• Dagospia

    CHI VIVENDI, VEDRÀ – IL TRIBUNALE DI MILANO AMMETTE BOLLORÈ ALL’ASSEMBLEA STRAORDINARIA DI MEDIASET DEL 4 SETTEMBRE, DOVE SI DISCUTERÀ DELLA FUSIONE TRA LE ATTIVITÀ ITALIANE E SPAGNOLE DEL GRUPPO E IL TRASFERIMENTO IN OLANDA – VIVENDI HA GIÀ MANIFESTATO LA SUA CONTRARIETÀ AL PROGETTO, MA POTRÀ CONTARE SOLO SULLA QUOTA DEL 9,9%, PERCHÉ È STATA COMUNQUE ESCLUSA DAL VOTO “SIMON FIDUCIARIA”


     
    Guarda la fotogallery

    Mediaset, giudice: Vivendi può votare all'assemblea del 4 settembre

    vincent bollore vincent bollore

    (AWE/LaPresse) - Il giudice Amina Simonetti del Tribunale di Milano ha ordinato “a Mediaset spa e a chi sarà chiamato a presiedere all’assemblea degli azionisti convocata per il 4 settembre 2019 di ammettere le 113.533.301 azioni possedute direttamente da Vivendi S.A., pari al 9,61% del capitale sociale di Mediaset spa e al 9,99% dei diritti di voto, nonché di consentire a Vivendi S.A. in assemblea il diritto di voto e l’esercizio di ogni relativo diritto amministrativo inerente numero di azioni 9,61%”.

    antenne mediaset ei towers antenne mediaset ei towers

     

    Lo si legge in un passaggio dell'ordinanza depositata oggi dal giudice, con la quale ammette la richiesta di Vivendi votare all'assemblea straordinaria convocata dal Biscione per la prossima settimana durante la quale il gruppo del finanziere Vincent Bolloré si opporrà al progetto di riassetto societario MediaForEurope annunciato dai vertici di Mediaset, che prevede la fusione delle attività italiane del gruppo con la controlalta spagnola e il trasferimento in Olanda.

     

    bollore e de puyfontaine assemblea vivendi bollore e de puyfontaine assemblea vivendi

    Mediaset, giudice: Vivendi può votare all'assemblea del 4 settembre-2-

    torri mediaset torri mediaset

    (AWE/LaPresse) - In particolare, da quanto emerge dall'ordinanza del giudice Simonetti, nonostante al separazione tra Vivendi e Simon Fiduciaria - il trust al quale Vivendi ha conferito una quota pari al 19,9% di Mediaset su disposizione dell'Agcom nel rispetto dei limiti stabiliti dal Tusmar, considerata la partecipazione di Vivendi in Tim - non sia "idonea a realizzare una assoluta segregazione delle azioni di Vivendi che superano il 10%", "non si ravvisano ora, in via di sommaria delibazione della complessiva vicenda, ragioni giuridiche sufficienti per paralizzare l'esercizio dei diritti amministrativi inerenti le azioni di Vivendi nella misura contenuta del 10%".

    bollore2 bollore2

     

    pier silvio berlusconi ai palinsesti mediaset 2018 pier silvio berlusconi ai palinsesti mediaset 2018

    Al tempo stesso "l'esercizio dei diritti di voto per la misura del 19,19% delle azioni da parte di Vivendi attraverso la sua fiduciaria Simon" al momento è "già paralizzato dalla decisione di Agcom e dal provvedimento cautelare pronunciato" dallo stesso Tribunale di Milano. Ragione per la quale "allo stato può ragionevolmente ritenersi che Simon non potrà nell'assemblea di Mediaset esprimere il voto per le azioni detenute nella misura del 19,19%".

     

    Mediaset: Quota Vivendi affidata a Fiduciaria non sarà in assemblea

    berlusconi bollore vivendi mediaset berlusconi bollore vivendi mediaset

     (AWE/LaPresse) - "Il Tribunale di Milano ha emesso oggi l'ordinanza in merito al ricorso d'urgenza presentato da Vivendi: ribadita la nullità dell'acquisto della partecipazione del 19.8% in capo a Simon Fiduciaria. Ne consegue l'esplicito divieto a Simon Fiduciaria a partecipare all'Assemblea Mediaset del 4 settembre". Lo si legge in una nota di Mediaset, secondo cui "la società francese potrà partecipare e votare soltanto ed unicamente per la quota del 9.9% in capo direttamente a Vivendi".

    berlusconi mediaset berlusconi mediaset bollore1 bollore1 DE PUYFONTAINE BOLLORE DE PUYFONTAINE BOLLORE vivendi universal vivendi universal

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie