevetto all’ufficio marchio e brevetti preposto. Quindi adesso la Tesla dispone ufficialmente di un brevetto per la rimozione dello sporco da un parabrezza utilizzando il laser.

    TESLA AUTOPILOT TESLA AUTOPILOT

     

    Le altre applicazioni

    Secondo il brevetto, che ha un titolo accattivante: «Pulizia laser di detriti accumulati su elementi in vetro dei veicoli e sui pannelli fotovoltaici», il sistema rileverebbe automaticamente lo sporco su una superficie, poi lo colpirebbe con un raggio laser che viene pulsato a una precisa velocità così da garantire che il laser non penetri mai più in profondità rispetto allo spessore del vetro. Mentre l’uso più ovvio della tecnologia laser è la pulizia dei parabrezza, il suo impiego potrebbe essere ancora più prezioso altrove, come ad esempio sulle lenti delle telecamere delle vetture.

     

    Per rimediare agli errori dell’Autopilot

    TESLA AUTOPILOT TESLA AUTOPILOT

    Come spiega Tesla nel testo «Background» del brevetto, «lo sporco sulle lenti di una telecamera montata su un veicolo può causare errori nell’acquisizione delle immagini». Quest’ultima caratteristica è molto importante per la Tesla poiché le ultime versioni dell’Autopilot per ricostruire l’immagine dell’ambiente circostante si avvalgono esclusivamente delle telecamere presenti sul veicolo. O, ancora, il laser potrebbe risultare utile per pulire gli accumuli di sporcizia sui pannelli fotovoltaici, che possono causare una diminuzione dell’efficienza.

    Guarda la fotogallery


    Caldaia: perché è il momento giusto per cambiarla

    ultime notizie