• Dagospia

    QUANTE STORIE PER UNA FETTA DI CULO! - UNA 17ENNE AMERICANA, VINCITRICE DI UNA GARA NEI 100 STILE LIBERO, SI È VISTA STRAPPARE IL PREMIO DOPO ESSERE STATA SQUALIFICATA DALL'ARBITRO, PER AVER MOSTRATO TROPPO DEL SUO LATO B – UNA DECISIONE GIUDICATA DAGLI ALLENATORI RAZZISTA E SESSISTA


     
    Guarda la fotogallery

    DAGONEWS

     

    breckynn willis , l'allenatore e la sorella breckynn willis , l'allenatore e la sorella

    Una 17enne americana, vincitrice di una gara nei 100 stile libero, si è vista strappare il premio dopo essere stata squalificata dalla gara di Anchorage, in Alaska, per aver mostrato troppo del suo lato B. Secondo l’arbitro il costume dato in dotazione dalla sua scuola “ha esposto troppo le sue natiche”, finendo per andare contro alle regole del buon costume.

     

    Una decisione che è stata accolta con un’ondata di critiche con gli allenatori di Breckynn Willis che affermano che si tratta di una decisione razzista e sessista nei confronti di una ragazza con qualche curva in più . La giovane, che frequenta la della Dimond High School, infatti, indossava lo stesso costume delle sue compagne che rispettano i requisiti della NFHS, ma è stata l’unica a essere squalificata. Aveva anche partecipato a tre gare in precedenza, ma nessuno aveva avuto da ridire.

     

    le regole sui costumi le regole sui costumi

    La decisione è attualmente oggetto di indagine da parte del distretto scolastico di Anchorage. L’arbitro è accusato di aver preso di mira anche la sorella di Breckynn.

     

    breckynn willis e la sorella breckynn willis e la sorella

     

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie