• Dagospia

    “SIETE PREGATI DI NON URLARE MENTRE CAZZO STO SERVENDO” – L’IDOLO DI CASA KYRGIOS SI INCAZZA CON IL PUBBLICO DEGLI AUSTRALIAN OPEN. IL RIVALE MEDVEDEV RINCARA LA DOSE: "TRA LA PRIMA E LA SECONDA DI SERVIZIO QUESTI BUU DANNO FASTIDIO. IL PUBBLICO HA UN BASSO QUOZIENTE D’INTELLIGENZA” – VIDEO


     
    Guarda la fotogallery

     

    Da ilnapolista.it

     

    kyrgios kyrgios

    Perché si va ad assistere a una partita di tennis se non si ama il tennis? È una domanda che torna prepotentemente ogni qual volta – e ormai accade sempre più spesso – ci si imbatte in spettacoli di tifo del tutto estranei alla tradizione tennistica. In genere accade quando è impegnato un giocatore di casa. È successo anche agli Australian Open dove oggi hanno giocato il russo Medvedev e l’australiano Kyrgios. Non c’è fenomeno più odioso dell’esultanza sull’errore al servizio dell’avversario.

     

    L’esultanza tra la prima e la seconda battuta. Non è solo un comportamento antisportivo, è proprio ributtante perché è contrario ai principi base del tennis. In Australia è successo al punto che è dovuto intervenire il tennista di casa per ricordare: «non dovete fiatare mentre sta battendo». L’abc. In precedenza, hanno infastidito persino Kyrgios che li ha ripresi alla sua maniera. Ha fatto finta di essere l’arbitro e ha detto:

     

    medvedev medvedev

    “Siete pregati cortesemente di non urlare mentre CAZZO sto servendo, grazie mille”.

     

     

    L’arbitro non lo ha gradito e gli ha dato un warning, un’ammonizione, Kyrgios ha giustamente ribattuto: «Sono costretto a farlo io perché tu non fai il tuo lavoro».

     

     

    Medvedev non ha detto nulla per tutto l’incontro (che ha vinto in quattro set) ma alla fine, nel corso dell’intervista con Jim Courier, si è sfogato e ha detto: «Quelli che lo stavano facendo (fischiando tra il suo primo e secondo servizio, hanno un basso quoziente d’intelligenza».

    medvedev medvedev kyrgios kyrgios nick kyrgios spacca racchetta nick kyrgios spacca racchetta

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie