• Dagospia

    CONDANNATO A DUE ANNI E DIECI MESI FRANCESCO ZAMPAGLIONE, EX MEMBRO DEI “TIROMANCINO” E FRATELLO DEL CANTANTE FEDERICO - ERA ACCUSATO DI TENTATA RAPINA IN BANCA - IL 29 AGOSTO SCORSO, CON IL VOLTO COPERTO E IN PUGNO UNA PISTOLA GIOCATTOLO SENZA IL TAPPO ROSSO, ERA ENTRATO IN UNA FILIALE E AVEVA MINACCIATO IL CASSIERE - DOPO UNA COLLUTTAZIONE CHE LO HA SPINTO A MORDERE UN UOMO AL BRACCIO, E’ SCAPPATO MA…


     
    Guarda la fotogallery

    Val.Err. per “il Messaggero”

     

    francesco zampaglione francesco zampaglione

    Due anni e dieci mesi. Francesco Zampaglione, 49 anni, ex componente del gruppo dei Tiromancino e fratello del leader Federico, ha scelto il rito abbreviato e ottenuto uno sconto di pena, ma il processo, che lo vede imputato per tentata rapina a una banca a Roma, si è concluso comunque con una condanna. Il giudice dell'udienza preliminare ha anche superato le richieste dell'accusa, che aveva sollecitato due anni e due mesi. Era il 29 agosto, quando Zampaglione, con il volto coperto, era entrato in una filiale di Banca Intesa a Monteverde.

     

    Volto coperto e in pugno una pistola giocattolo senza il tappo rosso puntata contro i dipendenti. Voleva tutti i soldi, aveva minacciato il cassiere. E invece era finita con una colluttazione. Prima di fuggire dalla banca, aveva anche morso il cassiere a un braccio, poi era scappato sperando di farcela. Si era anche cambiato la maglietta per non farsi riconoscere, ma uno dei clienti della banca lo aveva seguito ed aveva dato l'allarme al 112. Gli agenti del reparto Volanti l'avevano fermato poco distante.

    francesco e federico zampaglione francesco e federico zampaglione

     

    LA DIFESA

    «Era un atto dimostrativo, l'ho fatto per mostrare la disperazione di un comune cittadino rispetto alle politiche economiche di questo Paese», aveva detto Zampaglione davanti al gip Clementina Forleo che aveva respinto la richiesta di scarcerazione in sede di convalida. «Non l'ho fatto per soldi, ho una buona disponibilità economica», ha tenuto a specificare. Poi, ha giustificato quel gesto eclatante come un atto politico. Il pm Mario Dovinola aveva concluso che, nonostante Zampaglione avesse utilizzato una pistola giocattolo e non un'arma vera, abbia mostrato una chiara propensione a delinquere e potrebbe anche colpire di nuovo.

    francesco e federico zampaglione francesco e federico zampaglione

     

    L'atteggiamento mostrato nel corso della tentata rapina, a partire dal modo con cui è entrato in banca con il volto coperto da un cappello, occhiali da sole e foulard senza contare l'aggressione ai danni di un dipendente, che è stato morso al braccio sinistro quando si è opposto alle minacce, spiegando che non avrebbe potuto aprire delle casse computerizzate, avevano spinto il gip a negargli la scarcerazione. Le stesse che ieri, probabilmente lo hanno spinto a condannarlo.

    francesco e federico zampaglione francesco e federico zampaglione

     

    IL PERSONAGGIO

    Per i Tiromancino, aveva scritto, con il fratello Federico, la musica ed i testi degli album Alone alieno, Rosa spinto dando vita a un suono che aveva contraddistinto il gruppo negli anni a venire. Ma le pressioni date dall'improvviso successo del disco e alcune divergenze caratteriali tra i vari componenti porteranno all'inevitabile scioglimento della band.

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie