• Dagospia

    L'INTER E' SPOMPA - I DATI CERTIFICANO IL MOMENTO DIFFICILE DEI NERAZZURRI: 5 PUNTI IN MENO DELL'ANNO SCORSO, 9 GOL IN MENO REALIZZATI E 3 GOL SUBITI IN PIÙ - SIMONE INZAGHI NON AZZECCA I CAMBI E LA FORMA FISICA DI ALCUNI GIOCATORI E' SCADENTE - DOMANI L'ALLENATORE INCONTRERÀ MAROTTA PER UN CONFRONTO A MENTE FREDDA, BASTERÀ PER DARE UNA SVOLTA ALLA STAGIONE?


     
    Guarda la fotogallery

     

    Paolo Tomaselli per il “Corriere della Sera”

     

    inzaghi inzaghi

    Come si cambia, per non soffrire? Un'Inter con 5 punti in meno dell'anno scorso, 9 gol in meno realizzati (a parità di tiri nello specchio) e 3 gol in più sul groppone, può solo migliorare. Nella corsa, che non manca mai visto che la squadra di Inzaghi spesso macina più chilometri degli altri, ma è priva dei picchi esibiti ad esempio da Udinese e Torino; nella velocità del pallone, sempre inferiore nelle statistiche rispetto agli avversari in 5 gare su 7; nella coesione, con la cronica tendenza ad allungarsi e quindi nella compattezza difensiva, assente. Senza dimenticare che, a parte la gara con il Toro in cui è stato il migliore, Handanovic pare ormai allergico alle grandi parate da scudetto. E Onana scalpita.

    inter spezia simone inzaghi inter spezia simone inzaghi

     

    Se Inzaghi oggi ha gli stessi punti di Conte nell'anno del campionato vinto, l'ultima squadra a trionfare alla fine con 3 ko nelle prime 7 è stata la Juve di Allegri nella super rimonta 2015-2016, segno che a Inzaghi serve un'impresa, anche se questa stagione così compressa fino a novembre, poi con 52 giorni di sosta e la lunga volata fino al 4 di giugno, può fare storia a sé. Anche quella Juve era reduce da un trauma, come la Champions persa con il Barça dopo un dispendio psicofisico enorme. Le sfaccettature dello scudetto lasciato per strada dai nerazzurri sono diverse, ma sempre di trauma si tratta.

    SIMONE INZAGHI BEPPE MAROTTA SIMONE INZAGHI BEPPE MAROTTA

     

    E non si può dire che l'Inter lo abbia ancora metabolizzato, ritrovando piena unità di intenti, la giusta voglia di aiutarsi o una fiducia cristallina tra giocatori e tecnico. Molto difficilmente Inzaghi - che solo domani incontrerà Marotta ad Appiano per un confronto a mente fredda, ma che si annuncia serrato - abbandonerà il 3-5-2. Ma senza Perisic, fonte di gioco supplementare sulla fascia, tutto ruota stancamente attorno a Brozovic (gravato da cinque gialli in sette partite) e ai cambi di campo, spesso scolastici.

     

    SIMONE INZAGHI BEPPE MAROTTA SIMONE INZAGHI BEPPE MAROTTA

    Oltre alla poca qualità nella produzione offensiva, che però può contare sul ritorno di Lukaku con la Roma l'1 ottobre, è chiaramente la fase difensiva la prima cosa a cui mettere mano. Ma semplificando, non aumentando caos e disorientamento: Inzaghi a Udine ha utilizzato addirittura quattro terzetti diversi davanti a Handanovic, complice anche il cambio precoce di Bastoni, uscito furibondo come chi ha subito un'umiliazione pubblica e immeritata.

    SIMONE INZAGHI BEPPE MAROTTA SIMONE INZAGHI BEPPE MAROTTA

     

    La sostituzione di Acerbi nel finale (sull'1-1) ha portato al terzo cambio di posizione di Skriniar, che è al di sotto dei propri standard dopo il ritardo nella preparazione e soprattutto è stato distratto dal mercato per tutta l'estate e continuerà ad esserlo: con realismo, sarà dura per l'Inter trattenerlo a scadenza di fronte a un nuovo, atteso, assalto del Psg. Pure De Vrij è in scadenza, ma soprattutto in sofferenza. La concorrenza dell'ultimo arrivato Acerbi in questo senso può fare solo bene.

    simone inzaghi 4 simone inzaghi 4

     

    Concorrenza in regia non ce n'è, ma con la Roma la grande novità dovrebbe essere Asllani, il talentino albanese cresciuto nell'Empoli, che ha avuto appena mezzora di tempo per mettersi in mostra, meno del previsto: «È normale che non abbia giocato tanto - ha spiegato ieri - ho 20 anni e devo avere pazienza, perché uno bravissimo come Brozovic gioca nel mio ruolo e sto imparando molto da lui». Dovrà farlo alla svelta, perché l'Inter ha bisogno di una vera rinfrescata. E i bonus per rifare la facciata sono già esauriti.

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie