• Dagospia

    LA BATTAGLIA DEI DIRITTI TV - TESTA A TESTA INFUOCATO DAZN-SKY PER LA SERIE A: DOMANI SI APRONO LE BUSTE IN LEGA - DAZN OFFRE 840 MILIONI, SKY 750 MA PUÒ SALIRE CON IL CANALE DELLA LEGA. FRA LE DUE PROPOSTE LA DIFFERENZA ECONOMICA È DI 100 MILIONI, MA NON SARANNO SOLO GLI INTROITI GARANTITI DAI BROADCASTER A DETERMINARE LA SCELTA DEI CLUB: PESERANNO ANCHE…


     
    Guarda la fotogallery

    Monica Colombo per il Corriere dello Sera

     

    diritti tv diritti tv

    Si apre una settimana decisiva per il futuro della Lega. Domani i club dovranno esaminare le offerte al rialzo di Sky e Dazn per i diritti domestici della serie A, triennio 2021-2024. Giovedì, invece, in una nuova assemblea, saranno chiamati a esprimersi sull'ingresso dei fondi come soci di minoranza della media company, occasione di crescita, modello nuovo da approfondire, ma da abbracciare. In un momento di crisi economica, i diritti tv del calcio risultano ancora attrattivi, confermando più o meno il valore attuale.

     

    Domani in assemblea i presidenti, che avevano fissato la soglia minima di 1 miliardo e 150 milioni come base d'asta, potrebbero assegnare i diritti della serie A, contesi in un infuocato testa a testa fra Dazn (in vantaggio) e Sky.

     

    maximo ibarra maximo ibarra

    Fra le due proposte la differenza economica è di 100 milioni, ma non saranno solo gli introiti garantiti dai broadcaster a determinare la scelta dei club: peseranno qualità di trasmissione, diffusione capillare del segnale (anche se Dazn probabilmente ha già l'accordo con una compagnia telefonica per diffondere meglio le trasmissioni), l'abitudine dei consumatori. Dazn dopo essersi imposta nel mercato tedesco mira a diventare un punto di riferimento anche in Italia.

     

    dazn dazn

    Nella busta consegnata corre per il pacchetto misto: 840 milioni per i 7 match in esclusiva e 3 in coabitazione su Internet. Se a questa cifra si aggiungono i 70 milioni proposti da Sky per i pacchetti non in esclusiva si raggiungono 910 milioni, cifra di poco inferiore ai 973 garantiti ora ogni anno dalle tv. Sky non può avere l'esclusiva sul web e mette sul piatto 750 milioni per garantirsi sette partite sul satellite. Le altre tre andrebbero sul web, sarebbero da pagare a parte e da produrre con la Lega che darebbe vita a un proprio canale Ott. Cosi facendo la Lega potrebbe incrementare i ricavi.

    marzio perrelli marzio perrelli

     

    A questi numeri vanno aggiunti i bonus che gli offerenti, evidentemente spaventati dall'idea che la Lega possa in autonomia realizzare il proprio canale, hanno inserito al raggiungimento di determinate soglie. La sensazione è che già domani i diritti verranno assegnati: occorrono 14 voti. Sky nel frattempo rassicura gli abbonati ufficializzando di aver acquistato i diritti per trasmettere 121 su 137 partite a stagione della Champions per il triennio, tutte le 282 gare di Europa League e della nuova Europa Conference League.

    DIRITTI TV SERIE A DIRITTI TV SERIE A diritti tv serie a diritti tv serie a dal pino dal pino

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie