• Dagospia

    IL COVID NON E' STATO DEMOCRATICO: HA IMMISERITO I POVERI E HA ARRICCHITTO I PAPERONI - LA ONG OXFAM CERTIFICA COME LA PANDEMIA ABBIA ACUITO LE DISEGUAGLIANZE: L'1% PIÙ RICCO DEL PIANETA LO È DIVENTATO ANCORA DI PIÙ, CON 573 NUOVI MILIARDARI - I SETTORI CHE HANNO GENERATO I MAGGIORI RITORNI PER TOP MANAGER E AZIONISTI SONO ENERGIA, FARMACEUTICA (OVVIAMENTE) E ALIMENTARI…


     
    Guarda la fotogallery

    Fabrizio Goria per “La Stampa

     

    pfizer moderna pfizer moderna

    La pandemia ha acuito le diseguaglianze, con il risultato che l'1% più ricco lo è ancora di più. A dirlo è la ong Oxfam, che ha mappato il flusso della ricchezza globale e chiede iniziative dedicate alle riduzione dei divari.

     

    In un report pubblicato all'apertura del World economic forum di Davos, Oxfam rimarca come il Covid-19 abbia fatto schizzare la ricchezza dei miliardari al 13,9% del Pil mondiale, una quota più che triplicata rispetto al 4,4% del 2000.

     

    Inoltre, è anche aumentato il numero assoluto dei miliardari, che sono 573 in più negli ultimi due anni, uno ogni 30 ore. Cifre che stridono coi 263 milioni di persone che rischiano la povertà estrema.

     

    MILIARDARI MILIARDARI

    I settori che hanno generato i maggiori ritorni per top manager e azionisti sono energia, farmaceutica e alimentari. Dall'inizio della pandemia, lo stock delle risorse nel portafogli dei miliardari è salito di 453 miliardi di dollari, al ritmo di 1 miliardo di dollari ogni due giorni.

     

    Ne deriva che oggi, 2.668 miliardari - 573 in più rispetto al 2020 - possiedono una ricchezza netta pari a 12.700 miliardi di dollari, con un incremento pandemico, in termini reali, di 3.780 miliardi di dollari.

     

    stephane bancel stephane bancel

    Un esempio è stato dalle cinque sorelle dell'energia (BP, Shell, Total Energies, Exxon e Chevron) che fanno 2.600 dollari di profitto al secondo.

     

    Nel settore alimentare, la pandemia ha prodotto 62 nuovi miliardari. Insieme ad altre tre imprese, la famiglia Cargill controlla il 70% del mercato agricolo globale, e ha realizzato l'anno scorso il più grande profitto nella sua storia (5 miliardi di dollari di utile netto), record che potrebbe essere battuto nel 2022, anche in virtù delle fiammate dell'inflazione.

     

    stephane bancel vaccino moderna stephane bancel vaccino moderna

    La stessa famiglia conta ora 12 miliardari, rispetto agli 8 di prima della pandemia. Analoga dinamica per il settore farmaceutico, i cui profitti sono stati spinti alle stelle dalla pandemia, ci sono ben 40 paperoni in più. Società come Moderna e Pfizer hanno realizzato 1.000 dollari di profitto al secondo grazie al solo vaccino. Troppo, secondo Oxfam.

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie