• Dagospia

    CHI VA A PUTTANE “È COME UNO STUPRATORE” – IL DEPUTATO DI SCELTA CIVICA MARIO SBERNA: “LA PROSTITUZIONE E’ SULLO STESSO PIANO DELLO STUPRO. IL DESIDERIO DI FONDO E’ UGUALE" POI PLAUDE ALL’INIZIATIVA DEL SINDACO DI FIRENZE NARDELLA: “GIUSTO PUNIRE E MANDARE IN GALERA I CLIENTI DELLE PROSTITUTE”


     
    Guarda la fotogallery

    Comunicato da La Zanzara- Radio24

    mario sberna mario sberna

     

    “Bravo Nardella, fai bene a multare e mandare in galera chi va a prostitute. Io vorrei, prima del carcere, i corsi di rispetto per le donne. Ma è giusto così”. Il deputato di Scelta Civica Mario Sberna a la Zanzara su Radio 24 plaude all’iniziativa del sindaco di Firenze Dario Nardella di multare e sanzionare con il carcere fino a tre mesi chi avvicina e contatta una ‘lucciola’, poi spara a zero contro i clienti: “Non sono prostitute, sono donne spesso costrette. Il cliente violenta una persona, la violenta nella sua dignità e nella sua persona.

     

    prostituta prostituta

    E’ uno stupro agevolato, minimizzato solo dal fatto che tira fuori 50 euro. Gli stupratori e quelli che vanno a prostitute sono sullo stesso piano”. Ma gli stupri sono altri, non questi, dicono i conduttori: “E’ la stessa cosa. Il desiderio di fondo è uguale. Tu sei una cosa che io prendo che io compro che io strappo perché ho voglia. Questa cosa si chiama donna che spesso prende le botte se non lo fa”.

    PROSTITUTA PROSTITUTA dario nardella dario nardella prostituta prostituta prostituta prostituta MARIO SBERNA 2 MARIO SBERNA 2 Mario Sberna 1 Mario Sberna 1 prostituta carabinieri prostituta carabinieri MARIO SBERNA 3 MARIO SBERNA 3

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie