• Dagospia

    "BIRSA CHE MI PRENDE A PUGNI? FANTASIE DEGNE DI GOMORRA" – PAVOLETTI FA CHIAREZZA SULLA NUOVA ROTTURA DEL CROCIATO: "NESSUNA SCAZZOTTATA, MI SONO FATTO MALE A CENA". ECCO COME E’ ANDATA – "DOPO CHE UN GIOCATORE SI ROMPE NUOVAMENTE IL CROCIATO È GIUSTO PORSI DELLE DOMANDE SUL CHIRURGO" - L’INCAZZATURA DEL PRESIDENTE ROSSOBLU’ GIULINI – VIDEO


     
    Guarda la fotogallery

    Da www.corrieredellosport.it

     

    cigarini pavoletti cigarini pavoletti

    "Scazzottata con Birsa? Mi dispiace che ne risentano le famiglie, stavo solo scherzando con Cigarini". Leonardo Pavoletti, attaccante del Cagliari, ha spiegato così in conferenza stampa le ragioni del proprio infortunio. Si era vociferato di una rissa con Birsa, ma Pavoletti, assieme a Cigarini, hanno raccontato le dinamiche: "Siamo usciti dal ristorante - ricorda Pavoletti - io e Cigarini abbiamo un rapporto speciale e iniziamo a giocare e spingerci: gli altri ci richiamano perché era il momento di andare via, faccio una torsione e vado a terra.

    pavoletti pavoletti

     

    Nessuna scazzottata con Birsa, scherzavo con Ciga e la sfortuna è che il ginocchio ha ceduto e mi sono ritrovato senza motivo a terra. Il comunicato freddo della società? Perché è stato un fulmine a ciel sereno. Quando sono caduto sento un lieve dolore, poi sono rimasto in giro camminando normalmente, non lo avrei fatto se avessi zoppicato. Nel pomeriggio seguente si è gonfiato, abbiamo chiamato il dottore e fatto gli esami. 

     

    C'era parecchio versamento, abbiamo aspettato pregando e lunedì abbiamo avuto il responso. L'operazione con Fink? Ha dato lui la sentenza definitiva, questa conferenza è oggi perché prima non c'era la certezza del crociato rotto.

     

    cigarini pavoletti cigarini pavoletti

    Dubbi sul chirurgo? Dopo che un giocatore si rompe nuovamente il crociato è giusto porsi delle domande: Fink però è il numero uno al mondo e probabilmente mi farò operare di nuovo da lui".

     

    "Solo chiacchiere, gruppo unito"

    "Tutto è nato per dei chiacchiericci, che hanno dato vita a una cosa stratosferica, sembrava Gomorra", ironizza l'attaccante, che nega qualsiasi dissapore all'interno del gruppo. "Questa cena di squadra l'ho organizzata io, ero a un mese dal rientro, ero la persona più contenta del mondo e volevo portare allegria nella squadra. E già questo dimostra che non ci sono fratture".

    PAVOLETTI 7 PAVOLETTI 7

     

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie