Dagospia

CAFONAL STREGATO - SI TORNA NELL’AFA APPICCICOSA DEL NINFEO, E MENTRE IL VINCITORE COGNETTI TRACANNA LO STREGA, IL MEJO DELLA LETTERATURA ITALIANA CORRE A FARSI SELFIE CON LE STAR DELLA SERATA: LOTITO E MASTELLA! - MOLTI ESULTANO PER LA SCONFITTA DELLA CIABATTI, BOICOTTATA PERCHÉ ‘VIZIATA’. LA DIFESA DI MELISSA P - IL FINALISTA NUCCI SI È RIFIUTATO DI SCRIVERE UN RACCONTO-MARKETTA PER UNA MARCA D’AUTO, E SOLIMINE GLI HA RICORDATO CHE ERA LÌ A PROMUOVERE UN LIQUORE


 
Guarda la fotogallery

paolo cognetti vinctore del premio strega (7) paolo cognetti vinctore del premio strega (7)

Foto di Luciano Di Bacco per Dagospia

 

Emilia Costantini per il Corriere della Sera

 

Previsioni confermate. La 71ª edizione del Premio Strega è stata vinta da Paolo Cognetti con 208 voti, per il suo Le otto montagne .

 

Gli occhi lucidi, ringrazia: «Sono arrivato fin qui, ma so da dove arrivo: dalla mia prima casa editrice minimum fax e ora la splendida Einaudi che mi ha portato fino a qui. E voglio salutare e ringraziare i miei amici montanari. Viva la montagna!». Poi tracanna lo Strega.

la scrittice teresa ciabatti la scrittice teresa ciabatti

Anzi, lo scrittore milanese ha stravinto su diversi fronti: aveva infatti già conquistato lo Strega giovani e, quando aveva ricevuto il premio dalla presidente della Camera, Laura Boldrini, si era quasi commosso, dicendo che, quando sognava di fare lo scrittore, aveva la stessa età dei ragazzi che lo avevano votato.

 

Poi ieri sera ha vinto anche lo Strega Off, la novità di quest' anno che si è svolta parallelamente nel Giardino di Monk (area verde della Capitale), con il 57% dei voti, calcolati tra riviste, blog letterari e i presenti alla serata aperta a tutti.

fulvio abbate dario buzzolan alessandro giuli luisella costamagna fulvio abbate dario buzzolan alessandro giuli luisella costamagna

 

Secondo posto, con ampio distacco, per Teresa Ciabatti, 119 voti, con La più amata (Mondadori, stesso gruppo editoriale del primo classificato), titolo che non le ha portato fortuna. Al terzo posto Wanda Marasco, 87 voti ( La compagnia delle anime finte , Neri Pozza); poi Matteo Nucci, 79 voti ( È giusto obbedire alla notte , Ponte alle Grazie); quinto Alberto Rollo,52 voti ( Un' educazione milanese , Manni).

claudio lotito clemente mastella claudio lotito clemente mastella

 

Dice il vincitore: «La mia è una storia di padri e figli, di abbandono della civiltà, di libertà della vita selvatica. Ho sempre avuto il ricordo di una grande felicità vissuta da bambino tra i boschi. Qualunque cosa sia il destino abita nelle montagne che abbiamo sopra la testa». Poi aggiunge: «Sono molto critico nei confronti dell' eccesso di comunicazione che viviamo oggi e trovo maggiore profondità in cose diverse dai social. Non sono un eremita, ma ho due anime: una che ha a che fare con la vita nelle metropoli, l' altra che mi spinge verso la solitudine di certi paesaggi».

l eleganza di philippe daverio (1) l eleganza di philippe daverio (1)

 

Tutti e cinque i romanzi prendono forza dal luogo dove sono ambientati.

Dice Nucci: «Il mio racconta un' umanità marginale, nei recessi del fiume Tevere». E la Ciabatti, che lo ambienta a Orbetello: «Ho scritto questo libro per capire chi era veramente mio padre». La Marasco: «Ho usato Napoli, che simboleggia la grande madre». Rollo: «Milano mi ha insegnato la decenza, il rigore, l' attaccamento al lavoro».

 

Faceva caldo, ieri sera al Ninfeo di Villa Giulia, dove lo Strega è tornato dopo la trasferta, molto criticata, dell' anno scorso all' Auditorium Parco della Musica fatta per celebrare i 70 anni del prestigioso riconoscimento letterario. Afa incombente, umidità a mille. I soliti tavoli, la solita ghiaia su cui le signore con tacchi a spillo hanno qualche difficoltà a deambulare, ecco il solito buffet, la solita calca. Qualche volto noto, qualche attore, qualche regista, ma mancava il ministro Dario Franceschini: avrebbe disertato la serata per schivare domande scomode sulla direzione del Pd, dove aveva litigato con Renzi.

giuseppe di piazza paolo mieli con la figlia oleandra giuseppe di piazza paolo mieli con la figlia oleandra

 

Lo Strega è il fiore all' occhiello del mondo letterario e gli effetti commerciali della gara sono importanti: la vittoria comporta la ghiotta prospettiva di un incremento del 500 per cento di copie vendute. Una rassicurante conferma, ma anche parecchie novità. Innanzitutto per la prima volta mancava Tullio De Mauro, storico presidente scomparso nel gennaio scorso, che è stato ricordato ieri sera con un filmato. Per la prima volta un nuovo presidente, Giovanni Solimine che ha allargato la giuria a 660 addetti ai lavori, presieduta dal vincitore della passata edizione Edoardo Albinati.

 

serena dandini luca bergamo serena dandini luca bergamo

Duecento voti sono arrivati infatti da 20 istituti di cultura italiani all' estero, tra i quali mancavano quelli «pesanti» di Parigi, Londra o New York, ma sono entrati, tra gli altri, quelli di Bruxelles, Tirana, Zagabria: i votanti sono stati selezionati (segretamente) tra intellettuali, italianisti, esperti vari. All' elenco «allargato» si aggiungono gli elettori delle librerie indipendenti e 15 circoli di lettura delle Biblioteche di Roma.

 

L' intento è di ampliare le categorie per essere «sicuri di scegliere il libro più trasversale» assicura il neo presidente: con questa riforma, forse, ha vinto una maggiore apertura all' imprevedibilità del vincitore, rispetto al solito controllo delle case editrici, col solito giro di telefonate agli Amici della Domenica».

sandro veronesi edoardo nesi sandro veronesi edoardo nesi

 

La serata è stata presentata e condotta su Rai3 dalla giornalista Eva Giovannini. A proposito degli sponsor, alla vigilia della finale, uno dei finalisti, Nucci si era rifiutato di partecipare all' iniziativa di una nota marca di automobili, che aveva chiesto agli autori della cinquina di scrivere un racconto sul tema «Uomo Macchina Ambiente». «Sono allibito - era andato giù duro lo scrittore -. Non ho auto, non ho televisioni, scrivo per chi ha voglia di leggere».

 

Ma Solimine aveva commentato: «Trovo curioso che si faccia questo genere di contestazione dato che siamo in un premio intitolato a una nota marca di liquore. Potrei allora aspettarmi, prima o poi, che un futuro vincitore strappi l' etichetta mentre tracanna la bottiglia». Ieri sera non è successo.

 

 

2. TERESA CIABATTI SCONFITTA AL PREMIO STREGA. MOLTI ESULTANO PER LA "NON VITTORIA" E MELISSA P LA DIFENDE

Giuseppe Fantasia per www.huffingtonpost.it

 

pierluigi battista pierluigi battista

Premio Strega edizione numero settantuno, the day after. La vittoria di Paolo Cognetti (208 voti con "Le otto montagne", Einaudi) ha confermato la certezza di una vittoria di cui eravamo in molti ad esserne a conoscenza, ma non ha placato gli animi. Di chi? Delle tante, troppe, persone che hanno esultato per la "non vittoria" della scrittrice Teresa Ciabatti, arrivata seconda con 119 voti con il suo romanzo "La più amata" (Mondadori). Già al Ninfeo, ieri sera, pensando di non essere visto, c'è stato chi ha esultato e i "festeggiamenti" sono continuati anche sui social network

 

 

paolo mieli con la figlia oleandra paolo mieli con la figlia oleandra

Immediate le reazioni degli amici più cari della Ciabatti, per lo più giornalisti, artisti e scrittori, che hanno subito preso le sue difese, anche perché – questo lo diciamo noi – tutto questo accanimento nei suoi confronti, iniziato mesi fa già prima della Cinquina, è alquanto incomprensibile.

 

"Sulla mia bacheca c'è più gente che esulta per la non vittoria di Teresa Ciabatti che per la vittoria di Paolo Cognetti", scrive sul suo profilo Facebook Melissa Panarello, meglio conosciuta sotto lo pseudonimo di Melissa P, che anni fa divenne un vero e proprio caso editoriale (anch'esso soggetto a molte critiche) con il suo bestseller da un milione di copie "Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire".

paolo cognetti vinctore del premio strega (8) paolo cognetti vinctore del premio strega (8)

 

"Il che, in poche parole, fa capire quanto quella di Teresa sia tutt'altro che una sconfitta" - precisa – "e soprattutto fa capire che non state bene per niente. "In Italia si invidia sempre il successo e non si esalta, mentre invece la sconfitta diventa alibi per andare addosso agli altri", commenta un altro utente, "è una perfetta descrizione del disgusto", aggiunge un altro.

 

"Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione", recita il primo comma dell'articolo 21 della Costituzione Italiana, dedicato al diritto di critica, ma la stessa, come il diritto di cronaca, "deve poggiarsi su un fatto vero o collettivamente riconosciuto", ma – soprattutto – "deve essere fatto con un linguaggio non offensivo e immorale, senza mai sfociare in ingiurie, contumelie ed offese gratuite o trascendere in attacchi personali diretti a colpire sul piano individuale la figura del soggetto criticato". Cosa che è stata fatta, invece, in questo caso.

 

paolo cognetti vinctore del premio strega (1) paolo cognetti vinctore del premio strega (1)

Polemiche a parte, Teresa Ciabatti dopo la proclamazione del vincitore ha dichiarato di essere felice per la vittoria del suo "avversario", si è complimentata con lui ed ha partecipato alla cena in suo onore organizzata dalla casa editrice Einaudi sulla terrazza della Galleria Nazionale, ai Parioli. In molti l'hanno abbracciata e in tantissimi – a cominciare da Carlo Carabba, responsabile della narrativa italiana della Mondadori – si sono congratulati con lei che a differenza di quanto si possa pensare, ha confermato di essere "La più amata".

fulvio abbate roberto cotroneo fulvio abbate roberto cotroneo

 

 

 

monique veaute marco causi monique veaute marco causi ludina barzini philippe daverio ludina barzini philippe daverio lidia ravera lidia ravera la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (7) la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (7) la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (5) la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (5) il ninfeo di villa giulia (1) il ninfeo di villa giulia (1) il presidente claudio lotito assapora il gelato allo strega (1) il presidente claudio lotito assapora il gelato allo strega (1) il ninfeo di villa giulia (2) il ninfeo di villa giulia (2) enrico cisnetto enrico cisnetto federica de sanctis francesco siciliano federica de sanctis francesco siciliano francesca d aloja edoardo albinati francesca d aloja edoardo albinati fulvio abbate martina donati fulvio abbate martina donati fulvio abbate fulvio abbate giuseppe di piazza paolo mieli giuseppe di piazza paolo mieli clemente mastella sindaco di benevento (5) clemente mastella sindaco di benevento (5) valerio berruti laura melidoni valerio berruti laura melidoni vladimiro polchi vladimiro polchi philippe daverio stefano petrocchi ludina barzini philippe daverio stefano petrocchi ludina barzini piero maccarinelli luca bergamo piero maccarinelli luca bergamo pannello pannello paolo cognetti vinctore del premio strega (2) paolo cognetti vinctore del premio strega (2) paolo cognetti vinctore del premio strega (3) paolo cognetti vinctore del premio strega (3) paolo cognetti vinctore del premio strega (4) paolo cognetti vinctore del premio strega (4) paolo cognetti vinctore del premio strega (5) paolo cognetti vinctore del premio strega (5) paolo cognetti vinctore del premio strega (6) paolo cognetti vinctore del premio strega (6) riccardo franco levi ludina barzini riccardo franco levi ludina barzini roberto zaccaria riccardo franco levi roberto zaccaria riccardo franco levi riccardo franco levi riccardo franco levi serena dandini serena dandini sabrina florio piero maccarinelli sabrina florio piero maccarinelli stefano eco stefano eco valeria licastro luca bergamo terry marocco valeria licastro luca bergamo terry marocco valeria licastro valeria licastro valeria licastro saluta la sindaca virginia raggi valeria licastro saluta la sindaca virginia raggi clemente mastella sindaco di benevento (6) clemente mastella sindaco di benevento (6) anna maria malato ranucci anna maria malato ranucci la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (4) la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (4) nicola porro nicola porro clemente mastella e conoscenti clemente mastella e conoscenti clemente mastella sindaco di benevento (2) clemente mastella sindaco di benevento (2) andrea vianello andrea vianello clemente mastella sindaco di benevento (3) clemente mastella sindaco di benevento (3) anna teresa rossini mariano regillo anna teresa rossini mariano regillo clemente mastella sindaco di benevento (1) clemente mastella sindaco di benevento (1) citto maselli con la moglie stefania citto maselli con la moglie stefania corrado calabro corrado calabro clemente mastella sindaco di benevento (4) clemente mastella sindaco di benevento (4) dario buzzolan alessandro giuli luisella costamagna dario buzzolan alessandro giuli luisella costamagna giuseppe di piazza la sindaca virginia raggi paolo mieli giuseppe di piazza la sindaca virginia raggi paolo mieli il presidente claudio lotito assapora il gelato allo strega (2) il presidente claudio lotito assapora il gelato allo strega (2) la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (3) la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (3) la giuria la giuria la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (1) la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (1) l eleganza di philippe daverio (2) l eleganza di philippe daverio (2) l eleganza di philippe daverio (3) l eleganza di philippe daverio (3) la mitica bottiglia dello strega la mitica bottiglia dello strega la scrittrice wanda marasco la scrittrice wanda marasco la sindaca di roma virginia raggi (1) la sindaca di roma virginia raggi (1) la sindaca di roma virginia raggi (2) la sindaca di roma virginia raggi (2) la sindaca di roma virginia raggi (3) la sindaca di roma virginia raggi (3) la sindaca di roma virginia raggi (4) la sindaca di roma virginia raggi (4) la sindaca di roma virginia raggi (5) la sindaca di roma virginia raggi (5) la sindaca di roma virginia raggi (6) la sindaca di roma virginia raggi (6) la sindaca di roma virginia raggi (7) la sindaca di roma virginia raggi (7) la sindaca raggi e paolo mieli (1) la sindaca raggi e paolo mieli (1) la sindaca raggi e paolo mieli (2) la sindaca raggi e paolo mieli (2) la sindaca raggi e paolo mieli (3) la sindaca raggi e paolo mieli (3) lidia ravera (2) lidia ravera (2) la sindaca virginia raggi e paolo mieli la sindaca virginia raggi e paolo mieli la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (2) la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (2) lavagna storica del premio strega lavagna storica del premio strega lotito mastella e metalli lotito mastella e metalli marco ferrante clemente mastella marco ferrante clemente mastella marco ferrante marco ferrante mirella serri paolo forcellini e fabiani mirella serri paolo forcellini e fabiani marco staderini marco staderini marino sinibaldi marino sinibaldi monica guerritore roberto zaccaria monica guerritore roberto zaccaria

 

la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (6) la sindaca virginia raggi col vice sindaco luca bergamo (6) matteo nucci finalista al premio strega matteo nucci finalista al premio strega

Guarda la fotogallery