• Dagospia

    PECHINO IMBAVAGLIA TUTTI - WEIBO, IL TWITTER IN MANDARINO, RICEVE UNA MULTA DA 470 MILA DOLLARI PER AVER PUBBLICATO NON MEGLIO PRECISATE "INFORMAZIONI ILLEGALI" - LA MOSSA È STATA SUFFICIENTE A FAR CROLLARE I TITOLI DELLA COMPAGNIA ALLA BORSA DI HONG KONG (-9,70%) - LA MULTA È L'ULTIMA DI UNA SERIE DI SANZIONI IMPOSTE ALLE SOCIETÀ TECNOLOGICHE ALL'INTERNA DI UNA PIU' SEVERA CENSURA DI INTERNET CON NUOVE "LINEE GUIDA" PER SITI DI NOTIZIE E PIATTAFORME ONLINE…


     
    Guarda la fotogallery

    sina weibo logo sina weibo logo

    (ANSA) - Weibo, il Twitter in mandarino, si è vista comminare una multa da 3 milioni di yuan (470.000 dollari) dalla Cyberspace Administration of China (Cac) "per aver pubblicato ripetutamente informazioni illegali". L'autorità di regolamentazione cinese di Internet non ha fornito dettagli, citando la violazione della legge a tutela dei minori e altre norme, aggiungendo però di aver imposto 44 sanzioni a Weibo per un totale di 14,3 milioni di yuan nel periodo gennaio-novembre 2021. La mossa è stata sufficiente a far crollare i titoli della compagnia alla Borsa di Hong Kong: -9,70% a 219,60 dollari di Hk.

     

    L'Autorità, in una nota, ha ordinato alla società "di rettificare immediatamente e di trattare seriamente con le persone responsabili". Weibo, da parte sua, ha chiarito di "accettare sinceramente i rilievi" e di aver istituito un gruppo di lavoro in risposta alla sanzione per le misure correttive del caso.

     

    sina weibo sina weibo

    La multa è l'ultima di una serie di sanzioni che il regolatore ha imposto alle società tecnologiche quest'anno, nel contesto di una supervisione più severa di un Internet peraltro censurato e con le nuove linee guida emesse per siti di notizie e piattaforme online. Le autorità, nei piani, hanno affermato di voler promuovere un Internet "civile e corretto".

     

    Gli sforzi messi in campo includono un giro di vite sulla "cultura dei fan" online e sul divieto alle società di social media di promuovere in modo aggressivo le celebrità, affermando che hanno avuto una cattiva influenza sui giovani. All'inizio di dicembre, il Cac ha multato per 1,5 milioni di yuan Douban, popolare sito di recensione dei film, citando "la diffusione illegale di informazioni".

    Charles Chao amministratore di Sina Weibo Charles Chao amministratore di Sina Weibo

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie