• Dagospia

    GOOGLE FASTWEB E I FARMACISTI: I FINANZIATORI DI EYU, LA FONDAZIONE LEGATA AL PD AL TEMPO DI RENZI, ORA IN LIQUIDAZIONE. I SUOI CONTI SONO FINITI SOTTO LA LENTE DEI PM PER I 150MILA EURO PAGATI DA PARNASI PER QUELLO CHE È STATO CONSIDERATO UNO STUDIO FITTIZIO. MA LE ALTRE EROGAZIONI NON SONO SOSPETTE: NEL LUNGO INTERROGATORIO L'EX TESORIERE BONIFAZI HA SPIEGATO LE ATTIVITÀ ORGANIZZATE CON QUESTE GRANDI AZIENDE


     
    Guarda la fotogallery

    Valeria Pacelli per il “Fatto quotidiano

     

    MATTEO RENZI FRANCESCO BONIFAZI MATTEO RENZI FRANCESCO BONIFAZI

    Ci sono associazioni dei farmacisti e quelle delle imprese ferroviarie associate, ma anche Google, Lottomatica Spa e Fastweb Spa. È l' elenco di chi in passato ha disposto bonifici nei confronti della Eyu, la fondazione legata al Pd al tempo di Matteo Renzi, ora in liquidazione. A fronte dei bonifici in entrata ci sono eventi, convegni e incontri organizzati. Si tratta insomma di versamenti regolari sui quali la Procura di Roma non ha rilevato irregolarità. Tuttavia scorrere l' elenco dei conti è interessante per capire con chi la Fondazione intratteneva rapporti.

     

    I conti della Eyu sono finiti in un' annotazione del Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di finanza e depositati agli atti dell' indagine su Francesco Bonifazi, che della fondazione è stato presidente. Bonifazi è accusato a Roma di finanziamento illecito ma solo per i 150 mila euro pagati dalla Immobiliare Pentapigna Srl (che era di proprietà dell' imprenditore Luca Parnasi, a giudizio per corruzione anche in relazione alle vicende dello stadio dell' As Roma) a cavallo delle elezioni politiche di marzo 2018 per uno studio di ricerca. Il progetto, dal titolo "Case: il rapporto degli italiani con il concetto di proprietà", viene pagato, a fronte di una fattura emessa dalla alla Fondazione Eyu il 22 febbraio 2018, con due bonifici. Per i pm però il contratto di consulenza tra Eyu e la Immobiliare Pentapigna era "fittizio".

    renzi bonifazi renzi bonifazi

     

    Nell' ambito di questa indagine quindi la Finanza deposita un' annotazione sui conti della Eyu. La Fondazione è titolare di due conti correnti "alimentati rispettivamente dalla raccolta di erogazioni liberali e da proventi di natura commerciale". "La Fondazione - continuano i finanzieri - affianca alla propria attività istituzionale di promozione sociale, realizzata con le donazioni dei sostenitori, anche l' esercizio di un' attività commerciale che consiste nell' elaborazione di studi e ricerche.

     

    I ricavi di tale attività commerciale confluiscono sul conto corrente che risulta 'dedicato' all' incasso dei medesimi, per essere poi periodicamente trasferiti sull' altro conto corrente della Fondazione su quale pervengono inoltre i contributi e le erogazioni liberali dei sostenitori" della Eyu. Tra i committenti degli studi, come detto, nel 2018 c' era anche la Immobiliare Pentapigna di Parnasi.

    FASTWEB BOLT FASTWEB BOLT

     

    Scorrendo quindi i conti della Eyu si trova un bonifico in entrata di 100 mila euro della Msc Cruises sa, un altro da 63 mila del Consiglio nazionale del Notariato. La Federfarma, che raggruppa i titolari di farmacie, versa 40 mila euro, la Gamenet spa - che opera invece nel settore del gioco pubblico - 25 mila. Sullo stesso conto arrivano anche 20 mila euro della Fondazione architetti e ingegneri iscritti a Inarcassa e 10 mila della Federcargo, che fondata nel 2009 riunisce 17 Imprese Ferroviarie.

     

    La finanza poi passa alla disamina di un secondo conto della Eyu, anche qui elencando i bonifici in entrata. Nel 2016 si trova quindi un bonifico da 30 mila euro della Fb associati srl, società di consulenza specializzata in public affairs e lobbying, nel 2017 invece arrivano 54.900 dal fondo Algebris Uk limited, fondata dal renziano Davide Serra. Il fondo nel primo semestre del 2018 versa altri 80 mila euro. Ma tornando al 2017, si trovano ancora: 40 mila euro di Fastweb, 30.500 di Google e 24.400 di Lottomatica che l' anno dopo versa altri 30.500 euro.

    LUCA PARNASI LUCA PARNASI

     

    Nel primo semestre dello scorso anno la più generosa resta la Immobiliare Pentapigna con i suoi 150 mila euro per lo studio di ricerca. Poi ci sono 61 mila euro della Società Cattolica di assicurazione e 115 mila della Octo Telematics Spa.

    Come detto questi versamenti non sono ritenuti illeciti e quindi Bonifazi non ha dovuto giustificare alcunché quando è stato interrogato dai pm. Su Parnasi ha spiegato di aver ribadito più volte all' imprenditore cosa fosse Eyu e "la sua autonomia dal partito".

     

    Dopo l' interrogatorio però, l' ex tesoriere del Pd ha depositato alcuni documenti, in cui si spiega l' attività della Eyu: dall' attività editoriale ("della rivista trimestrale Eyu sono stati pubblicati 5 numeri") a quella per convegni e ricerca (cinque i progetti di ricerca citati nella memoria). Bonifazi ha consegnato anche alcune locandine dei vari convegni organizzati in passato quasi a giustificare alcuni dei bonifici in entrata nelle casse dalla Fondazione. Con la Fondazione Architetti è stato per esempio organizzato un incontro nel 2016 dal titolo "Il lavoro autonomo ai tempi della crisi", con Federfarma un altro a ottobre dello stesso anno su prospettive e opportunità delle farmacia in Italia.

    google google

     

    A novembre del 2017 ce n' è stato un altro con Federcargo e poi con Google più di uno: eventi dal titolo "Human-Machine: new policies for the future of work" organizzati in cinque diverse città europee, come Roma o anche Lisbona.

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie