• Dagospia

    I BONDHOLDER DANNO FIDUCIA A MOBY, CHE CHIUDE UN ACCORDO CON IL GRUPPO “AD HOC GROUP” – LA SOCIETÀ FORNIRÀ TRA L’ALTRO INFORMAZIONI DI DUE DILIGENCE NELL’AMBITO DELLA NEGOZIAZIONE DEI TERMINI DI UNA POTENZIALE OPERAZIONE DI RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO. NEL FRATTEMPO “AD HOC GROUP” NON RICHIEDERÀ IL RIMBORSO DEL DEBITO - L’ACCORDO SI PROTRARRÀ FINO AL 29 FEBBRAIO 2020


     
    Guarda la fotogallery

     

     

    Comunicato Stampa

     

    TRAGHETTI MOBY TRAGHETTI MOBY

    Moby S.p.A. (la "Società") annuncia che ha concluso un accordo di confidenzialità e uno Standstill Agreement con un gruppo di bondholders ("Ad Hoc Group") del €300.000.000 7.75% Senior Secured Noted con scadenza 2023 (ISIN: XS1361300996; XS1361301457, il "Bond") emesso da Onorato Armatori S.p.A. (successivamente fusa per incorporazione nella Società).

     

    vincenzo onorato vincenzo onorato

    Ai sensi dello Standstill Agreement, la Società fornirà, tra l'altro, alcune informazioni di due diligence al Ad Hoc Group nell'ambito della negoziazione dei termini di una potenziale operazione di ristrutturazione del debito ed Ad Hoc Group si asterrà dall'intraprendere nei confronti della Società azioni esecutive o richieste di rimborso del debito.

     

    VINCENZO ONORATO VINCENZO ONORATO

    È previsto che lo Standstill Agreement si protrarrà sino al 29 febbraio 2020. La Società inoltre è impegnata in trattative volte ad una potenziale operazione di ristrutturazione del debito con le banche finanziatrici (le "Banche") ai sensi del EUR 260,000.000 Term and Revolving Senior Facilities Agreement del 1 febbraio 2016 (il "Senior Facilities Agreement") come successivamente modificato ed integrato, di cui sono parte, tra le altre parti, Moby S.p.A., nel ruolo di Parent e Borrower e Compagnia Italiana di navigazione S.p.A., nel ruolo di Borrower.

     

    MOBY PUBBLICITA MOBY PUBBLICITA

    In relazione alle attuali discussioni volte alla ristrutturazione del debito, la Società non effettuerà i pagamenti degli interessi previsti per metà febbraio ai sensi del Bond e del Senior Facilities Agreement né il pagamento della rata dovuta ai sensi del Senior Facilities Agreement.

    Le attività e l'operatività della Società si prevede proseguano normalmente durante le discussioni volte alla ristrutturazione del debito.  La Società farà un ulteriore comunicato a tempo debito.

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie