• Dagospia

    IL LEADER NON DICHIARATO DELLA NAZIONALE HA UN NUOVO SOPRANNOME: RADIO JORGINHO – IL CENTROCAMPISTA AZZURRO: "PARLO TANTO IN CAMPO PER AIUTARE GLI ALTRI. VOLEVO FARE L'ATTACCANTE, A 13 ANNI HO INIZIATO A STUDIARE PIRLO E XAVI. SIAMO UNA SQUADRA UMILE, ABBIAMO FAME. VOGLIO PROVARE QUI LA STESSA EMOZIONE DELLA CHAMPIONS COL CHELSEA” – JORGINHO SOTTO LE LENZUOLA - LE ULTIME DALL’INFERMERIA


     
    Guarda la fotogallery

    https://www.dagospia.com/rubrica-30/sport/jorginho-non-se-tiene-mutande-flirt-traduttrice-234086.htm

     

    Estratto dell'articolo di Enrico Currò per repubblica.it - 

     

    https://www.repubblica.it/dossier/sport/europei-di-calcio-/2021/06/13/news/italia_jorginho-305879001/?ref=RHTP-BS-I304750563-P3-S3-T1

     

     

     

    jorginho jorginho

    Il leader non dichiarato della Nazionale ha un nuovo soprannome: Radio Jorginho. L'oriundo brasiliano col numero 8, decisivo con la Turchia, parla moltissimo in campo, guidando i compagni come il più classico dei cosiddetti allenatori in campo: "E' una cosa che mi viene naturale.

     

     

     

     

    "Xavi e Pirlo fonti di ispirazione"

    jorginho 2 jorginho 2

    Lui faceva il trequartista: "Quando ero bambino, guardavo più gli attaccanti: Ronaldo, Ronaldinho, Kakà. Poi, a 13 anni ho trovato un allenatore, Mauro Bertacchini, che mi ha messo più dietro. Mi ha detto: il tuo futuro è qui. Così ho iniziato a guardare di più Pirlo e Xavi e a cercare di imparare da loro, che nel calcio hanno fatto cose grandi". Le cose grandi, adesso, le sta facendo anche lui. E c'è un video in cui i due francesi del Chelsea,

     

     

     

     

    jorginho emerson italo brasiliani jorginho emerson italo brasiliani

     

     

     

    jorginho champions4 jorginho champions4

     

     

    jorginho champions3 jorginho champions3

    Reduce dal successo in Champions col Chelsea, il regista dell'Italia è forse il più insostituibile di una squadra che si fonda sul principio della totale intercambiabilità: "Credo proprio che tutti si possano sostituire: abbiamo questa filosofia, tutti i giocatori l'hanno imparata e se la sono messi ormai in testa.

     

    Tutti i giocatori hanno le caratteristiche giuste per questo tipo di calcio, che prevede di andare sempre in avanti. La filosofia è chiara: cercare spazi e non indietreggiare. Le responsabilità le abbiamo tutti e ovviamente le ho anch'io, ma se non c'è un giocatore ce n'è un altro dello stesso livello. Sono sicuro che chi va in campo rappresenterà benissimo questo Paese, abbiamo tanti giocatori di alta qualità".

     

    jorginho champions2 jorginho champions2

     

     

     

    jorginho champions1 jorginho champions1

     

    jorginho jorginho

     

    Il professor Ferretti: "Recupero di Verratti in dirittura d'arrivo"

    Ha parlato anche il medico della Nazionale Ferretti: Oggi Verratti ha svolto interamente il lavoro in gruppo, mentre Berardi e Florenzi si sono allenati a parte.

    jorginho jorginho

     

     

     

     

    jorginho jorginho

     

     

    jorginho BATSHUAYI jorginho BATSHUAYI italia grecia jorginho verratti italia grecia jorginho verratti jorginho jorginho JORGINHO JORGINHO jorginho 4 jorginho 4 jorginho nome sbagliato jorginho nome sbagliato

     

    JORGINHO JORGINHO jorginho jorginho

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie