• Dagospia

    UNA NUOVA PANDEMIA? L'ORGANIZZAZIONE MONDIALE DELLA SANITÀ HA CONVOCATO PER IL 21 LUGLIO LA NUOVA RIUNIONE DEL COMITATO DI ESPERTI SUL VAIOLO DELLE SCIMMIE PER DECIDERE SE L'EPIDEMIA COSTITUISCA UN'EMERGENZA SANITARIA GLOBALE - SONO SPAGNA, FRANCIA, GERMANIA E BELGIO I PAESI CON IL MAGGIOR RISCHIO DI VAIOLO DELLE SCIMMIE IN EUROPA - SALGONO A 292 I CASI IN ITALIA...


     
    Guarda la fotogallery

    VAIOLO DELLE SCIMMIE VAIOLO DELLE SCIMMIE

    (ANSA-AFP) - L'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) ha convocato per il 21 luglio la nuova riunione del comitato di esperti sul vaiolo delle scimmie per decidere se l'epidemia costituisca un'emergenza sanitaria globale. "Il comitato d'emergenza fornirà il proprio parere al direttore generale dell'Oms per stabilire se l'evento costituisce un'emergenza sanitaria di portata internazionale", ha dichiarato l'agenzia sanitaria delle Nazioni Unite in un comunicato. "In caso affermativo, proporrà raccomandazioni temporanee su come prevenire e ridurre la diffusione della malattia e gestire la risposta sanitaria globale".

    Evoluzione pustole vaiolo delle scimmie Evoluzione pustole vaiolo delle scimmie

     

    VAIOLO SCIMMIE: 8.238 CASI IN EUROPA,4 PAESI AD ALTO RISCHIO

     (ANSA) - Sono Spagna, Francia, Germania e Belgio i Paesi con il maggior rischio di vaiolo delle scimmie in Europa, segnalato in rosso scuro (oltre 500 casi) nel bollettino di sorveglianza del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e Organizzazione mondiale della sanità (Oms)in Europa. L'Italia è in rosso (tra 100 e i 499 casi) come Portogallo e Paesi Bassi, mentre sono in arancione Irlanda e Austria (tra 50 e i 99 casi). Giallo il resto dell'area monitorata con Ue, Paesi scandinavi, Islanda, Balcani occidentali e Turchia. I casi indentificati in totale al 12 luglio in 35 Paesi europei sono 8.238.

     

    VAIOLO SCIMMIE: OMS-ECDC, SALGONO A 292 I CASI IN ITALIA

    Vaiolo delle scimmie 3 Vaiolo delle scimmie 3

     (ANSA) - Salgono a 292 i casi di vaiolo delle scimmie identificati in Italia attraverso i meccanismi dei regolamenti sanitari internazionali e le risorse pubbliche ufficiali e segnalati attraverso anche il sistema europeo di sorveglianza (Tessy). Sono i dati aggiornati al 12 luglio diffusi oggi nel bollettino di sorveglianza del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e dell'ufficio regionale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) per l'Europa. Nel bollettino aggiornato con i dati all' 11 luglio, i casi segnalati per l'Italia erano 255.

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie