• Dagospia

    NUVOLA NERA – CHE STA SUCCEDENDO NELLA BATTAGLIA PER IL CLOUD NAZIONALE? LA CORDATA TIM-LEONARDO-CDP-SOGEI HA GIÀ ANNUNCIATO CHE FARÀ UN RILANCIO PER PAREGGIARE L’OFFERTA, DA 2,68 MILIARDI, DI ARUBA E FASTWEB. TUTTO BENE? MICA TANTO: LE DUE AZIENDE,  CHE SI SONO AGGIUDICATE LA GARA IN PRIMA BATTUTA, VOGLIONO FARE RICORSO. ARUBA E FASTWEB SOSTENGONO INFATTI CHE LA POSSIBILITÀ DI RILANCIARE VENGA DATA ALLA CORDATA “PUBBLICA” PER FAVORIRLA, IN PIENA VIOLAZIONE DELLE LEGGI EUROPEE…


     
    Guarda la fotogallery

    DAGONOTA

    TIM TIM

    Nuvole nere all’orizzonte sul Cloud Nazionale. Dopo l’aggiudicamento della gara alla cordata Aruba-Fastweb, il pallino ora è in mano a Tim-Leonardo-Cdp-Sogei, che hanno intenzione di fare un rilancio e pareggiare l’offerta dei rivali, da 2,68 miliardi.

     

    aruba aruba

    Scrive Sara Bennewitz oggi su “Repubblica”: “L'ad Labriola ha chiesto tagli ai fornitori e alla sua squadra per pareggiare all'euro i 2,68 miliardi dei rivali Fastweb-Aruba, mantenendo però la sua offerta tecnica iniziale.  Ci vorrà poi qualche giorno per aggiudicare la gara, ma dopo un ulteriore sconto di 700 milioni, Tim e soci dovrebbero portare a casa la commessa”.

     

    aruba data center aruba data center

    È davvero così? Mica tanto: la cordata “privata”, composta appunto da Aruba e Fastweb, non ci sta a farsi soffiare da sotto il naso la golosa partita del cloud della pubblica amministrazione, cruciale anche per i progetti del Pnrr. Le due aziende sono intenzionate a fare ricorso: la tesi è che la possibilità di rilanciare a Tim e compagnia sia un’aperta violazione delle leggi europee sulla concorrenza. L’intento del governo, insomma, sarebbe quello di favorire il gruppo di aziende “pubbliche” sul cloud. Dunque che succederà? O si finisce a carte bollate, oppure bisognerà trovare una qualche forma di accordo tra le due cordate.

    cloud italia cloud italia

     

    CLOUD NAZIONALE TIM PAREGGIA L'OFFERTA

    Sara Bennewitz per “la Repubblica”

     

    Oggi il Cda di Tim oltre al nuovo piano industriale per scorporare la rete, dovrà esaminare la nuova offerta per il Piano strategico nazionale (Psn), quello in cui il leader della telefonia gareggia al 45% insieme a Leonardo (25%), Sogei (10%) e Cdp (20%).

     

    pietro labriola pietro labriola

    Domani toccherà a un apposito cda della Cassa dare il suo via libera all'operazione che punta a portare sul cloud la Pa, usando parte delle risorse del Pnrr. L'ad Labriola ha chiesto tagli ai fornitori e alla sua squadra per pareggiare all'euro i 2,68 miliardi dei rivali Fastweb-Aruba, mantenendo però la sua offerta tecnica iniziale.

     

    Ci vorrà poi qualche giorno per aggiudicare la gara, ma dopo un ulteriore sconto di 700 milioni, Tim e soci dovrebbero portare a casa la commessa. Quanto al piano industriale, la società della rete è stata già battezzata Telecom Italia, sono stati confluiti gli asset, i debiti, il personale e alla luce del nuovo perimetro definitivo, sono s tate commissionate alcune perizie esterne: la base delle valutazione della rete Tim parte da 25 miliardi e si spinge oltre 30 miliardi, tenendo conto di Sparkle, del backbone, della rete primaria e di quella secondaria di Fibercop, che da sola vale oltre 10 miliardi.

     

    dario scannapieco dario scannapieco

    TIM E LEONARDO GIÙ DALLA NUVOLA – LA GARA EUROPEA PER LA REALIZZAZIONE E LA GESTIONE DEL POLO STRATEGICO NAZIONALE È STATA AGGIUDICATA ALLA CORDATA ARUBA E FASTWEB, CHE SI BASA SULLA TECNOLOGIA DI AMAZON E MICROSOFT E CHE PREVEDE UNO SCONTO MEDIO DEL 39,19% SUI LISTINI - LE PARTECIPATE STATALI SONO FUORI DAL PROGETTO, E PER ESERCITARE IL DIRITTO DI PRELAZIONE DOVRANNO…

    https://www.dagospia.com/rubrica-4/business/tim-leonardo-giu-nuvola-ndash-gara-europea-314899.htm

    fastweb fastweb

     

    FIBERCOP FIBERCOP cloud di stato cloud di stato

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie