• Dagospia

    LA CATENA BRITANNICA DI VENDITA AL DETTAGLIO “MARKS AND SPENCER” HA ANNUNCIATO CHE TAGLIERÀ 7 MILA POSTI DI LAVORO NEI PROSSIMI TRE MESI A CAUSA DELL'IMPATTO DELLA PANDEMIA - IL GRUPPO, CHE IMPIEGA PIÙ DI 80 MILA PERSONE IN TUTTO IL MONDO, SI CONCENTRERÀ SULLA VENDITA ONLINE - L‘USCITA DEI DIPENDENTI AVVERRÀ SU BASE VOLONTARIA O TRAMITE PREPENSIONAMENTO


     
    Guarda la fotogallery

    MARKS AND SPENCER MARKS AND SPENCER

    (ANSA) - La catena di vendita al dettaglio britannica Marks and Spencer ha annunciato che taglierà 7.000 posti di lavoro nei prossimi tre mesi a causa dell'impatto della pandemia e del calo del numero di negozi. Il gruppo, che impiega più di 80.000 persone in tutto il mondo, precisa in una nota che la riduzione della forza lavoro avverrà principalmente su base volontaria o tramite prepensionamento. In futuro, Marks and Spencer intende "adattarsi alle mutevoli abitudini dei consumatori e concentrarsi sulle sue attività online".

    MARKS AND SPENCER MARKS AND SPENCER

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie