• Dagospia

    ALITALIA, DECOLLO O TRACOLLO? - SI AVVICINA IL 15 LUGLIO, TERMINE ULTIMO PER LA PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE VINCOLANTI - NEL CASO ARRIVASSE UNA QUINTA PROROGA DIFFICILMENTE SI ANDREBBE OLTRE LA FINE DI LUGLIO. SULLO SFONDO, OLTRE ALLE OFFERTE DI TOTO E LOTITO, C'È LUFTHANSA, CHE POTREBBE TORNARE IN CAMPO COME ALTERNATIVA AL PROGETTO FS-DELTA-MEF - MA IL FALLIMENTO NON E’ UN’IPOTESI COSÌ REMOTA…


     
    Guarda la fotogallery

    Michele Di Branco per “il Messaggero”

     

    toninelli di maio aereo di stato toninelli di maio aereo di stato

    Il termine ultimo per la presentazione delle offerte vincolanti, fissato per il 15 luglio prossimo, si avvicina. Ma il clima, invece di rasserenarsi, si fa sempre più cupo intorno ad Alitalia. Dopo le dichiarazioni di due giorni fa («Se coinvolgiamo quelli di Atlantia dentro Alitalia, le faranno perdere valore perchè l'azienda perderà la concessione», aveva attaccato il vicepremier, Luigi Di Maio, scatenando una bufera) ieri è stata un'altra giornata caotica di polemiche politiche che hanno coinvolto il governo.

    alitalia alitalia

     

    Il tempo corre inesorabile. Fs, che da novembre coordina il lavoro sulla newco per la nuova Alitalia (manca ancora da coprire il 40%, accanto al 30% di Fs e il 15% rispettivamente di Delta e Tesoro), guarda con apprensione alla dead-line. Che però potrebbe anche non essere l'ultima. «Non lo sappiamo, aspettiamo il 15 per vedere a che punto siamo», ha spiegato l'ad, Gianfranco Battisti.

     

    Nel caso arrivasse una quinta proroga, però, secondo fonti vicine alla trattativa, difficilmente si andrebbe oltre la fine di luglio. Sullo sfondo, oltre alle offerte di Toto e Lotito, c'è sempre Lufthansa, che potrebbe tornare in campo come alternativa al progetto Fs-Delta-Mef. Ma nessun progetto appare solido e lo spettro del fallimento, a questo punto, appare un'ipotesi tutt'altro che remota. Con il rischio che i commissari, ormai stufi di questo tira e molla, decidano di portare i libri in tribunale.

    meme sull'offerta di lotito per alitalia 2 meme sull'offerta di lotito per alitalia 2

     

    I TIMORI

    «Per me Alitalia è una azienda che deve essere rilanciata, ci sto lavorando da un anno e magari si potessero risolvere le crisi aziendali con i tweet, avrei risolto tutti i 180 tavoli di crisi che abbiamo trovato al ministero dello Sviluppo», ha detto Di Maio, proseguendo la sua battaglia personale contro Atlantia e coinvolgendo nella polemica anche Matteo Salvini. Al leader della Lega, che aveva cercato di raffreddare le polemiche dopo gli attacchi di Di Maio, il numero uno dei 5 Stelle ha replicato in maniera stizzita.

     

    meme sull'offerta di lotito per alitalia 1 meme sull'offerta di lotito per alitalia 1

    «Su Alitalia sto riparando ai disastri del governo Lega-Berlusconi del 2008. E a Matteo Salvini dico che mi dispiace quando perde la memoria perché noi qui stiamo lavorando per mettere a posto i disastri dei capitani coraggiosi del 2008 che vide quattro miliardi dei cittadini italiani in quell'azienda». Secondo Salvini, invece, il salvataggio non può escludere, a priori, il coinvolgimento di Atlantia.

     

    «Se la società - ha i requisiti per entrare in Alitalia perché dovrei dire di no? Altro affare sono le questioni penali, legali e giudiziarie. Chi ha sbagliato a Genova, chi ha sulla coscienza le vittime del Ponte Morandi, pagherà. Ma io faccio il ministro, non faccio il giudice». La polemica tra i due vicepremier è stata poi in qualche modo ricondotta sui binari dal premier. «Come presidente del Consiglio - ha tagliato corto Giuseppe Conte - non mi posso sottrarre a tutti i dossier più importanti: farò una sintesi politica con il pieno coinvolgimento dei ministri competenti«. Insomma Palazzo Chigi reclama l'ultima parola.

    CONTE E DI MAIO CONTE E DI MAIO

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie