• Dagospia

    IL GENERALE PAPPALARDO: "È INIZIATA UFFICIALMENTE L'OPERAZIONE LIBERIAMO L'ITALIA”, ANCHE SE L’ITALIA NON SE N’È ACCORTA - “GALLITELLI? ABBIAMO UN RAPPORTO AFFETTUOSO. BERLUSCONI È UN PAGLIACCIO, COME SI PERMETTE? VADA A RIFARSI LA FACCIA DA QUALCUN ALTRO, CHE SEMBRA UNA MUMMIA” - MA SE IN POLITICA GLI ANDRÀ MALE, PREPARATEVI ALLE SUE OPERE: “SONO UN GRANDE COMPOSITORE MA NON MI DANNO SPAZIO, QUESTO E' UN PAESE DI MERDA”


     
    Guarda la fotogallery

    Da ‘Radio Cusano Campus

    IL GENERALE ANTONIO PAPPALARDO IL GENERALE ANTONIO PAPPALARDO

     

    Il generale Pappalardo è intervenuto stamattina ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università degli Studi Niccolò Cusano.

     

    Il leader del Movimento Liberazione Italia ha parlato delle sue prossime mosse: "E' iniziata ufficialmente l'operazione Liberiamo l'Italia. Siamo andati nei tribunali della Repubblica di Palermo e di Trapani, abbiamo consegnato un atto di diffida per invitare magistrati, poliziotti e carabinieri a fare il loro dovere e ad arrestare questi parlamentari che non sono stati convalidati.

     

    Abbiamo presentato questo atto ai magistrati, ci abbiamo parlato e gli abbiamo chiesto di agire. E' previsto l'arresto obbligatorio. Noi siamo i cittadini, siamo il popolo sovrano, ci devono dare una risposta, o ci dicono che sono stati convalidati e devono fare un atto giudiziario con cui dicono che sono stati convalidati oppure li devono arrestare, perché stanno compiendo un grandissimo reato".

    IL GENERALE PAPPALARDO E IL SUO MOVIMENTO IL GENERALE PAPPALARDO E IL SUO MOVIMENTO

     

     

    Sul generale Gallitelli: "L'ho conosciuto, è stato il mio cappellone all'accademia militare. Io ero al secondo anno, lui al primo. Abbiamo un rapporto di legame affettuoso. Berlusconi è un emerito pagliaccio, non può prendere uno che ha comandato l'arma dei carabinieri ed esporlo così, in questa maniera. Ma come si permette? Senza consultare gli interessati e gli altri suoi alleati. Gallitelli non è un cialtroncello qualsiasi, è stato comandante generale dell'Arma! Berlusconi quando fa dei nomi deve stare molto attento. E poi gli do un consiglio, a rifarsi la faccia non vada dagli imbalsamatori egiziani. Sembra una mummia. E poi stia attento a quello che dice, sta indisponendo tutto il popolo italiano. Ma Berlusconi non ha un limite della decenza? Non capisce che sta rischiando il ridicolo? Io non mi farei mai candidare da un pregiudicato".

     

    GALLITELLI GALLITELLI

    Sul suo rapporto con la musica: "Io sono un compositore particolarmente apprezzato all'estero. In Italia le eccellenze vengono oscurate. Viene oscurata la grande cultura del nostro Paese, siamo in un Paese di merda, non viene valorizzata la nostra cultura. All'estero mi apprezzano parecchio, mentre in Italia nemmeno mi chiamano in televisione, dove si fanno le più grandi cavolate di questo mondo. Sono tanti i grandi artisti che ci sono nel nostro Paese che vengono oscurati. Siamo figli della grande musica che va in tutto il mondo, questa grande musica viene completamente oscurati e si fa musica dozzinale, di poco conto".

    berlusconi da fazio berlusconi da fazio berlusconi come il ken umano berlusconi come il ken umano

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie