• Dagospia

    PERCHÉ NON PROVIAMO A FARLO ANCHE IN ITALIA? – IN SVIZZERA HANNO REALIZZATO UN SONDAGGIO SUL LOCKDOWN PER I NON VACCINATI. INDOVINATE CHI HA VINTO? MA CERTO, IL SÌ: PIÙ DELLA METÀ DELLA POPOLAZIONE È FAVOREVOLE A RESTRIZIONI MAGGIORI PER CHI NON SI VUOLE FARE LA PUNTURA. PERCHÉ LA MAGGIORANZA SILENZIOSA DELLA POPOLAZIONE, CHE HA SEMPRE RISPETTATO LE REGOLE, DEVE ESSERE OSTAGGIO DI UNA MINORANZA RUMOROSA DI SVALVOLATI?


     
    Guarda la fotogallery

     

     

    Walliserkanne di Zermatt, ristorante no vax in Svizzera Walliserkanne di Zermatt, ristorante no vax in Svizzera

    (ANSA) - In Svizzera una persona su due si dice favorevole ad imporre il confinamento alle persone non vaccinate contro il Covid. Secondo un sondaggio pubblicato oggi dal Sonntagsblick, l'idea è appoggiata dai due terzi delle persone tra i 60 e i 79 anni, riferisce l'agenza Keystone-Ats.

     

    Il sondaggio dell'istituto Link si basa su un campione di 1.000 persone intervistate. Il 47% si è detto contrario al confinamento per i non vaccinati, mentre il 3% non ha un'opinione. L'ipotesi di un lockdown per tutti è invece respinta dall'80% degli intervistati. La metà degli svizzeri e delle svizzere è inoltre favorevole alla vaccinazione obbligatoria.

     

    Due terzi degli svizzeri approvano anche l'introduzione della cosiddetta regola del certificato 2G (dal tedesco "geimpft" e "genesen", ossia vaccinati o guariti), annunciata venerdì scorso dal governo. In base a queste ultime decisioni dell'esecutivo federale, per far fronte alla pandemia, da lunedì soltanto i vaccinati e i guariti potranno accedere a ristoranti, cinema, centri fitness e musei.

    VACCINAZIONE CORONAVIRUS VACCINAZIONE CORONAVIRUS

     

    Ieri, circa 300 persone hanno manifestato a Berna contro le nuove misure. L'azione è stata pubblicizzata sui social media come una "grande manifestazione spontanea" contro la diffusione del "certificato 2G". Lo scorso 28 novembre, gli elettori elvetici avevano approvato (con il 62% di sì) la modifica della legge Covid-19, che aveva tra l'alto creato le basi legali per il certificato Covid locale (green pass). Allora, si trattava del certificato 3G, per vaccinati, guariti o con un test negativo.

    LA TERZA DOSE DEL VACCINO ANTI-COVID LA TERZA DOSE DEL VACCINO ANTI-COVID Walliserkanne di Zermatt, ristorante no vax Svizzera 2 Walliserkanne di Zermatt, ristorante no vax Svizzera 2 No Vax Germania No Vax Germania

    Guarda la fotogallery


    ultime notizie