• Dagospia

    BRIGLIADORI A BRIGLIA SCIOLTA: ''IL CANCRO DI NADIA TOFFA? CHI È CAUSA DEL SUO MAL, PIANGA SE STESSO''. L'ATTRICE SVALVOLATA, CHE ORA SI FA CHIAMARE AARON NOEL E SI DICE ''MORTA IN CHRISTO'' (MA STA SEMPRE A PARLA'…), ATTACCA LA IENA CHE SI CURA CON LA MEDICINA TRADIZIONALE E AVEVA FATTO UN SERVIZIO SULLE TEORIE DELLA SCIAMANA BRIGLIADORI - TWITTAROLI CONTRO LA RAI: ''NON FATELA PARTECIPARE A 'PECHINO EXPRESS', NON DATELE VISIBILITÀ''. MA DA VIALE MAZZINI...


     
    Guarda la fotogallery

     

    Alberto Dandolo su Instagram

    eleonora brigliadori su nadia toffa eleonora brigliadori su nadia toffa

     

    Finche' scherziamo , scherziamo. Ma davvero il Servizio Pubblico puo' permettere alla signora Brigliadori di essere stipendiata con I soldi del Canone , spedendola a Pechino.Express, quando in riferimento all'amica @nadiatoffa scrive e rivendica quello che leggete qui? #cosemaiviste (fonte: @fraversioncanino)

     

    Francesco Canino su Twitter

    @fraversion

     

    nadia toffa nadia toffa

    "Chi è causa del suo mal pianga se stesso il destino mostra le false teorie nella vita e dove la salute scompare la falsità avanza". @AndreaFabiano è opportuno dare visibilità a Eleonora Brigliadori dopo che afferma cose così gravi su una persona malata di cancro? #pechinoexpress

     

    Davide Maggio‏ @davidemaggio 

     

    Che ne direste di iniziare a defolloware @PechinoExpress fino a quando non verrà data un’adeguata giustificazione alla presenza della Brigliadori nel programma? #UnfollowPechino

     

     

     

    eleonora brigliadori eleonora brigliadori

    LA PETIZIONE DI DAVIDE MAGGIO: ''ELEONORA BRIGLIADORI NON DEVE PARTECIPARE A PECHINO EXPRESS''

    Mattia Buonocore per www.davidemaggio.it

     

    E va bene che Grande Fratello 15 ha aperto le gabbie. Ma qui forse si va oltre. E lo diciamo senza giri di parole: la Rai, servizio pubblico, non può acconsentire alla partecipazione di Eleonora Brigliadori a Pechino Express. La donna, infatti, torna alla ribalta dopo aver messo in discussione l’efficacia della medicina tradizionale nella cura del cancro ed essersi schierata contro l’obbligatorietà dei vaccini con termini spesso forti.

    eleonora brigliadori eleonora brigliadori

     

    Sono questioni delicate, c’è in ballo la salute di migliaia di persone spesso disperate e pronte a tutto, e non si può dare visibilità alla Brigliadori in un contesto come quello di Pechino Express. Passa anche un brutto messaggio e cioè che in nome del carattere eccentrico ed effervescente, garanzia di ascolti, si può chiudere un occhio su questioni di interesse primario. Non ci sono nemmeno particolari meriti artistici che legittimino la presenza della Brigliadori, anzi il fatto che abbia già partecipato ad un reality della stessa rete (Isola dei Famosi), banalmente sarebbe già motivo valido per non sceglierla.

     

    eleonora brigliadori all isola eleonora brigliadori all isola

    Malgrado il programma prodotto da Magnolia (non nuova alla scelta di personaggi discutibili) non sia ancora in onda, già sui social montano le proteste degli spettatori. C’è chi minaccia di non guardare più il programma, chi si chiede cosa penseranno gli sponsor, chi semplicemente non riesce a trattenere la propria delusione o a manifestare la perdita di ogni entusiasmo. Da segnalare che alcuni commentatori accusano la pagina Facebook di aver cancellato alcuni commenti scomodi contro la Brigliadori.

     

    ELEONORA BRIGLIADORI ELEONORA BRIGLIADORI

    La Rai è la stessa, peraltro, che non di rado pone veti su determinati personaggi semplicemente perchè troppo legati al gossip. Fa anche sorridere che a Panorama.it, di recente, il solito Costantino della Gherardesca abbia sarcasticamente annunciato che nessun rappresentante di Casa Pound (cosa accaduta al GF con Luigi Favoloso) avrebbe partecipato a Pechino Express. Ad occhio e croce, però, qui ci sembra che la situazione sia di gran lunga peggiore.

     

    eleonora brigliadori eleonora brigliadori

    Poco più di un anno fa, Eleonora Brigliadori si era scontrata con Nadia Toffa. L’inviata aveva documentato come la donna dubitasse della medicina tradizionale, in particolare delle cure per la lotta al cancro, finendo per l’essere aggredita. E ora, proprio nei giorni in cui Nadia sta vivendo una battaglia contro la malattia e si sta sottoponendo a quelle terapie messe in discussione dalla Brigliadori, Rai e Magnolia le fanno indirettamente un bello sgambetto.

     

    Eleonora Brigliadori è morta

    nadia toffa nadia toffa

    Qualche mese dopo i servizi de Le Iene, Eleonora Brigliadori è morta. Sì proprio così, a comunicarlo è stata lei stessa, in aperta polemica con le discussioni che l’avevano coinvolta:

     

    “Oggi Eleonora Brigliadori muore, uccisa dalle calunnie più mostruose che possano essere concepite contro un’individualità umana (…)“.

     

    In poco tempo è, però, risorta sotto il nome di Aaron Noel, lo stesso nome con cui ora la annuncia la Rai che la asseconda. Recentemente su Facebook ha scritto.

     

    “Eleonora Brigliadori non esiste più sul piano pubblico Aaron Noel è il nome spirituale che denota un cambiamento totale di prospettiva nell’attività di divulgazione antroposofica sul sito postumo di Eleonora Brigliadori puoi leggere le motivazioni a partire dal 17 febbraio 2017″.

    NADIA TOFFA NADIA TOFFA

     

    Su Facebook, negli ultimi mesi, le prese di posizione dell’attrice, che crede nella dottrina delle vite ripetute, si sono concentrate sui vaccini. Vi proponiamo qualche stralcio:

     

    “Via all’obbligo vaccinale Questa mi sembra una buona notizia e Aaron Noel gioisce”

     

    “Ascoltate…! Finalmente I fatti…! Che scempio stanno facendo!!! Quante bugie… I kamikaze li volete nel sangue..? Io no!!! preferisco la verità.!!!

    Aaron Noel”

     

    Aiutare le persone che si trovano in difficoltà a causa di vaccinazioni troppo frettolose, è un’opera di misericordia.. Vi ringraziamo se potete aiutare questa famiglia

    NADIA TOFFA NADIA TOFFA

    Aaron Noel”

     

    “Peccato che il papa non abbia detto che questo bambino è stato ucciso dai vaccini…” (il riferimento è al piccolo Alfie)”.

     

    Leggete cosa scriveva sui tumori. C’è da inquietarsi.

     

    Se solo avessimo Il coraggio e la lucidità mentale di riflettere, dovremmo ammettere che le false Cure che vengono proposte servono solo a farci spendere milioni e milioni di euro per mantenere il sistema nello stato di fatto, ma che alla fine dei conti, nessuno ne esce davvero guarito… e noi ci limitiamo, non a criticare, ma a considerare i dati statistici, (falsi) perché in realtà sarebbero diversi quelli veri, che loro stessi forniscono, accettando di passare per cretini…!!! ciononostante possiamo dire che con questo sistema che sbandierano e pubblicizzano, sempre con i nostri soldi, questi Medici.. sicuramente titolati a tagliuzzare e a scrivere ricette, però non curano proprio nessuno… poiché stando alle loro statistiche quelli che si ammalano muoiono tutti…!!!

    NADIA TOFFA NADIA TOFFA

     

    Allora qualcosa non quadra, quelli che loro diagnosticano forse non sono tutti davvero malati? Forse scambiano qualche nodulino innocente per tumori degenerati e letali, solo per finanziare i propri stipendi? [...]

     

    Eppure ciononostante io non ritengo che sia un miracolo il fatto che dopo 21 anni da una diagnosi infausta per carcinoma epatico, senza essermi fatta toccare dai medici oncologi, io sia ancora qui a parlare Sì perché io parlo mentre il dettatore scrive anche per questo la punteggiatura è carente.

     

    ELEONORA BRIGLIADORI SU KARINA HUFF ELEONORA BRIGLIADORI SU KARINA HUFF

    Ritengo che la guarigione oggi sia alla portata di tutti Però a patto di alcune condizioni che riguardano le qualità morali e individuali della persona che non deve credere alla balla della cellula impazzita ma piuttosto alla pazzia di un mondo che non riconosce la verità.

     

    Per fare questa transizione tra le bufale in rete che sicuramente ci sono e ciò che serve all’uomo per evolvere guarire e conoscere sé stesso non ci vorrebbe molto basterebbe l’antroposofia insegnata nelle scuole basterebbe una semplice conoscenza della realtà del tumore, che i medici ignorano, io sono morta in Christo per la vita pubblica, perché ho divulgato questa verità…

    pechino express 2018 pechino express 2018

     

    Tuttavia continuo a parlare scrivendo su una pagina ormai bloccata è colonizzata da più di 2 anni perché ovviamente Facebook e tutti i media sono pagati coi soldi delle vostre chemioterapia immaginate Quanti soldi avete portato nelle tasche di questo sistema fate i conti dicono che ogni malato procuri a sistema circa €200000 di interesse. [...]

     

    eleonora brigliadori scatenata contro la chemioterapia eleonora brigliadori scatenata contro la chemioterapia eleonora brigliadori eleonora brigliadori eleonora brigliadori costanzo show eleonora brigliadori costanzo show nadia toffa con la mamma nadia toffa con la mamma BRIGLIADORI IENE BRIGLIADORI IENE

    C’è da aggiungere altro?

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie