• Dagospia

    SEGNATEVI QUESTA DATA: IL 20 AGOSTO – È LA DEADLINE OLTRE LA QUALE NON SI PUÒ ANDARE PER VOTARE ENTRO METÀ OTTOBRE. A DIFFERENZA DA QUELLO CHE SOSTIENE GIUSEPPE CONTE, LA CRISI POTREBBE AVVENIRE ANCHE SENZA UN FORMALE PASSAGGIO DEL PARLAMENTO, CHE È IN FERIE FINO AL 10 SETTEMBRE. IL TERRORE DI SALVINI È CHE MATTARELLA IMBASTISCA AL VOLO UN’ALTRA MAGGIORANZA…


     
    Guarda la fotogallery

     

     

    MATTARELLA SALVINI MATTARELLA SALVINI

    Marco Antonellis per Dagospia

     

    Mentre i retroscenisti dei giornaloni si affannano per cercare di capire le reali intenzioni del Colle, dal Quirinale in queste ore fanno trapelare di aver fissato una nuova data limite per chiedere la crisi di governo: quella del prossimo 20 agosto. È questa, infatti, a quanto si apprende, la nuova deadline da non superare se si vuole votare entro metà ottobre. Insomma, Matteo Salvini è avvertito.

    DI MAIO SALVINI CONTE DI MAIO SALVINI CONTE

     

    Il Capitano leghista sarà poi contento di sapere che la crisi potrebbe avvenire anche senza un formale passaggio parlamentare, diversamente da quanto sostenuto dal Premier Giuseppe Conte nelle scorse settimane: al Quirinale si rendono conto della complessità della situazione e non vogliono renderla ancora più difficile.

    LUIGI DI MAIO E MATTEO SALVINI INVECCHIATI CON FACEAPP LUIGI DI MAIO E MATTEO SALVINI INVECCHIATI CON FACEAPP

     

    SERGIO MATTARELLA 2 GIUGNO SERGIO MATTARELLA 2 GIUGNO

    Certo, ciò non toglie che prima di indire eventuali elezioni il Capo dello Stato non proceda alla verifica di nuove possibili maggioranze parlamentari. Ed è proprio questo il vero terrore di Matteo Salvini: "Magari con la scusa di cambiare la legge elettorale per via della riduzione dei parlamentari cercheranno di fare un governo di tutti contro la Lega. Non è affatto detto che se Salvini chiede la crisi si vada dritti al voto. Potrebbe tranquillamente nascere un esecutivo per preparare una nuova legge elettorale e chissà cos'altro. D'altra parte con Gentiloni hanno fatto esattamente così... ": questo  è quello che sostengono in queste ore i big di via Bellerio, pensiero totalmente condiviso dal leader leghista.

    MATTARELLA GENTILONI MATTARELLA GENTILONI

     

    salvini mattarella salvini mattarella

    In ogni caso, Sergio Mattarella attende precisi segnali dai leader di governo prima di decidere il da farsi: "Al momento non sono previsti incontri…" fanno sapere gli uomini più vicini al Presidente. "Certo, se poi la situazione precipitasse...". Nel frattempo però, come si diceva, la data che ora è stata cerchiata in rosso è quella del 20 agosto, data che sarebbe l'ultima buona per consentire di svolgere le elezioni politiche ad ottobre (il 13 o il 20) e permettere così al prossimo governo di approvare entro il 31 dicembre la legge di bilancio.

    luigi di maio nicola zingaretti luigi di maio nicola zingaretti

     

    Altra data cerchiata in rosso dagli uomini del Colle, ma per motivi differenti, è quella del 20 ottobre: entro quella data, infatti, Roma dovrà mandare a Bruxelles e alle Camere il testo della manovra economica sulla quale la Commissione Europea sarà poi chiamata ad esprimersi entro il 30 novembre.

    matteo salvini a sabaudia 17 matteo salvini a sabaudia 17 matteo salvini a sabaudia 16 matteo salvini a sabaudia 16 matteo salvini a sabaudia 31 matteo salvini a sabaudia 31 matteo salvini a sabaudia 25 matteo salvini a sabaudia 25 matteo salvini a sabaudia 23 matteo salvini a sabaudia 23 matteo salvini a sabaudia 28 matteo salvini a sabaudia 28 matteo salvini a sabaudia 15 matteo salvini a sabaudia 15 matteo salvini a sabaudia 29 matteo salvini a sabaudia 29 CONTE E MATTARELLA CONTE E MATTARELLA salvini e di maio ai lati opposti dei banchi del governo salvini e di maio ai lati opposti dei banchi del governo di maio e salvini di maio e salvini salvini mattarella salvini mattarella salvini mattarella salvini mattarella

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie