• Dagospia

    POVERA MEGHAN, I SUOI TANTI NEMICI INSINUANO: ESISTONO FILMATI PORNO DELLA DUCHESSA - LADY COLIN CAMPBELL, FAMOSA PER LE SUE BIOGRAFIE INTINTE NEL VELENO SULLA ROYAL FAMILY BRITANNICA, NON RINUNCIA A SPARLARNE IN “MEGHAN E HARRY: THE REAL STORY” - SCRIVE A PAGINA 105: “HO VISTO I NASTRI. SAPPIAMO CHE SI POSSONO FALSIFICARE, MA NON C'È DUBBIO CHE UNA CHE ASSOMIGLIA ESATTAMENTE A MEGHAN SIA STATA PENETRATA CON FORZA DA UN IMMENSO PENE APPARTENENTE A UNO STALLONE DI PRIM'ORDINE, E CHE IL PERSONAGGIO DI MEGHAN GEME IN UN MODO CHE RICORDA LE SUE INTERPRETAZIONI IN ‘SUITS’" - MAI ERA ACCADUTO CHE UNA DUCHESSA FOSSE VITTIMA DI UN’INSINUAZIONE COSÌ GRAVE E INFAMANTE, MA È STRANO CHE GLI AVVOCATI DEI SUSSEX NON SI SIANO ANCORA FATTI VIVI...


     
    Guarda la fotogallery

    Vittorio Sabadin - Pubblicato sul sito lastampa.it il 27/06/2020

     

    Lady Colin Campbell Lady Colin Campbell

    Lady Colin Campbell è famosa per le sue biografie sulla Royal Family britannica, tutte scritte con la penna intinta nel veleno. Aveva già distrutto l’immagine di Diana Spencer con “The Real Diana” e “Diana in private”, e non poteva di certo lasciarsi sfuggire l’occasione di scrivere “Meghan e Harry: The Real Story”, per fare polpette anche della duchessa di Sussex.

     

    Mai un’opera di demolizione le era riuscita così bene. Meghan ne esce a pezzi: arrivista, calcolatrice, ingrata, pronta a usare le persone per i suoi scopi e ad abbandonarle quando non servono più. Meghan aveva progettato tutto fin dall’inizio, perché è dotata di una “intelligenza feroce”. Il principe Harry è un “patetico” pupazzo nelle sue mani, si è fatto abbindolare con il sesso.

     

    Lady Colin Campbell Lady Colin Campbell

    E a proposito di sesso: i nemici di Meghan sostengono che esistono persino filmati porno della Duchessa, di certo ignobili montaggi della sua testa su un altro corpo. Lady Campbell non rinuncia a parlarne, anche se Meghan ha la querela facile. “Ho visto i nastri – scrive a pagina 105 dell’edizione Kindle –. Sappiamo che si possono falsificare, ma le somigliano proprio”.

     

    elisabetta meghan markle elisabetta meghan markle

    Mai era accaduto che una duchessa fosse vittima di un’insinuazione così grave, infamante e palesemente infondata, ma è strano che gli avvocati dei Sussex non si siano ancora fatti vivi.

     

    Colin Campbell distrugge una pagina dopo l’altra l’immagine che Meghan ha pazientemente costruito di sé. La sua famiglia l’ha accudita con amore, suo padre si è dissanguato per farla studiare, ma a lei non andava mai bene niente. Avuta qualche particina nei film grazie al padre, attribuiva il suo mancato successo al fatto che la sua pelle non era né abbastanza chiara né abbastanza scura.

     

    meghan markle meghan markle

    Per fare carriera divenne una “party girl”: andava alle feste, faceva vedere quanto era meravigliosa, si ritirava e aspettava che cominciassero le chiamate, poi selezionava. Sposò il produttore Trevor Engelson perché sembrava un surfer biondo e abbronzato, ma anche per fare carriera. Si trasferì a Toronto dove ebbe finalmente una parte di rilievo nella serie Suits e si fidanzò con Cory Vitiello, un cuoco famoso.

     

    Cory la lasciò perché non la sopportava più: quando invitavano amici a cena, lui cucinava e lei si vantava di avere inventato i piatti che venivano serviti. Ma Toronto offriva vantaggi fiscali alle imprese del cinema e gli attori in giro erano ormai così tanti che si trovavano per un dollaro la dozzina. Meglio Londra.

     

    meghan markle meghan markle

    Meghan varcò l’Oceano per andare a vedere la sua amica Serena Williams giocare a Wimbledon. Lady Campbell nota che c’è una stranezza dietro questa propensione della Duchessa a supportare gli amici: lei supporta solo i molto ricchi o i molto poveri, perché sa che in questi casi ci sarà sempre una telecamera a raccontare quanto è meravigliosa Meghan.

     

    Gina Nelthorpe-Cowne, un’imprenditrice e scopritrice di talenti, che la aiutò molto nel suo trasferimento a Londra, la ricorda così: “Molto ambiziosa. Quando è ora di muoversi nella vita chiude le porte sul passato. Lo ha fatto con il padre, con i fratelli, con il suo primo marito, con me”. Un giornalista del Daily Mail: “Per salire le scale, lei mette i suoi tacchi sulla tua testa”.

    Meghan Markle Meghan Markle

     

    A Londra Meghan frequentò Lizzie Cundy, ex moglie del calciatore del Chelsea Jason Cundy, e le disse che voleva lasciare Suits, trasferirsi a Londra, conoscere qualcuno che lavorasse nella serie tv dell’upper class Made in Chelsea e sposare un britannico. “Trovami qualcuno ricco e famoso”, le disse. Quelli che Lizzie trovò non erano però quelli giusti.

     

    Soprattutto, scrive Colin Campbell, Meghan non voleva un nero: tutti i suoi compagni erano stati bianchi. Quello giusto lo trovò un’altra amica “casualmente” incontrata a Londra: Violet von Westenholz, amica d’infanzia del principe Harry. Harry chi? Chiese Meghan. Disse di ignorare la sua esistenza, ma in casa aveva libri su Diana e aveva guardato più volte i filmati del funerale della Principessa.

     

    Meghan Markle Meghan Markle

    Prima che Meghan rompesse ogni rapporto con lei, Gina Nelthorpe-Cowne l’avvisò: “Pensaci, il matrimonio con Harry sarà la fine della tua vita privata, gli impegni reali ti travolgeranno”. “Basta – rispose Meghan -. Non voglio sentire negatività”. Alle nozze non invitò nessuno dei suoi parenti. Solo la madre, ma niente fratello e sorella, niente zii di colore. Eppure nella St George’s Chapel di Windsor c’erano così tanti posti vuoti.

     

    Invitò invece molte celebrità: per la maggior parte, scrive Lady Campbell, le conosceva appena o le aveva incontrate solo un paio di volte, come i coniugi Clooney. Ma le foto sarebbero venute meglio. Uscendo dalla chiesa non ha fatto l’obbligatorio inchino alla Regina, prima royal della storia a dimenticarsene. Ma era solo un anticipo di quello che stava per succedere.

    Meghan Markle Meghan Markle

     

    Al ricevimento per i 70 anni del principe Carlo un invitato ha sentito Meghan dire a Harry: “Mi annoio, andiamocene. Siamo venuti, ci hanno visti, ci hanno fotografati, perché dobbiamo stare ancora qui?”. Pensava che si potesse fare come sul tappeto rosso dei festival del cinema. Trattava il personale del palazzo con disprezzo. Ha tirato una tazza bollente contro un cameriere, risarcito con migliaia di sterline.

     

    Meghan Markle Meghan Markle

    Ha buttato a terra un abito a suo giudizio male stirato. Ha litigato più volte con Kate, ha accusato William di non avere fatto abbastanza per integrarla nella Royal Family. Eppure la Regina Elisabetta non ha mai trattato nessuna meglio di lei. Un principe ha detto a Colin Campbell che se Meghan non fosse stata di mezzo sangue, Elisabetta non avrebbe mai permesso a Harry di sposare una ex attricetta di Hollywood. Ma se lo avesse fatto con la figlia di una discendente di schiavi, sai che scandalo.

     

    Meghan poteva però trasformarsi in un’opportunità per l’immagine della monarchia e per il Commonwealth, i cui paesi africani sono un po’ stufi di ricevere solo principi e principesse bianchi. Era dunque meglio farle ponti d’oro.

    Meghan Markle in Suits Meghan Markle in Suits

     

    Ma neppure questo è bastato. Meghan, secondo Lady Campbell, ha raggiunto il suo scopo: in meno di 7 anni è passata dall’essere un’attrice fallita a una celebrità mondiale. Ma che ci stava a fare ancora alla corte dei Windsor, con gli inchini e i salamelecchi e i discorsi alle inaugurazioni degli asili? In America, a gente come lei e Harry, i discorsi li pagano un milione di dollari l’uno. Tutto vero ciò che scrive Lady Campbell? Troppe cattiverie? Chissà. Le serie tv, in confronto alla vita reale, sembrano scritte da gente senza fantasia.

     

    LADY COLIN CAMPBELL - “MEGHAN AND HARRY: THE REAL STORY”

    Dynasty Press. Edizione del Kindle, pagina 106

     

    Lady Colin Campbell Lady Colin Campbell

    “But even worse than any of that were the hard-core porn tapes purporting to be Meghan Markle performing in  flagrante delicto. I have seen the tapes. We all know that nowadays it is possible to convincingly doctor tapes so that what looks like one individual is actually two, with the head of one superimposed on the body of another.

     

    Maybe the woman in the tapes is Meghan’s doppelganger. Maybe the face is Meghan’s, superimposed onto someone else’s body in a cynical money-making exercise. Either way, there is no doubt that someone who looks exactly like Meghan is being robustly penetrated by an immense penis belonging to a stud of the first order, and that the  Meghan character is groaning in a manner reminiscent of her performances in Suits.

    Meghan Markle in Suits Meghan Markle in Suits

     

    The supposed Meghan’s body looks very much like what we can imagine hers to be, except that the breasts are mercifully larger than the ones Meghan presents us with nowadays. This, however, did not deter her detractors, because if one examines photographs taken of her in her early twenties while she was starting out in the industry, one observes her breasts in halter necklines being much fuller towards the armpits than they are nowadays. This suggests that she might well have had her breasts augmented, then had them reduced once she became more successful, as Victoria Beckham did. (...)

    Meghan Markle in Suits Meghan Markle in Suits

     

    This was anything but a desirable scenario for any respectable institution, much less a royal family. In some ways, it didn’t even matter whether the tapes were authentic or fabricated: their very existence  existence was a problem. The idea, that any member of the British Royal Family could have had a past that permitted a sex tape, real or fake, to exist, that it was out there on the internet for all to see, and that there would always be a percentage of people who believed it to be genuine even if it was not, was anathema. The one thing that kept all critics of the marriage at bay was Harry’s determination  to marry Meghan, no matter what”.

    Meghan Markle Meghan Markle

     

    traduzione

    “Ma ancora peggio di tutto erano i nastri porno hard-core che pretendevano di ritrarre Meghan Markle che si esibiva in flagranza di reato. Ho visto i nastri. Sappiamo tutti che oggi è possibile manipolare i video in modo convincente: quello che sembra un individuo in realtà sono due, con la testa di uno sovrapposta al corpo di un altro.

     

    Forse la donna nei nastri è una sosia di Meghan. Forse il viso è quello di Meghan, sovrapposto al corpo di qualcun altra in un cinico esercizio commerciale. Ad ogni modo, non c'è dubbio che una che assomiglia esattamente a Meghan sia stata penetrata con forza da un immenso pene appartenente a uno stallone di prim'ordine, e che il personaggio di Meghan geme in un modo che ricorda le sue interpretazioni in Suits.

    Meghan Markle e Harry Meghan Markle e Harry

     

    Il presunto corpo di Meghan assomiglia molto a quello che possiamo immaginare sia il suo, tranne per il fatto che i seni sono fortunatamente più grandi di quelli che Meghan ci presenta al giorno d'oggi. Ciò, tuttavia, non ha scoraggiato i suoi detrattori, perché se si esaminano le fotografie scattate quando era poco più che ventenne e stava iniziando la carriera nel settore, si osserva che i suoi seni con scollature all'americana sono molto più pieni verso le ascelle di quanto non siano oggi. Ciò suggerisce che avrebbe potuto benissimo aumentare i seni e poi ridurli una volta ottenuto un maggiore successo, come ha fatto Victoria Beckham. (...).

     

    Questo era uno scenario tutt’altro che desiderabile per qualsiasi rispettabile istituzione, tanto meno per una famiglia reale. In un certo senso, non importava nemmeno se i nastri fossero autentici o contraffatti: la loro stessa esistenza era un problema.

     

    patrick j. adams e meghan markle 12 patrick j. adams e meghan markle 12

    L'idea, che qualsiasi membro della famiglia reale britannica avrebbe potuto avere un passato che consentisse a un sex tape, vero o falso, di esistere, che fosse là fuori su Internet perché tutti potessero vederlo, e che ci sarebbe sempre stata una percentuale di persone che credevano che fosse autentico anche se non lo era, era un anatema. L'unica cosa che teneva a bada tutti i critici del matrimonio era la determinazione di Harry a sposare Meghan, non importa cosa”.

    la famiglia windsor matrimonio harry e meghan la famiglia windsor matrimonio harry e meghan matrimonio harry e meghan markle 2 matrimonio harry e meghan markle 2 il principe harry, meghan markle e archie il principe harry, meghan markle e archie meghan markle e serena williams 1 meghan markle e serena williams 1 harry e meghan con oprah harry e meghan con oprah intervista cbs oprah a meghan and harry (foto 2) intervista cbs oprah a meghan and harry (foto 2) intervista cbs oprah a meghan and harry (foto 1) intervista cbs oprah a meghan and harry (foto 1) patrick j. adams e meghan markle 2 patrick j. adams e meghan markle 2 patrick j. adams e meghan markle 3 patrick j. adams e meghan markle 3 kate middleton e meghan markle kate middleton e meghan markle jessica mulroney e meghan markle 2 jessica mulroney e meghan markle 2 jessica mulroney e meghan markle 11 jessica mulroney e meghan markle 11 jessica mulroney e meghan markle 3 jessica mulroney e meghan markle 3 harry e meghan markle harry e meghan markle meghan markle 3 meghan markle 3 meghan markle 2 meghan markle 2 meghan markle 9 meghan markle 9 meghan markle 1 meghan markle 1 meghan markle e katharine mcphee meghan markle e katharine mcphee MEGEXIT - LA COPERTINA DEL NEW YORK POST SU MEGHAN E HARRY MEGEXIT - LA COPERTINA DEL NEW YORK POST SU MEGHAN E HARRY meghan markle principe harry meghan markle principe harry

     

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie