• Dagospia

    POSTA! - DI MAIO: "L'ITALIA NON INDIETREGGIA DAVANTI ALLE MINACCE DELL'ISIS". MA È LO STESSO GIGGINO CHE, ASSIEME AI 5 STELLE, NON VOLEVA CHE IL NOSTRO PAESE ACQUISTASSE GLI F35? HA FATTO LA GIRAVOLTA PURE SULL'ANTIMILITARISMO? - L'ANTISEMITISMO STA ALLA SINISTRA COME L'INVASIONE DI MIGRANTI A SALVINI. SONO LE TECNICHE PIÙ SEMPLICI PER SVIARE L'ATTENZIONE AI VERI PROBLEMI…


     
    Guarda la fotogallery

    Riceviamo e pubblichiamo:

     

    NICOLA ZINGARETTI NICOLA ZINGARETTI

    Lettera 1

    Caro Dago, Zingaretti in visita negli Stati Uniti per incontrare Clinton, la Pelosi, Bill De Blasio... Se i Dem Usa cercavano un perdente di successo per  qualche consiglio su come ri-perdere contro Trump nel novembre 2020, hanno convocato la persona giusta. 

    Ulisse Greco

     

    Lettera 2

    Caro Dago, Di Maio: "L'Italia non indietreggia davanti alle minacce dell'Isis". Ma è lo stesso Giggino che, assieme ai 5 Stelle, non voleva che il nostro Paese acquistasse gli F35? Ha fatto la giravolta pure sull'antimilitarismo?

    Furio Panetta

     

    Lettera 3

    Caro Dago, Conte riceve la Merkel: "Per i migranti occorre una gestione Europea". Come dire: visto che l'Italia è  "Europa", possiamo farcela da soli. Speriamo almeno che Bruxelles ci dica "grazie".

    Nino

     

    Lettera 4

    salvini migranti sea watch salvini migranti sea watch

    Caro Dago, l'antisemitismo sta alla sinistra come l'invasione a Salvini. Sono la tecnica più semplice per sviare l'attenzione ai veri problemi. Nonostante tutto, perchè il giornalista che ha dato numeri veri ma su periodi di tempo diversi non è ancora stato segnalato all'ordine?

    ilm'ot

     

    Lettera 5

    Caro Dago, ma davvero secondo te le donne tra i 45 e i 56 anni (mi riferisco all'Hiv) sono nonnette? E pensare che io, a 44, mi sentivo ancora una ragazzina... Come sono cambiati i tempi, signora mia.

    Silvia D'Onghia

     

    Lettera 6

    LILIANA SEGRE LILIANA SEGRE

    Caro Dago, un anno fa Di Maio da una parte delirava su reddito di cittadinanza, abolizione della povertà e «navigator» e dall'altra, con Ilva-ArcelorMittal, faceva l'«affondator». Che soggetto!

    Leo Eredi

     

    Lettera 7

    Caro Dago, ma come mai una persona intelligente, seria ed onesta come la senatrice Liliana Segre, quando è uscita su Repubblica la fake news  che lei riceveva 200 insulti a sfondo razzista al giorno - in realtà erano 200 insulti all'anno - è rimasta zitta e non ha fatto nemmeno un comunicato per smentire?

    Marino Pascolo

     

    Lettera 8

    liliana segre liliana segre

    Gentil Dago, Don Nicola Zingaretti, da Washington : “Bellissimo e lungo incontro con Mr. Clinton. Abbiamo parlato di futuro. L’ex Presidente, caro Zinga, ha compreso il ciociaro ?....Del “servizietto” della Monica Lewinsky, la Ruby d’oltre Oceano, avete parlato ?...E di Hillary....trumpata da The Donald? 

    Ossequi

    Pietro Mancini

     

    Lettera 9

    Dago Amico, quindi le minacce alla senatrice Segre erano 200 in un anno e non al giorno, come dal lancio strepitoso del quotidiano di Largo Fochetti. Poi c' è stato l' incremento delle minacce, gli alti moniti, le correlazione con i nazi crucchi oltre i lego nostrani, e quindi la scorta, bene così. Il giochetto di aizzare gli scemi è servito, non si sa per quanto tempo. Ieri un leader palestinese Baha Abu Al Ata è stato fermato per sempre, giustiziato come dichiarato dall' intelligence israeliana. Non minacce ma sentenze preventive. Siamo in attesa di Rubio, altri staranno ancora sul muro. Che squallore qui e laggiù.

    Saluti - peprig 

     

    Lettera 10

    Caro Dago, da settimane i tg Rai si accanivano sul Cile, governato a loro dire dal nuovo Pinochet. E invece il primo a  dover alzare i tacchi è stato quel truffatore di Evo Morales che in Bolivia ha manipolato le elezioni. E senza nemmeno l'aiuto di Putin?

    achille occhetto leoluca orlando fausto bertinotti achille occhetto leoluca orlando fausto bertinotti

    Sandro Celi

     

    Lettera 11

    Caro Dago, al via da dicembre i nuovi contributi per l'acquisto di decoder e Smart TV in grado di supportare la tecnologia DVBT2. Suvvia, potevano almeno farsi ispirare dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando, che vuole far viaggiare gratis sugli autobus chi è in regola col pagamento della Tari: chi paga il canone RAI, riceve dallo Stato un 40 pollici in regalo!

    E.Moro

     

    Lettera 12

    Caro Dago, su ArcelorMittal il Governo valuta il ritorno dello scudo. E se poi gli danno anche spada e armatura, possiamo festeggiare il Carnevale in anticipo.

    Gripp

     

    Lettera 13

    In Spagna il partito Ciutadanos dimezza i voti nelle scorse elezioni e il suo segretario si dimette l'indomani e lascia la politica.  In Italia il M5S azzera i voti (da 32 al 7 per cento) ed il suo capo politico Giggino nostro con cavolo che si dimette. Questa è la differenza tra una vera democrazia, la Spagna, e la sua parodia, l'Italia. E speriamo di salvarci?

    mattarella alberto sed mattarella alberto sed

    Gaetano il Siciliano

     

    Lettera 14

    Dagherrimo, è possibile pronunciare una lunga orazione funebre per celebrare il trentennale del tracollo del comunismo (volturato da sempre in un evento sismico, la caduta del muro) senza usare il termine comunista? E' possibile condannare l'attentato ai nostri soldati in Iraq attribuendolo a un indistinto terrorismo internazionale? Ascoltando il nostro Presidente Mattarella pare sia possibile.

    Gianluca

     

    Lettera 15

    Caro Dago, pare che Gianni Agnelli fosse pazzo di Carla Bruni. Beh, uno come l'Avvocato avrà messo più corna sulla testa della sua signora che automobili sul mercato.

    Dirty Harry

     

    Lettera 16

    stop razzismo stop razzismo

    Caro Dago, secondo una ricerca Swg "Il 45% degli italiani è contro ogni atto di razzismo, mentre il 55% in qualche modo, anche con molti distinguo, alla fine li giustifica". "Negli ultimi 10 anni la disponibilità a giustificare atti razzisti è aumentata. Prima del 2010 la maggioranza non giustificava mai, oggi il dato si è invertito", spiega il direttore scientifico di Swg. Sentiti ringraziamenti alla sinistra pro invasione migranti e al politicamente corretto, ma si stava meglio prima quando i neri si chiamavano "negri".

    Soset

     

    Lettera 17

    don michele mottola don michele mottola

    Caro Dago, don Michele Mottola, arrestato per molestie sessuali ai danni di una bimba di 12 anni. "Sono pentito di quello che ho fatto, chiedo scusa alla famiglia della ragazzina". Faceva meglio a tacere, perché con le scuse di un pedofilo non ci si può nemmeno pulire il c*lo. La vita reale non è come la religione in cui basta pentirsi e c'è un Dio che ti perdona tutto. Prima di agire bisogna riflettere così se non si commettono crimini orrendi poi non si devono chiedere scuse patetiche.

    Elia Fumolo

    don michele mottola 1 don michele mottola 1

     

    Lettera 18

    Caro Dago, ArcelorMittal, il premier Conte scrive ai suoi ministri per invitarli, ciascuno nell'ambito delle proprie competenze, a presentare al prossimo Cdm di giovedì proposte e progetti per arrivare con urgenza a soluzioni eque e sostenibili. Ma visto che al momento è libero da impegni, perché non sentire anche l'opinione dell'ex ministro Danilo Toninelli? Aveva tante belle idee sulla Tav che forse gli è germogliato in testa qualcosa anche per l'ex Ilva.

    Gaetano Lulli

     

    Lettera 19

    arcelor mittal arcelor mittal

    Caro Dago, Messico, commando di pirati attacca una nave italiana: due feriti. Cosa dice il diritto internazionale sul soccorso in mare? Che quando non siamo obbligati a salvare i migranti dobbiamo farci derubare dai pirati per salvarli dall'indigenza? Forse è meglio che da popolo di santi, poeti e navigatori prendiamo atto che per noi la terza opzione è diventata svantaggiosa.

    P.T.

