• Dagospia

    ONLINE S-BANKING - APPLE A GIORNI LANCIA LA SUA CARTA DI CREDITO, PER ORA SOLO IN AMERICA: SARÀ ''DENTRO'' GLI IPHONE, MA SI POTRÀ AVERE ANCHE UNA CARTA FISICA DA USARE NEI NEGOZI NON ABILITATI AI PAGAMENTI CONTACTLESS - LA CARTA NON AVRÀ UN NUMERO, SARÀ GENERATO VIRTUALMENTE PER I SITI SENZA APPLE PAY. INSOMMA, VOLENDOLO E CON GOLDMAN SACHS ALLE SPALLE, CON LA TECNOLOGIA SI PUÒ FARE TUTTO. E ALLE BANCHE TRADIZIONALI VENGONO I BRIVIDI


     
    Guarda la fotogallery

    Pierangelo Soldavini per www.ilsole24ore.com

     

    CARTA DI CREDITO APPLE CARTA DI CREDITO APPLE

    Nel giorno in cui i conti di Apple segnalano che la vendita di iPhone sono scese sotto il 50% del fatturato della casa della Mela, Tim Cook accelera nella strategia di diversificazione verso i servizi, mettendo una data certa per il nuovo prodotto finaziario: ad agosto sarà lanciata la carta di credito di Apple, per il momento solo negli Stati Uniti. Finora Apple, che aveva annunciato il progetto in marzo, parlava genericamente di estate.

     

    La carta, che sarà sia fisica che digitale, è frutto dell’accordo con Goldman Sachs e sarà collegata con Apple Pay. Il prodotto sarà embeddabile all’interno della app Wallet dell’iPhone, abilitando l’eliminazione delle commissione e un cashback del 2% su ogni acquisto fatto mediante l’app di pagamento di Apple. Ma gli utenit avranno a disposizione anche una carta fisica, di colore bianco metallico, da utilizzare nei negozi dove non sarà possibile pagare in maniera contactless via Apple Pay. Ma in questo caso il cash back si ridurrà all’un per cento, mentre sale al 3% per gli acquisti di prodotti Apple.

     

     

    Per aumentare la sicurezza, la carta non avrà alcun numero, ma in caso di pagamento online in un sito che non supporti Apple Pay, verrà creata una carta virtuale all’interno di Wallet.

    CARTA DI CREDITO APPLE CARTA DI CREDITO APPLE

     

    Quella di Apple non è l’unica novità nell’ambito dei pagamenti digitali visto che un altro progetto più volte annunciato sembra ormai vicino alla realizzazione operativa. WhatsApp avrebbe ormai in canna il debutto del suo sistema di pagamento entro l’anno, a partire dall’India. Ad annunciarlo è stato Will Cathcart, responsabile della divisione indiana di Facebook, precisando che le sperimentazioni sono in corso dall’anno scorso.

     

     

    In India WhatsApp ha 400 milioni di utenti. Il lancio indiano non si scontra con il progetto di criptovaluta di Facebook, dal momento che non potrà essere lanciata nel subcontinente, dove le criptovalute sono di fatto messe al bando. A giugno Facebook ha lanciato Libra, la critpovaluta che sarà gestita da un’associazione cui partecipano altri 28 soggetti. Ma una divisione di Facebook, Calibra, avrà un wallet apposito per Libra disponibile all’interno di WhatsApp e Instagram.

    whatsapp 1 whatsapp 1 whatsapp whatsapp

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie