• Dagospia

    REPLICHE DI ''FATTO''/2 - AGLI ARTICOLI DI TRAVAGLIO E MELETTI SULL'ASSE CALTAGIRONE-SALVINI PER DEFENESTRARE LA RAGGI, SCRITTI IN RISPOSTA ALL'EDITORIALE DI CUSENZA SUL ''MESSAGGERO'' CHE CHIEDE LE DIMISSIONI DELLA SINDACA, ARRIVA UNA RISPOSTA AL ''FATTO'' CHE RIBADISCE L'INDIPENDENZA E L'AUTONOMIA DEL QUOTIDIANO ROMANO DAL SUO POTENTE EDITORE. PECCATO CHE LA LETTERA SIA FIRMATA ''GRUPPO CALTAGIRONE''…


     
    Guarda la fotogallery

     

    Lettera al ''Fatto Quotidiano'' in risposta agli articoli di Travaglio e Meletti che legavano l'editoriale contro Virginia Raggi di Virman Cusenza, direttore del ''Messaggero'', a un asse Caltagirone-Salvini per consegnare Roma alla Lega:

     

    VIRGINIA RAGGI E MARCO TRAVAGLIO VIRGINIA RAGGI E MARCO TRAVAGLIO

    Ogni volta che il Messaggero prende una posizione si cerca di coinvolgere il suo editore escludendo che il giornale ed il suo direttore possano avere una propria autonomia. Una delle caratteristiche fondamentali del Messaggero in questi anni è stata quella di essere spesso fuori dal coro. Si capisce che nell' Italia di oggi è difficile immaginare che si possa essere non schierati ma critici sui singoli fatti, ora a favore ora contro qualunque parte politica, giudicando sulle cose e non sulle idee.

     

    D' altronde, se ci fossero interessi particolari su Roma, che non ci sono, la giusta scelta sarebbe, come diceva l' Avvocato Agnelli, di essere sempre governativi e mai all' opposizione. Questo per dovere di cronaca. Molto cordialmente.

    Ufficio Stampa Gruppo Caltagirone

     

     

    La risposta del ''Fatto Quotidiano''

    Prendiamo atto che la difesa della linea editoriale e dell' autonomia del Messaggero dal suo editore viene fatta dall' editore stesso.

    Virman Cusenza e Francesco Gaetano Caltagirone Virman Cusenza e Francesco Gaetano Caltagirone giorgio meletti giorgio meletti

     

    Guarda la fotogallery
    ultime notizie