• Dagospia

    IL CAMALE-CONTE - MERLO: "È UNO DI NOI" HANNO DETTO DE MITA, MANCINO, MASTELLA, ROTONDI E BIANCO ACCOGLIENDO CONTE TRA I DC. "GIUSEPPE, UNO DI NOI" HA DETTO BEPPE GRILLO. ERA STATO "UNO DI NOI" ALLE FESTE DI D' ALEMA, MELONI, ZINGARETTI, LANDINI. DOVUNQUE VADA, CONTE SI MIMETIZZA, INDOSSA I PANNI E DIVENTA UN ALTRO. MA PENSATE AI DC CHE LO HANNO ELETTO EREDE DI SULLO E MORO! PER UNA VOLTA IL MATTO NON È IL FINTO NAPOLEONE, MA QUELLI CHE GLI CREDONO…”


     
    Guarda la fotogallery

    francesco merlo francesco merlo

    Francesco Merlo per “la Repubblica”

     

    "È uno di noi" hanno detto De Mita, Mancino, Mastella, Rotondi e Bianco accogliendo Conte tra i dc. "Giuseppe, uno di noi" ha detto Beppe Grillo. Era stato "uno di noi" alle feste di D' Alema, Meloni, Zingaretti , Landini Dovunque vada, Conte si mimetizza, indossa i panni e diventa un altro. Ma pensate ai dc che lo hanno eletto erede di Sullo e Moro! Per una volta il matto non è il finto Napoleone, ma quelli che gli credono.

    giuseppe conte giuseppe conte

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie