• Dagospia

    U-SCIITI DI TESTA – IL BRUTALE RITUALE SCIITA DELL’"ASHURA", UNA DELLE PIÙ IMPORTANTI FESTIVITÀ DELL’ISLAM, DURANTE LA QUALE I FEDELI SI MASSACRANO LA SCHIENA IN STRADA E SI TAGLIANO LA TESTA CON LAME DI OGNI TIPO, NON RISPARMIANDO NEMMENO I BAMBINI – SI COMMEMORA IL MASSACRO DEL NIPOTE DI MAOMETTO E CI SI FLAGELLA PER ESPIARE I PECCATI - IN IRAQ SI CONTANO 31 MORTI (VIDEO)


     
    Guarda la fotogallery

    DAGONEWS

     

    ashura 6 ashura 6

    I musulmani sciiti di tutto il mondo hanno commemorato il martirio di al-Husayn ibn Ali, nipote del profeta Maometto, durante l’Ashura, una delle più importanti festività dell’Islam.

     

    A partire dall’alba, file infinite di persone vestite di nere si battono il petto o si flagellano con delle catene o si lacerano le teste con lame di ogni genere, per esprimere il proprio lutto al ritmo dei canti e dei lamenti che narrano la tragedia di Kerbala. 

    ashura 8 ashura 8

     

    Un rituale che non risparmia nemmeno i bimbi: alcuni adulti, infatti, per rendere i loro figli partecipi del lutto fanno dei piccoli tagli alla testa dei figli per farli sfilare insieme a loro. Molti paesi osservano le festività, in particolare nelle aree del mondo con una significativa popolazione sciita, come Iraq, India, Libano, Afghanistan e Bahrein.

    ashura 9 ashura 9

     

    Nel 680 d.C. il terzo Imam dello sciismo venne ucciso e decapitato con tutti gli altri uomini della sua famiglia (tranne uno) e 72 suoi compagni, a Kerbala, nel sud dell'odierno Iraq, ad opera dei soldati del califfo Omayyade del tempo, Yazib bin Moaviyyah, per non aver riconosciuto la sua autorità.

     

    Da "www.ilfattoquotidiano.it"

     

    Nel secondo e ultimo giorno di Ashura, una delle più importanti festività dell’Islam sciita durante la quale si commemora il martirio dell’Imam al-Husayn ibn Ali, nipote del profeta Maometto, 31 persone hanno perso la vita nella calca che si è creata vicino al principale santuario della città santa di Kerbala, in Iraq, un centinaio di chilometri a sud della capitale Baghdad.

     

    ashura 3 ashura 3

    I pellegrini, secondo quanto riferito dal portavoce del ministero della Sanità, Saif al-Badr, sono arrivati a centinaia di migliaia nel sito sacro iracheno. Il grande numero di persone accorse ha provocato una forte pressione della folla che, oltre ad uccidere 31 presenti, ne ha feriti almeno altri 100, con un bilancio che non è ancora definitivo.

     

    ashura 21 ashura 21

    Milioni di sciiti in Iraq stanno celebrando l’ultimo giorno della festività. Il culmine della commemorazione è previsto proprio nella città di Kerbala, dove Hussein è stato ucciso. Durante la marcia verso la città irachena, gli sciiti si autoflagellano la schiena e il petto con catene.

    ashura 20 ashura 20

     

    Il governo iracheno ha dichiarato per oggi festa nazionale e ha dispiegato migliaia di soldati e poliziotti per garantire la sicurezza delle celebrazioni, ma non è bastato, come già successo, a contenere la spinta della folla. L’Ashura cade il 10 di Muharram, il primo mese del calendario lunare islamico. La festività era stata bandita per anni in Iraq sotto il regime di Saddam Hussein.

    ashura 2 ashura 2 ashura 7 ashura 7 ashura 1 ashura 1 ashura 10 ashura 10 ashura 11 ashura 11 ashura 12 ashura 12 ashura 13 ashura 13 ashura 15 ashura 15 ashura 16 ashura 16 ashura 14 ashura 14 ashura 17 ashura 17 ashura 18 ashura 18 ashura 19 ashura 19 ashura 4 ashura 4

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie