• Dagospia

    BUFALE SEMPREVERDI: “WHATSAPP TORNA A PAGAMENTO” - SULLE CHAT RISPUNTA LA VECCHIA CATENA DI SANT’ANTONIO CHE SOSTIENE CHE SI PAGHERÀ UN CENTESIMO A MESSAGGIO, OPPURE UN EURO AL MESE, A MENO CHE NON SI INOLTRI A 12 CONTATTI L’INFORMAZIONE. E GLI ALLOCCONI CI SONO CASCATI – OVVIAMENTE È TUTTO FALSO, ZUCKERBERG NON HA NESSUNA INTENZIONE DI FARVI PAGARE PER L’APP (GUADAGNA CON I VOSTRI DATI) E DIETRO NON C’È NESSUN VIRUS. ANCHE SE…


     
    Guarda la fotogallery

    Da tecnologia.libero.it

     

    BUFALA – WHATSAPP A PAGAMENTO DA SABATO BUFALA – WHATSAPP A PAGAMENTO DA SABATO

    WhatsApp torna a pagamento. O perlomeno questo è quanto riportano dei messaggi che stanno diventando virali nelle ultime ore e che annunciano il ritorno a pagamento dell’applicazione di messaggistica. Chi utilizza WhatsApp da più di qualche anno, ricorderà benissimo che inizialmente l’app aveva un costo: si pagava poco meno di un euro per un anno. Poi con l’acquisto da parte di Facebook le cose sono cambiate e WhatsApp è diventato gratuito.

     

    Qualche burlone, però, ha deciso di sfruttare questo ricordo e ha fatto iniziare a circolare dei messaggi nei gruppi e nelle conversazioni private in cui si annunciava il ritorno a pagamento di WhatsApp. Il testo dei due messaggi è molto semplice e va dritto al punto: da sabato mattina (quindi se fosse vero il messaggio sarebbe dall’11 gennaio) WhatsApp torna a pagamento: il costo è di 0,01 euro a messaggio, oppure un euro al mese. Per non pagare l’abbonamento mensile bisogna inviare il messaggio ad almeno una dozzina di persona. Basta poco per capire che si tratta della classica Catena di Sant’Antonio che ha l’unico scopo di diffondere messaggi falsi su WhatsApp.

    WhatsApp WhatsApp

     

    WhatsApp torna a pagamento: il testo dei messaggi

    “Sabato mattina whatsapp diventerà a pagamento! Se hai almeno venti contatti manda questo messaggio a loro. Così risulterà che sei un utilizzatore assiduo e il tuo logo diventerà blu e resterà gratuito (ne hanno parlato al tg). Whatsapp costerà 0,01€ al messaggio. Mandalo a 10 persone.”

    WHATSAPP WHATSAPP

    “Salve, siamo Andy e John, i direttori di whatsapp. Qualche mese fa vi abbiamo avvertito che da questo inverno whatsapp non sarebbe stato più gratuito; noi facciamo sempre ciò che diciamo, infatti, le comunichiamo che da oggi whatsapp avrà il costo di 1 euro al mese. Se vuole continuare ad utilizzare il suo account gratuitamente invii questo messaggio a 20 contatti nella sua rubrica, se lo farà, le arriverà un sms dal numero: 123#57 e le comunicheranno che whatsapp per LEI è gratis!!! GRAZIE…. e se non ci credete controllate voi stessi sul nostro sito (www.whatsapp.com). ARRIVEDERCI.

    PS: quando lo farai la luce diventerà blu (se non lo manderai l’agenzia di whatsapp ti attiverà il costo)”

    WHATSAPP MESSAGGI CRIPTATI WHATSAPP MESSAGGI CRIPTATI

     

    Questo il testo dei due messaggi che in queste ore stanno girando sull’applicazione di messaggistica. Come abbiamo detto, si tratta di una falsa notizia, confermata anche dal sito Bufale.net: WhatsApp non tornerà a pagamento e non è previsto che la cosa accada nei prossimi anni. Facebook, proprietaria dell’applicazione, è stata piuttosto chiara su questo: l’app è gratuita e lo resterà per molti anni a venire.

    WHATSAPP SPUNTA BLU WHATSAPP SPUNTA BLU

     

    WhatsApp a pagamento: come difendersi dai messaggi-truffa

    Facciamo chiarezza: ricevere questo tipo di messaggi non è pericoloso. Non nascondono nessun tipo di virus, né invitano l’utente a cliccare su qualche link o cose simili. Non si tratta, quindi, di messaggi phishing, ma semplicemente di una fake news diventata virale. Purtroppo difendersi da questi messaggi-truffa non è semplice: i tecnici dell’applicazione non hanno sviluppato nessun tipo di filtro. L’unica cosa da fare è non rispondere né condividere le fake news che quotidianamente riceviamo sull’app.

    sticker whatsapp sticker whatsapp gruppi whatsapp gruppi whatsapp whatsapp whatsapp gruppi whatsapp 1 gruppi whatsapp 1

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie