• Dagospia

    IL CONTE-MASANIELLO EVOCA LA GUERRA CIVILE – PEPPINIELLO APPULO SCENDE IN PIAZZA A SCAMPIA, DOVE LA PERCENTUALE DI PERCETTORI DEL REDDITO DI CITTADINANZA È MOLTO ALTA: “TEMO DISORDINI E TENSIONE IN PIAZZA PER LA MANOVRA. MA VOGLIAMO CANALIZZARE IN UNA DIMENSIONE POLITICA LA DISPERAZIONE DELLA GENTE” – E IL CANDIDATO ALLA GUIDA PD, STEFANO BONACCINI, LO INDICA A ESEMPIO: “CONTE VA TRA LA GENTE CHE HA PERSO IL REDDITO? ANCHE NOI DOVREMMO” – VIDEO


     
    Guarda la fotogallery

     

    Estratto dell’articolo di Conchita Sannino per “la Repubblica”

     

    giuseppe Conte a Scampia giuseppe Conte a Scampia

    «Vogliamo essere la voce degli invisibili». Giuseppe Conte, nuova fase, nuove trasferte nell’inverno del Paese sotto il governo della destra. E riparte da Napoli. Da dove sennò, l’epicentro di un mondo del disagio ancora legato ai Cinque Stelle, la sede del suo “tesoretto” del 40% di voti. Dieci ore in città, fino a tarda sera. Dal cuore di una regione che è in cima alla classifica dei destinatari del Reddito di cittadinanza: la media di quasi 700mila tra 2021 e 2022, molto più numerosi della Sicilia, il doppio del Lazio, il quadruplo del Piemonte. Fino a Scampia. […]

     

    giuseppe Conte a Scampia giuseppe Conte a Scampia

    Così, mentre in centinaia di migliaia di case si consuma il countdown per il sussidio - che si spegne tra otto mesi per alcune fasce, e per tutti gli occupabili dal 2024, in attesa di nuove misure - il leader del M5S gioca d’anticipo e ci costruisce la sua battaglia anti-manovra, sulla cresta dell’opposizione. […]

     

    Un diversivo per allontanarsi dall’imbarazzo del caso Ischia? «Malafede e sciacallaggio, queste sciocchezze lasciamole dire a Renzi, che non supererebbe neanche un esame in Diritto. Ho spiegato che noi, dopo il terremoto di Casamicciola, per mandare avanti l’ingorgo di pratiche semplificammo, non condonammo un bel nulla», aggiunge. […]

     

    giuseppe Conte a Scampia giuseppe Conte a Scampia

    «Battaglia politica permanente», è la parola d’ordine dell’ex premier. «Temo disordini e tensione in piazza per la manovra. Ma vogliamo canalizzare in una dimensione politica la disperazione della gente». Un po’ coerenza d’impegno assunto con gli elettori al Sud, un po’ campagna elettorale senza fine per indebolire ciò che resta dei dem. Mentre il governatore e candidato alla guida Pd Stefano Bonaccini lo indica a esempio. «Conte va tra la gente che ha perso il Reddito? Anche noi dovremmo. Il Pd deve essere non più populista, ma più popolare».

     

    giuseppe Conte a Scampia giuseppe Conte a Scampia

    Avanti tutta. Conte vuole metterle insieme, le storie. «Le porteremo a Roma, in un’altra manifestazione di piazza quando avremo toccato varie città. E poi in Parlamento». Non di solo Rdc vive il Movimento, è il messaggio. Non a caso la prima tappa partenopea è nella city, ai piedi della sede Inps, Elena Tramontano se lo abbraccia: «Io ho 50 anni, precaria nei call center da una vita, rappresentante sindacale di questi lavoratori: solo da 24 ore sono stata assunta a tempo indeterminato dall’Inps, siamo 3mila in tutta Italia. Lo dobbiamo a Conte e a Tridico, hanno avuto il coraggio di togliere200 milioni ai privati per la dignità del lavoro e un servizio migliore, parlate della buona politica», grida ai cronisti. […]

     

    GIUSEPPE CONTE GIUSEPPE CONTE

    E poi, periferia nord. Le storie arrivano al microfono, sul piccolo palchetto di Scampia: ex lotto K, ex lotto W, che ora si chiamano solo Parco Corto Maltese, dal bellissimo murale. Oltre la toponomastica però s’è mosso poco, le piazze di droga sono smontate ma il lavoro continua a mancare. Giusy Mincione, 32 anni, piange al microfono: «Anche in Germania sono andata a lavorare, non sono fannullona, ho studiato, ma mi ha salvato il Reddito», spiega a Conte.

    GIUSEPPE CONTE GIUSEPPE CONTE

     

    Quando è il turno di Anna, madre di sei figli, 900 euro di sussidio per otto persone in casa, lei sta per scantonare: «La signora Meloni come può pensare di togliere questo piccolo mantenimento? Se proprio signora la devo chiamare, ma non lo è ...», Conte ha la lucidità di bacchettare. «No, mi spiace. Lo è. È la signora presidente del Consiglio, la premier o il premier, e noi non offendiamo, dobbiamo fare una battaglia politica, e la faremo, per assicurare condizioni di vita civili», dice il leader degli ultimi in tour, ribelle Masaniello in dolcevita nero. Che penetra in rioni dove tanti altri leader non metterebbero - o non gli farebbero mettere - piede.

    GIUSEPPE CONTE GIUSEPPE CONTE CHIARA APPENDINO GIUSEPPE CONTE CHIARA APPENDINO GIUSEPPE CONTE GIUSEPPE CONTE ALLA CAMERA GIUSEPPE CONTE ALLA CAMERA

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie