• Dagospia

    I VELENI DI FERRONI - “FRANCESCA PASCALE HA LASCIATO DA TEMPO SILVIO BERLUSCONI, MA QUI IN TANTI LE VOGLIAMO BENE”, CONFESSA UN DIRIGENTE DI MEDIASET. ED È VERO, VISTO CHE DI NOTTE, VERSO LE CINQUE DEL MATTINO, SONO TORNATI ANCORA I VIDEO DI TANTI ANNI FA DI PAOLA TURCI – METTI INSIEME ALPA E DILIBERTO - PIOGGIA DI MILIONI SU IMPERIA CON CLAUDIO SCAJOLA SINDACO


     
    Guarda la fotogallery

    CLAUDIO SCAJOLA CLAUDIO SCAJOLA

    Gianfranco Ferroni per “Il Tempo”

     

     

    Pioggia di milioni su Imperia grazie al sindaco Scajola

    Con Claudio Scajola sindaco, il comune di Imperia partecipa a un bando del ministero dell'Interno con al centro contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana: undici opere pubbliche per un ammontare complessivo di circa 20 milioni di euro, l'importo massimo previsto per un comune capoluogo di provincia. Scajola, già titolare del Viminale, ha detto che saranno “cinque le linee di intervento: scuola, sport, cultura, mobilità sostenibile e residenza pubblica”. Applausi.

     

    ***

     

    Letizia Moratti Letizia Moratti

    La Moratti da ministro fece più di Zan

    “Letizia Moratti come ministro dell’Istruzione, con la sua riforma della scuola, fece più del ddl Zan”, dice un vecchio frequentatore dei palazzi del potere, squadernando i testi di viale Trastevere di quasi venti anni fa.

     

    Dove leggiamo che “in tutte le scuole, di ogni ordine e grado, sarà introdotta l’educazione alla convivenza civile”, con la stessa Moratti che sottolineava come “al centro della riforma c’è la persona, l’unico modo per recuperare quella missione educativa” con al centro i professori che “non saranno più dei semplici impiegati, ma avranno il ruolo di educatori in prima linea, e potranno scoprire giorno dopo giorno forme di interazione con i ragazzi”. La scuola è più utile di tante sanzioni e condanne...

     

    ALESSANDRO ZAN ALESSANDRO ZAN

    ***

     

    Cioccolata per Laura Pausini

    Capalbio, fine settimana con tanti romani in trasferta: nemmeno un posto libero a La Macchia e alla Dogana. Cellulare bollente per la titolare dell’Enoteca La Torre Group, Silvia Sperduti, ma le due location erano “sold out” da giorni. Con saggezza, molti hanno evitato di raggiungere la “piccola Atene” e sono rimasti a Roma, puntando al servizio “Eat me box” nello spazio di Prati, in via Sabotino, dietro a piazza Mazzini. Con la speranza di incontrare Laura Pausini, magari mentre va a scegliere la cioccolata.

    LUIGI GRILLO LUIGI GRILLO

     

    ***

     

    Alpa da Luigi Grillo

    Lo sciacchetrà, oltre ad evocare bottiglie rarissime di vino, permette di ricordare anche politici di rango della prima repubblica, come Luigi Grillo. Silvio Berlusconi siglava i patti più importanti proprio brindando con i calici riempiti dal nettare proveniente dalle vigne di Grillo, che è stato sottosegretario al bilancio e presidente della commissione lavori pubblici del Senato.

    GUIDO ALPA GUIDO ALPA

     

    E nella sua azienda agricola Buranco, in quel di Monterosso, circondati da sei ettari di terreno, gli invitati non mancano: nell’agenda di Grillo ci sono nomi eccellenti come quelli dell’amministratore delegato di Aspi Roberto Tomasi, del banchiere di Mediocredito Centrale Bernardo Mattarella, della manager di General Electric in Italia Ylenia Berardi, per non parlare di presidenti e direttori di federazioni imprenditoriali e di istituti di credito. E del professor Guido Alpa.

     

    roberto tomasi autostrade per l'italia roberto tomasi autostrade per l'italia

    Grillo aveva ricevuto sette anni fa il titolo di “Sommelier d’Onore” dal presidente della Fondazione Italiana Sommelier, Franco Maria Ricci, inserendo il politico tra quelli che “con il loro pensiero e prestigio aiutano a realizzare una emancipazione culturale nel nostro Paese per la conoscenza del vino di qualità“.

     

    ***

    oliviero diliberto oliviero diliberto

     

    Metti insieme Alpa e Diliberto

    Era da tempo che non si vedeva in giro il nome di Oliviero Diliberto: l’ex ministro della giustizia domani pomeriggio sarà protagonista, insieme all’avvocato Guido Alpa, dell’evento online organizzato dall’Università degli studi La Sapienza ideato per presentare il libro “Giudei” di Gaia Servadio. Davvero imperdibile...

     

    ***

     

    MICHELE EMILIANO MICHELE EMILIANO

    Emiliano e Bray puntano sul cinema

    “Il cinema, l'arte e la cultura in generale, sono componenti fondamentali della vita e sono un'importante leva per lo sviluppo economico del nostro territorio”, dice l'assessore pugliese alla Cultura Massimo Bray.

     

    massimo bray foto di bacco massimo bray foto di bacco

    Ed ecco che “l’aumento del fondo rende ancora più attrattiva la nostra regione per le produzioni nazionali e internazionali". Così la giunta regionale pugliese ha deliberato il raddoppio da 5 a 10 milioni della dotazione del fondo Apulia Film Fund: le nuove risorse permettono di finanziare altri 17 progetti che si aggiungono alle 25 opere già finanziate, per un totale di 42 produzioni tra lungometraggi, serie tv, documentari, cortometraggi e film d'animazione.

     

    francesca pascale paola turci 4 francesca pascale paola turci 4

    Bray con il presidente della regione Puglia Michele Emiliano da tempo hanno puntato sul cinema: i progetti sottolineano una ricaduta in termini occupazionali, con un totale preventivato di lavoratori pugliesi assunti pari a 1.331 unità, cui si aggiungono comparse e figurazioni speciali.

     

    ***

     

    FRANCESCA PASCALE PAOLA TURCI FRANCESCA PASCALE PAOLA TURCI

    Di notte su Mediaset c’è sempre Paola Turci

    “Francesca Pascale ha lasciato da tempo Silvio Berlusconi, ma qui in tanti le vogliamo bene”, confessa un dirigente di Mediaset. Ed è vero, visto che di notte, verso le cinque del mattino, sono tornati ancora i video di tanti anni fa di Paola Turci, con canzoni indimenticabili e care forse non solo ai pochi spettatori che tengono acceso il televisore nelle ore piccole. Intanto la Siae non smette di contare i diritti d’autore che spettano alla bravissima Turci...

     

    ***

     

    Ombretta Fumagalli Carulli Ombretta Fumagalli Carulli

    Quando alle donne ci pensava la Fumagalli Carulli

    Quasi due mesi fa moriva Ombretta Fumagalli Carulli, e tanti democristiani la ricordano per la sua attività di docente universitaria, oltre che di parlamentare. C’è chi sottolinea che “Ombretta fece discutere davanti alla commissione da lei presieduta, alla Cattolica di Milano, una tesi in diritto canonico a una ottantenne. Il titolo era ‘La dignità della donna nel pensiero di Giovanni Paolo II’, nell’anno 2003. E la signora era alla sua terza laurea, sempre alla Cattolica”. Sembrano passati secoli...

    Ombretta Fumagalli Carulli Ombretta Fumagalli Carulli FRANCESCA PASCALE PAOLA TURCI FRANCESCA PASCALE PAOLA TURCI

    Guarda la fotogallery


    Con Acea Energia puoi vincere la nuova Fiat 500 Passion Cabrio 100% elettrica. Partecipa al Concorso "Una vincita che farà ECO". Scopri di più!

    ultime notizie