     

    Lettera 20

    Caro Dago, la morte ad Instanbul per "suicidio indotto" di James Gustaf Edward Le Mesurier, forse ex o più probabilmente ancora in servizio come agente del MI6 e fino a ieri, non a caso, anche capo di una ONG, può far riflettere sulla reale natura di certe organizzazioni "umanitarie" e votate alla "carità" in un mondo di lupi, e il perché della loro esistenza nei teatri sensibili della geopolitica, e come mai possono permettersi, impunite, di emettere a mezzo stampa comunicati contro i rappresentanti eletti di Stati con Sovranità o, più concretamente, speronare navi militari di Nazioni con politiche considerate ostili per portare a termine le loro "operazioni"! Però poi ogni tanto arriva qualcuno dotato di reale potere politico (come Putin per esempio) e succedono cose strane…..

    SDM

     

    Lettera 21

    james le mesurier james le mesurier

    Caro Dago, Germania, Mediaset incrementa la propria partecipazione nel gruppo televisivo ProsiebenSat.1 dal 9,6 al 15,1% diventando il primo azionista. Tiè! Così imparano a mandarci Carola a scaricare tutti i migranti in Sicilia.

    Gildo Cervani

     

    Lettera 22

    Dagovski,

    Da Savoini a Mifsud a Le Mesurier. Tempi duri per le Spie senza intelligence. 

    Aigor

     

    Lettera 23

    Dago darling, un tempo, passeggiando su spiagge poco frequentate, si potevano trovare bottiglie con messaggi provenienti da chissà dove. Ora, sulla costa atlantica della "Douce France" di Sua Imperiale Maestà Emmanuel I, si possono trovare involucri di plastica contenenti cocaina quasi pura. Già trovati 760 chili di droga, informa "Le Figaro"! Urge docufilm di Sky, così attenta all'inquinamento da plastica nei mari, che ci faccia sapere se mangiando ostriche (anche il comune di Arcachon ha vietato l'accesso alle sue spiagge) o pesci che si sono nutriti di cocaina si rischia l'overdose. Ossequi 

    Natalie Paav

     

    liliana segre con la scorta 2 liliana segre con la scorta 2

    Lettera 24

    Non ho più scritto da mesi qui perchè restio ad immergermi in loco tanto spudorato, senza alcun rispetto della morale, del buon gusto, etc., ossia di quei valori che fino a qualche decennio fa rendevano la vita passabile. Oggi è il degrado più totale, la corsa allo sfascio morale, anche se non tutti e tutto stanno percorrendo questa strada horribilis. Ciò detto intervengo, preso per i capelli e proprio perchè nessuno a parte il mio avverso D'Agostino ha messo in evidenza ( e qui debbo purtroppo lodarlo) un fatto gravissimo.

     

    Ossia che la signora Segre, nuova divinità ebraica (pur rispettandone il percorso di vita da bambina e le atrocità subite per mano nazista) è stata strumentalizzata quanto basta da Repubblica e sodali che hanno volutamente scambiato dati annuali con quelli giornalieri (dati riferiti a messaggi mortiferi, razzisti, sessisti, etc.indirizzati alla sua persona).

     

    liliana segre con la scorta 1 liliana segre con la scorta 1

    Il fatto è stato dipanato bene da D'Agostino che ha pure risposto per le rime ai soloni della morte di Repubblica, i quali hanno avuto la spudoratezza di tentare una sorta di ridicola difesa. Invece c'è stata una chiara azione volta alla creazione del caso a fini politici e propagandistici.

     

    Una vergogna inaccettabile che dovrebbe essere messa in evidenza sulla stampa e in tv con la grancassa, altro che Commissione Segre! Mi appello alla stampa seria, a chi ama la verità e la libertà affinchè questo sporco gioco venga smascherato perchè si tratta di un'atroce mascalzonata. Ha fatto qualcosa solo la Verità di Belpietro e questo la dice tutta sulla qualità della stampa italiota. D'Agostino stavolta non mollare: fai qualcosa di nobile.

    Luciano

     

    PS: a proposito di qualità della stampa leggo oggi sul Corriere - in relazione ad un articolo riferito al fatto che il cane del portavoce del sindaco di Ferrara si chiami Rommel (scatenando le ire dei nazisti del pensiero unico) - che l'autore del pezzo (?), tale Fabrizio Caccia, ci informa che Rommel è un "famigerato gerarca nazista". Forse non sa nulla di storia, forse ha bevuto, forse inventa, ma Erwin Rommel più che un famigerato gerarca nazista è stato uno dei più brillanti strateghi di ogni tempo (lo sanno Inglesi, USA, Francesi etc.) ed è passato alla storia come la "Volpe del deserto" così chiamato dagli stessi inglesi che lo hanno ammirato. Scambiarlo per un gerarca nazista e pupillo di Hitler il quale, invece, lo ha fatto suicidare, è veramente roba da Caccia. Sì, caccia grossa ai fantasmi del fanatismo.

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie